Penne rigate condite con pesto al radicchio
 
Tempo prep.
Tempo cottura
Tempo tot
 
Ciao a tutti sono Klau Kostaj, oltre che a scrivere su punto com ora lo faccio assieme a Roberto anche qui su punto org, ma in chiave diversa: oltre ad essere diabetica tipo 1 fin da bambina, lavoro come aiuto cuoca in una catena italiana della ristorazione e mi diletto anche a casa ad elaborare, inventare nuove ricette e creazioni gastronomica, poi con il coronavirus e relativa quarantena mi sono sbizzarrita (e cassa integrazione) ha estratto dalla pentola qualche proposta, ed oggi vi presento la prima: si tratta delle penne rigate al pesto di radicchio, un piatto semplice da preparare e che da soddisfazione. Alla prossima!
Autore:
Tipo ricetta: Primi asciutti
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 320 grammi di pasta di semola tipo penne rigate
  • 1 caspo di radicchio rosso di Verona
  • 100 grammi di ricotta
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • Un pizzico di sale e pepe
Istruzioni
  1. Per il pesto:
  2. Frullare radicchio rosso di Verona (fresco, non passato in padella), con ricotta (io ho usato quella senza lattosio), olio EVO, pepe e sale, volendo si può aggiungere un pochino di origano per darli un sapore ancora più particolare, io ho provato tutte e due le versioni.
  3. Per la pasta:
  4. Far bollire l’acqua e poi lasciar cuocere la pasta per circa 10 minuti, scolare le penne e lasciare rapprendere e quindi aggiungere 2 o 3 cucchiai da cucina di pesto. Servire caldo.
  5. Sarebbe un piatto senza nichel, istamina e lattosio. Un piatto abbastanza fresco direi, perfetto con l'arrivo del caldo. Di carboidrati dipende dalla quantità di pasta che uno mangia (io avevo 50 cho). Di ricotta ho messo 100gr, una di quelle confezioni piccole. Radicchio a caso.