Uno dei miei modi preferiti per imparare è studiare le persone che sono su questo pianeta da sette decenni o più. Una di quelle persone è mio nonno, che ha 87 anni e si prende ancora cura di se stesso.

Ho anche incontrato diversi imprenditori di grande successo tramite mio padre, con cui lavoro dal 2010. Ho avuto l’opportunità di avviare un’attività con mio padre, e questo mi ha automaticamente messo alla presenza di grandi uomini d’affari e investitori.

Due di queste persone mi hanno ispirato molto. Uno di loro è un investitore immobiliare olandese che ora ha settant’anni. Una volta mi ha detto che non vuole mai andare in pensione. Un altro è un imprenditore americano della Florida, con cui abbiamo iniziato a lavorare di recente. Ha 82 anni. E alla fine dell’anno scorso, è venuto a trovarci in Olanda da solo. Per lui l’età non è un limite.

Ma non è quello che pensava la compagnia di autonoleggio. Non volevano dargli una macchina a causa della sua età! Ci ha detto: “Queste persone non vogliono darmi una macchina.Non lo capisco Mi sento come se avessi 50 anni “.

 

La curiosità è sottovalutata

Chiedo a ogni persona di successo che conosco qual è il loro “segreto”. Qual è la chiave per una lunga vita? Chi è meglio per rispondere a questa domanda di qualcuno che può parlare per esperienza?

Ecco cosa mi hanno detto tutti questi ragazzi: devi rimanere curioso. Continua a imparare cose nuove, continua a innovare. Non “andare in pensione” e chiamarlo chiuso. Brinderai nel momento in cui lo fai.

Non sono solo le persone che ho incontrato per affari. Una buona parte dei miei lettori e degli studenti dei corsi online ha più di 70 anni. Il mio studente più anziano ha 88 anni. Probabilmente ho imparato di più dal suo atteggiamento che dal mio corso. Rimanere un eterno studente  è senza dubbio una delle cose più importanti nella vita.

Troppa parte della nostra vita è dedicata ad attività senza senso che ci tengono occupati. Ma una vita di curiosità non significa una vita di impegni.

L’attività è nemica della curiosità

Recentemente ho ricevuto un messaggio da un ragazzo con cui lavoravo. Non lo chiamo più amico, ma all’epoca eravamo vicini. Mi ha chiesto come sto. Ci siamo scambiati alcuni messaggi e ho pensato che fosse fantastico che ci abbia contattato.

Ho chiesto se potevo chiamarlo in modo da poterlo recuperare correttamente. “Sono occupato in questo momento, ti ricontatterò.” Da allora non l’ho più sentito.

Se sono troppo occupato per una telefonata,  lo vedo come un segno che non ho il controllo della mia vita . L’ho imparato dagli stessi ragazzi che ho menzionato sopra. Quando li chiami, rispondono. Quando invii loro un’email, ti ricontatteranno.

Non importa quante responsabilità che hanno, e quante persone che impiegano, hanno sempre  fanno  il tempo. Questa è la mia misura nella vita. Se non riesco a decollare un giorno, devo ripensare alla mia vita e alla mia carriera.

Se non puoi chiamare qualcuno per 10 minuti perché sei impegnato, la vita ha il controllo di te. Altre persone sono al posto di guida della  tua  vita. Questo è successo anche a me. E non riesco a immaginare che le persone  vogliano  vivere così. È questa sensazione di essere vissuta da qualcos’altro.

Ecco il punto: quando sei impegnato, non puoi più essere curioso . Dopotutto, sei troppo occupato per quello, giusto? Grosso errore.

La curiosità mantiene la vita nuova

Negli ultimi anni sono più spinto dalla curiosità che da ogni altra cosa. Nel dicembre dello scorso anno, i ragazzi di Amazon India mi hanno contattato per il mio libro,  Think Straight . Era il libro più letto su Prime quell’anno. Il libro ha ricevuto una sorta di badge e lo avrebbero inserito nel negozio Kindle.

Hanno condiviso del materiale promozionale che potrei usare sui social media per parlare di questo. Sebbene fossi molto onorato del fatto e volessi condividerlo, ho anche pensato tra me e me: “Perché dovrei darmi una pacca sulla spalla?” Non mi interessa

Certo, ci tengo  molto al fatto  che alle persone sia piaciuto il libro. Ma non ho bisogno di parlarne come se fosse un risultato enorme. Quando vedo altre persone farlo, non sono mai impressionato. I feed sui social media di autori ed esperti sono spesso pieni di post autoindulgenti. E le loro biografie includono distintivi d’onore senza senso a cui nessuno importa.

“Ho 500 milioni di visualizzazioni. Sono stato nominato cercatore di attenzione dell’anno. ” O qualcosa di simile. Congratulazioni, genio. A nessuno importa del tuo ego.

È tutto rumore . Quando sono con le persone che ho menzionato all’inizio, mi rendo conto che la vita consiste nel provare e fare cose nuove . Il nostro amico di 82 anni sta ancora innovando e lavorando a nuove tecnologie. È così che ti godi la vita e dimentichi tutte le cose che non contano.

La verità è che stavo lavorando su cose che mi sono piaciute lo scorso dicembre. Mi sono semplicemente dimenticato della cosa dell’Amazzonia. Ad essere onesto, quando l’ho saputo per la prima volta, mi sono sentito onorato e volevo dirlo a tutti. Ma poi, sono andato avanti con il mio lavoro.

Ho persino dimenticato di dirlo alla mia famiglia. L’ho menzionato solo una settimana dopo. A quel punto, la promozione era già iniziata e ho pensato: “Sto bene per come stanno le cose”.

Questa è la più grande lezione che ho imparato trascorrendo del tempo con persone che avrebbero dovuto andare in pensione ma sono ancora attive. Tutto è rumore tranne che per fare le cose che ti incuriosiscono. Ciò manterrà la tua vita piena di attività e gioia. E quando rimani attivo, la vita diventa lunga.


Darius Foroux è l’autore di Think Straight . Scrive su DariusForoux.com , dove pubblica articoli settimanali su produttività, abitudini, processi decisionali e finanza personale.

 

Immagine per gentile concessione di Clay Banks .