La pornografia è sempre più disponibile su Internet dal 2007 circa.

Ciò ha portato a un rapido assorbimento dell’uso, ma ci sono poche informazioni su come l’aumento dell’uso del porno potrebbe influenzare la funzione erettile.

In un recente studio condotto in Belgio, Danimarca e Regno Unito, i ricercatori hanno scoperto che la quantità di pornografia che un uomo guarda è collegata a una peggiore funzione erettile.

Hanno scoperto che guardare il porno è anche collegato a una maggiore insoddisfazione per il sesso “normale”, con solo il 65% degli intervistati che giudica il sesso con un partner più stimolante del porno.

Lo studio è stato presentato al Congresso virtuale EAU. Un autore è il professor Gunter de Win dell’Università di Anversa e dell’Ospedale universitario di Anversa.

Nello studio, il team ha utilizzato un questionario online, che è stato pubblicizzato principalmente agli uomini in Belgio e Danimarca attraverso social media, poster e volantini.

Circa 3.267 uomini hanno risposto alle 118 domande, rispondendo a domande sulla masturbazione, la frequenza della visione di pornografia e l’attività sessuale con i partner.

Il team ha scoperto che c’era una vasta gamma di risposte.

Inoltre, circa il 23% degli uomini sotto i 35 anni che hanno risposto al sondaggio presentava un certo livello di disfunzione erettile quando faceva sesso con un partner.

C’era un legame molto forte tra il tempo trascorso a guardare il porno e l’aumento della difficoltà con la funzione erettile con un partner, come indicato dalla funzione erettile e dai punteggi sulla salute sessuale.

Anche le persone che guardano più porno hanno ottenuto punteggi alti sulle scale di dipendenza dal porno. Potrebbe essere che le persone che hanno risposto non siano completamente rappresentative dell’intera popolazione maschile.

I ricercatori hanno scoperto che il 90% degli uomini avanza velocemente per guardare le scene pornografiche più eccitanti.

Non c’è dubbio che il porno condiziona il modo in cui le persone vedono il sesso; nel sondaggio, solo il 65% degli uomini ha ritenuto che il sesso con un partner fosse più eccitante che guardare il porno.

Inoltre, il 20% ha ritenuto di dover guardare un porno più estremo per ottenere lo stesso livello di eccitazione di prima.

Il team ritiene che i problemi di disfunzione erettile legati al porno derivino da questa mancanza di eccitazione.

Suggeriscono che anche i medici che si occupano di disfunzione erettile dovrebbero chiedere informazioni sulla visione della pornografia.