pexels-photo-172073

Nutrire la popolazione in crescita del mondo in modo sostenibile non è un compito facile. Ecco perché gli scienziati stanno esplorando le opzioni per trasformare i sottoprodotti di frutta e verdura – come bucce o polpa scartate durante la lavorazione – in ingredienti e integratori alimentari nutrienti. Ora, i ricercatori riportano nel Journal of Agricultural and Food Chemistry di ACS i risultati dalla trasformazione degli scarti di mirtilli e cachi i quali possono essere trasformati in polveri ricche di antiossidanti che potrebbero avere effetti benefici sul microbiota intestinale.

Negli ultimi anni, le polveri di frutta e verdura sono diventate popolari come un modo per aggiungere composti benefici, elementi come i polifenoli e carotenoidi (due tipi di antiossidanti), messi nella dieta, consumandone direttamente le polveri o come ingrediente nei prodotti alimentari. Tuttavia, in molti casi questi composti salutari sono presenti a livelli simili o persino più alti nei sottoprodotti rispetto a quelli di altre parti del frutto o della verdura. Noelia Betoret, María José Gosalbes e colleghi volevano ottenere polveri dai rifiuti di cachi e mirtilli e quindi studiare come la digestione potrebbe influenzare il rilascio di antiossidanti e altri composti bioattivi. Volevano anche determinare gli effetti delle polveri digerite sulla crescita batterica intestinale.

I ricercatori hanno ottenuto polveri da bucce di cachi e parti di fiori e dai solidi rimasti dopo aver prodotto il succo di mirtillo. Il tipo di polvere, il metodo di essiccazione, il contenuto di fibre e il tipo di fibra hanno determinato il rilascio di antiossidanti durante una digestione simulata. Ad esempio, la liofilizzazione ha conservato più antociani, ma questi sono stati più facilmente degradati durante la digestione rispetto a quelli nei campioni essiccati all’aria. Quindi, il team ha aggiunto le polveri a una sospensione fecale e ha condotto una fermentazione colica finta, sequenziando i batteri presenti prima e dopo la fermentazione. L’incubazione con le polveri di frutta ha comportato un aumento di diversi tipi di batteri benefici e alcuni batteri sono cresciuti meglio con una polvere rispetto all’altra.

###

Gli autori riconoscono il finanziamento del Politecnico di Valencia e della Fondazione per la promozione della salute e della ricerca biomedica della regione di Valencia (FISABIO) .

L’abstract che accompagna questo documento può essere visualizzato qui

Related Posts
On line la piattaforma sui sistemi alimentari di oltre 230 Paesi e territori
Uno strumento lanciato da Fao, Gain e Johns Hopkins Alliance for a Healthier World.Una nuova piattaforma che illustra i sistemi alimentari globali, regionali e nazionali per aiutare autorità e altri ...
READ MORE
Come evitare di mangiare il mondo
Dalla decrescita a una trasformazione sostenibile del sistema alimentare“Solo ridurre le dimensioni del nostro attuale sistema alimentare non ridurrà di molto le emissioni. Invece, dobbiamo trasformare la natura stessa di ...
READ MORE
Cucinare oggi
Ecco le ricette più cliccate negli ultimi 12 mesi e come i social non hanno (ancora) soppiantato i ricettari di famiglia La ricerca dell’Osservatorio Nestlé esplora il mondo delle ricette e ...
READ MORE
Dalla Manduria alla Manciuria: il gusto apulolucano senza limiti e confini
Nasce ad Altamura Deofoodis: la cultura italiana del “mangiare sano” e le specialità enogastronomiche dello slow food e street food a domicilio Deofoodis, la cultura italiana del “mangiare sano” raggiunge tutta ...
READ MORE
Il gusto delle etichette alimentari
A volte le leggende metropolitane nascondono una verità come quella che un normale distillato versato da una bottiglia con un’etichetta prestigiosa è spesso più apprezzato dello stesso distillato versato da ...
READ MORE
#Plasmon gli acquisti di materia prima dalla filiera italiana volano oltre le 24mila tonnellate
Protocollo d’intesa MIPAAF-Plasmon • Il Sottosegretario Centinaio: “Risultati in così breve tempo confermano validità e lungimiranza del Protocollo siglato nel 2019”   • La Ministra Bonetti: “Costruire alleanze con il mondo dell’impresa, con il mondo ...
READ MORE
Mille utilizzi con il ricettario di Peraga: LA ROSA BRUNA
Dallo sciroppo all’acqua di rose, 7 ricette per la tavola e la cura di sé. Nel linguaggio dei fiori è simbolo dell’amore per eccellenza, la mitologia greca narra che sia ...
READ MORE
Coronavirus: le conseguenze del lockdown sui disturbi alimentari degli italiani
Roma, 22 ottobre 2020 – I disturbi alimentari rappresentano un problema di sanità pubblica emergente nella società moderna. L’esordio è sempre più precoce nei ragazzi e i fattori influenti sono complessi e ...
READ MORE
Gli italiani a tavola? Ascoltano musica
Uber Eats presenta i risultati della ricerca “Il cibo è musica” · La pizza è pop, carne e hamburger rock, sushi è jazz, il poke disco dance · Il 61% ...
READ MORE
+ Piacere – consumo energetico a far da mangiare
Mai senza coperchio, meno acqua e cottura passiva: tre semplici regole per una pasta ancora più green (-47% di energia ed emissioni gas effetto serra, -30% di energia)Uno studio promosso ...
READ MORE
On line la piattaforma sui sistemi alimentari di
Come evitare di mangiare il mondo
Cucinare oggi
Dalla Manduria alla Manciuria: il gusto apulolucano senza
Il gusto delle etichette alimentari
#Plasmon gli acquisti di materia prima dalla filiera
Mille utilizzi con il ricettario di Peraga: LA
Coronavirus: le conseguenze del lockdown sui disturbi alimentari
Gli italiani a tavola? Ascoltano musica
+ Piacere – consumo energetico a far da