#behindthecucina e #thesocialburger sono le due iniziative che la media tech company ha ideato e implementato per raccontare in modo diverso e innovativo la Pizza Week e la Burger Week che accompagneranno il back to work fino al 4 ottobre

Uber Eats ha scelto Al.ta Cucina, la community verticale di food che porta nel mondo la cucina italiana come mediatech company, per implementare la strategia digital con campagne dedicate durante la Pizza Week (7-14 settembre) e la Burger Week (14 settembre – 20 settembre), le due iniziative lanciate dal brand che vedono come protagonisti pizza e hamburger, un piatto tipicamente italiano e l’altro adottato dal bel paese e ricreato con le migliori carni nostrane.

A settembre sono partiti quindi due nuovi progetti, rispettivamente #behindthecucina e #thesocialburger, entrambi totalmente digitali e con una grossa capacità di coinvolgimento a partire dagli oltre 4 milioni di utenti della community per raggiungere tutti i foodies italiani alle prese con il rientro dalle vacanze. Uber Eats si è affidato ad Al.ta Cucina per l’idea creativa, la strategia e la produzione dei contenuti per le due iniziative che mettono in mostra un nuovo modo originale, creativo e coinvolgente che innova le modalità di comunicazione nel settore food andando oltre le modalità tradizionali di engagement.

Durante la Pizza Week, dal 7 al 14 settembre, con #behindthecucina Al.ta Cucina ha trasportato gli appassionati di questo “piatto bandiera” dietro le quinte di due pizzerie iconiche presenti a Milano e permesso l’accesso a sconti esclusivi messi a disposizione da Uber Eats per l’iniziativa. Grazie a #behindthecucina, Al.ta Cucina ha offerto alla sua community la possibilità di scoprire, attraverso un video IGTV e una serie di Stories, il dietro le quinte di due pizzerie iconiche di Milano: Cocciuto e Sorbillo. In particolare, c’è stata la scoperta del format Cocciuto, della loro filosofia in cucina e di come, oggi giorno, sia sempre più necessario che chef e pizzaiolo lavorino in sinergia. Inoltre è stato raccontato cos’è la pizza per Gino Sorbillo, noto pizzaiolo napoletano che porta la tradizione italiana nel mondo.

#TheSocialBurger è invece il progetto ideato per la Burger Week di Uber Eats, partito dal 14 settembre e arrivato fino al 20 settembre. In questo caso, Al.ta Cucina ha contribuito alla creazione di un vero e proprio “Social Burger” insieme alla sua community: sulle Stories Instagram, dove è stato creato un Osservatorio Social dedicato, la community ha potuto scegliere gli ingredienti di uno speciale panino, realizzato da l’hamburgheria milanese Willy’s Burger, che si differenzia per la freschezza e la qualità delle materie prime. L’hamburger è per tutti ordinabile su Uber Eats con uno sconto esclusivo per la community fino al 4 ottobre.

L’hamburger è stato promosso tramite un video di lancio, una serie di contenuti Stories e feed ad hoc sui canali social di Al.ta Cucina per tutta la durata dell’evento. All’attività di branded content, Al.ta Cucina ha affiancato una campagna di paid ads con l’obiettivo di generare traffico verso l’app di Uber Eats attraverso la veicolazione di un coupon esclusivo per la community.

“Questi due progetti lanciati grazie a Uber Eats ci hanno permesso di mettere in campo una serie di attività con l’obiettivo di acquisire nuovi utenti per la piattaforma di delivery” spiega Alessandro Tartaglia, Co-founder di Al.ta Cucina raccontando le finalità delle iniziative “al tempo stesso, Uber Eats ha portato valore alla community di Al.ta Cucina, da una parte grazie ai contenuti esclusivi di #behindthecucina, e dall’altra, con il #thesocialburger, creando con la community un piatto che si può, finalmente, provare per davvero.”

A proposito di Al.ta Cucina
Al.ta Cucina è una community verticale di food che porta nel mondo la cucina italiana come mediatech company. Startup fondata da Alessandro Tartaglia e Simone Mascagni nel 2018, oggi rappresenta una delle più grandi food community sulle maggiori piattaforme social dove protagoniste sono le video ricette. Attualmente con un seguito di oltre 4 milioni di persone e oltre e 1 miliardo di visualizzazioni organiche ottenute i canali social di Al.ta Cucina hanno rivoluzionato il modo in cui le ricette del Bel Paese vengono cercate, consultate e condivise diventando a loro volta una sorta di social cross piattaforma per gli appassionati di cucina italiana. A partire da queste caratteristiche i canali di Al.ta Cucina sono diventati un’opportunità per le aziende di dialogare con una community verticale. A oggi la media tech company individua e sviluppa progetti di branded content, amplificazione tramite network di brand ambassadors, contest di ricette, contest Gratta & Vinci e campagne di affiliation marketing capaci di premiare sia le audience sia le conversion attraverso soluzioni digitali originali, competitive e soprattutto basate su una delle community verticali sul food più rilevanti in Italia.
(ph: efanews.eu)