Il sito più comune per il dolore nei corridori ricreativi è il ginocchio. Per alcuni, soprattutto per i corridori più anziani, il dolore può essere un sintomo dell’osteoartrosi. Ma la corsa peggiora il dolore al ginocchio e l’artrosi?

Uno studio dal Canada mostra che molte persone, compresi gli operatori sanitari, ritengono che la corsa possa essere dannosa per le articolazioni del ginocchio, in particolare nelle persone con artrosi del ginocchio. Una persona su due ritiene che il carico ripetitivo associato alla corsa, in particolare la corsa frequente o su lunghe distanze, accelererà il deterioramento causato dall’osteoartrosi del ginocchio e ridurrà i tempi per la sostituzione chirurgica del ginocchio con un’articolazione artificiale.

Ma queste paure sulla corsa sono supportate dalla scienza? L’esercizio ricreativo non sembra essere dannoso per la cartilagine del ginocchio . In effetti, l’esercizio è importante per la salute della cartilagine: lo stimolo apporta sostanze nutritive alle articolazioni . E le persone che si esercitano moderatamente hanno meno probabilità di avere l’artrosi del ginocchio . Più specificamente, i corridori ricreativi hanno tassi di artrosi del ginocchio molto più bassi rispetto ai non corridori . Quindi potresti dire che non correre potrebbe essere un male per le ginocchia.

Tuttavia, la corsa ad alto volume o ad alta intensità è associata a tassi più elevati di artrosi del ginocchio rispetto alla corsa ricreativa , suggerendo che probabilmente c’è un punto debole che non implica essere un teledipendente o diventare troppo competitivo.

Corridore esausto
                                           Non esagerare. 

Cosa succede se hai già dolore al ginocchio o artrosi?

Non è chiaro se continuare a correre con dolore al ginocchio o artrosi sia dannoso per le ginocchia e molti ricercatori in tutto il mondo stanno esplorando questa domanda. Ma continuare a correre, se puoi, ti aiuterà a ottenere i numerosi benefici per la salute di un’attività fisica regolare, inclusa la prevenzione di almeno 35 malattie croniche, come malattie cardiache, ictus, diabete di tipo 2 e depressione . In generale, i corridori vivono tre anni in più rispetto ai non corridori. E i benefici della corsa sono indipendenti da altre cose, come età, sesso, peso, alcol e fumo In altre parole, se due persone fumassero regolarmente sigarette o bevessero alcol in modo eccessivo, e uno di loro fosse un corridore, il corridore sarebbe ancora vivo più lungo del non corridore.

La corsa è un’attività che può essere svolta all’aperto nella maggior parte del mondo e richiede un’attrezzatura minima. E i benefici per la salute possono essere ottenuti con un minimo di 50 minuti consecutivi a settimana . Durante la pandemia, il fatto che possa essere fatto da solo senza l’aiuto di altri aumenta ulteriormente la sua attrattiva e garantisce che le persone possano continuare a partecipare per rimanere in salute.

Tre suggerimenti per la gestione del dolore al ginocchio correlato alla corsa

Puoi esercitarti in sicurezza seguendo semplici regole .

  1. Ridurre il volume o l’intensità della corsa (velocità ridotta, evitare le discese) ridurrà i carichi sulle ginocchia e può aiutare a ridurre il dolore .
  2. Cercare aiuto e guida per l’esercizio terapeutico, come il rafforzamento dei muscoli del ginocchio e dell’anca, da un fisioterapista o altro professionista qualificato, può ridurre il dolore al ginocchio correlato alla corsa e ad altre attività, anche nelle persone con artrosi del ginocchio .
  3. Valuta attentamente di cambiare la tua tecnica di corsa con la guida di un professionista. Cambiare il tuo stile di corsa in un colpo sull’avampiede invece che sul tallone può ridurre i carichi sulle ginocchia e il dolore al ginocchio correlato alla corsa . Tuttavia, aumenterà i carichi sulla caviglia, ponendo rischi di ferire altre articolazioni e tessuti . Aumentare la cadenza di corsa (frequenza di passi) o cambiare la posizione del tronco può anche ridurre i carichi sul ginocchio e può aiutare a ridurre il dolore .

Scritto da Ewa M Roos e Christian Barton.

Fonte: The Conversation .