Un estratto di Curcuma longa (CL), comunemente noto come curcuma, è risultato essere più efficace del placebo per ridurre il dolore al ginocchio nei pazienti con artrosi del ginocchio. Tuttavia, la CL non ha influenzato gli aspetti strutturali dell’osteoartrosi del ginocchio, come il gonfiore o la composizione della cartilagine valutata utilizzando la risonanza magnetica. I risultati di uno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo sono pubblicati su Annals of Internal Medicine .

Nonostante l’elevato carico dellamalattia, attualmente non sono disponibili farmaci modificanti della stessa approvati per il trattamento dell’osteoartrite. Trattamenti comuni, come paracetamolo e farmaci antinfiammatori non steroidei, hanno solo effetti da lievi a moderati e sono associati a eventi avversi. In quanto tale, esiste un’urgente necessità di farmaci più sicuri ed efficaci per il trattamento dell’osteoartrite.

I ricercatori dell’Università della Tasmania, in Australia, hanno assegnato in modo casuale 70 partecipanti con artrosi sintomatica del ginocchio e evidenza ecografica di versamento (gonfiore all’interno dell’articolazione del ginocchio) per ricevere 2 capsule al giorno di CL (n = 36) o placebo abbinato (n = 34) per 12 settimane per determinare l’efficacia della CL per ridurre i sintomi del ginocchio e il gonfiore articolare. Le variazioni nel volume del dolore e del versamento sinovite al ginocchio sono state valutate rispettivamente mediante questionario standardizzato e risonanza magnetica nell’arco di 12 settimane. I ricercatori hanno anche cercato cambiamenti nella composizione della cartilagine, nell’uso di farmaci antidolorifici, nella qualità della vita, nelle misurazioni delle prestazioni fisiche e negli eventi avversi. Dopo 12 settimane, hanno scoperto che i pazienti che assumevano gli integratori di curcuma riportavano meno dolore rispetto a quelli del gruppo placebo senza eventi avversi. Oltretutto, i partecipanti al gruppo curcuma hanno consumato meno farmaci per il dolore rispetto ai partecipanti al gruppo placebo. Non c’era differenza negli aspetti strutturali dell’osteoartrosi del ginocchio tra i gruppi. A causa del modesto effetto degli estratti di curcuma sul dolore al ginocchio, la piccola dimensione del campione dello studio, la breve durata del follow-up e il centro di ricerca unico, i ricercatori suggeriscono che gli studi multicentrici con campioni di dimensioni maggiori e lunga durata del follow-up sono necessari per valutare il significato clinico dei loro risultati.