Il paramedico di Jet Suit raggiunge gli escursionisti infortunati in pochi secondi

Arrivare il più rapidamente possibile sul luogo di un’emergenza medica è un obiettivo fondamentale per qualsiasi paramedico. Può essere abbastanza facile nelle aree urbane e persino rurali, ma quando qualcuno è bloccato in cima a una montagna spesso non ci sono opzioni utili. I droni possono offrire aiuto in alcuni casi, come la consegna di defibrillatori esterni per gli astanti, ma nulla può sostituire la presenza di un medico professionista in loco.

Il Great North Air Ambulance Service (GNAAS) inglese, che opera in aree in cui le persone fanno escursioni su terreni remoti, sta ora testando una tuta jet per portare rapidamente i paramedici praticamente ovunque. Le regioni coperte da GNAAS sono molto collinose, rocciose e per lo più prive di alberi. Gli elicotteri possono volare in giro, ma l’atterraggio è spesso una grande sfida a causa delle superfici irregolari.

L’organizzazione ha collaborato con Gravity Industries, una società che sviluppa tute jet, per testare la tecnologia per applicazioni mediche di emergenza e, come si vede nel video seguente, c’è chiaramente un grande potenziale.

Nell’esperimento, individui “colpiti” sono stati localizzati a circa 25 minuti di cammino su una collina. Usando la tuta jet, un paramedico è riuscito a raggiungerli in meno di due minuti, atterrando facilmente nelle vicinanze su una superficie rocciosa.

La tuta jet utilizzata ha cinque turbine che generano più di 1.000 cavalli. Può raggiungere 85 miglia all’ora e può essere alimentato utilizzando carburante per aerei o diesel.

Ecco un video che mostra come un paramedico in tuta jet potrebbe assistere un’emergenza medica:

Altro dalla BBC :

Via: Great North Air Ambulance Service