BLOOMINGTON, Ind. – Durante la pandemia, la quantità di tempo trascorso davanti allo schermo per molte persone che lavorano e imparano da casa, oltre che per guardare la TV in modo incontrollato, è aumentata notevolmente. Una nuova ricerca ha scoperto che indossare occhiali blu prima di dormire può portare a un sonno notturno migliore e contribuire a una giornata di lavoro migliore da seguire.

“Abbiamo scoperto che indossare occhiali che filtrano la luce blu è un intervento efficace per migliorare il sonno, l’impegno al lavoro, le prestazioni dei compiti e il comportamento di cittadinanza organizzativa e ridurre il comportamento controproducente sul lavoro”, ha affermato Cristiano L. Guarana, assistente professore di gestione e imprenditorialità presso il Indiana University Kelley School of Business. “Indossare occhiali che filtrano la luce blu crea una forma di oscurità fisiologica, migliorando così sia la quantità che la qualità del sonno”.

La maggior parte della tecnologia che usiamo comunemente, come schermi di computer, smartphone e tablet, emette luce blu, che secondo ricerche precedenti può disturbare il sonno. I lavoratori sono diventati più dipendenti da questi dispositivi, soprattutto mentre navighiamo tra il lavoro e la scuola a distanza durante la pandemia di coronavirus.

I media hanno recentemente riferito sui vantaggi degli occhiali blu per coloro che trascorrono molto tempo davanti allo schermo di un computer. Questa nuova ricerca amplia la comprensione del ritmo circadiano, un processo interno naturale che regola il ciclo sonno-veglia e si ripete all’incirca ogni 24 ore.

“In generale, gli effetti di indossare occhiali che filtrano la luce blu erano più forti per i” nottambuli “che per le” allodole mattutine “, ha detto Guarana, che in precedenza ha studiato come la mancanza di sonno influisca sulle decisioni aziendali, sulle relazioni e su altri comportamenti nelle organizzazioni. “I gufi tendono ad avere periodi di sonno più tardi nel corso della giornata, mentre le allodole tendono ad avere periodi di sonno nelle prime ore della giornata.

“Sebbene la maggior parte di noi possa trarre vantaggio dalla riduzione della nostra esposizione alla luce blu, i dipendenti owl sembrano trarne maggiori benefici perché riscontrano maggiori disallineamenti tra il loro orologio interno e l’orario di lavoro controllato dall’esterno. Il nostro modello evidenzia come e quando indossano occhiali che filtrano la luce blu può aiutare i dipendenti a vivere e lavorare meglio “.

I risultati compaiono nel documento “Gli effetti della filtrazione della luce blu sul sonno e sui risultati lavorativi”, pubblicato online dal Journal of Applied Psychology . Guaranà è l’autore corrispondente; i suoi coautori sono Christopher Barnes e Wei Jee Ong dell’Università di Washington.

La ricerca ha scoperto che l’impegno quotidiano e lo svolgimento dei compiti possono essere correlati a processi biologici più sottostanti come il processo circadiano.

“La nostra ricerca spinge la letteratura sui cronotipi a considerare la relazione tra i tempi dei processi circadiani e le prestazioni dei dipendenti”, hanno scritto i ricercatori.

Una buona notte di sonno non avvantaggia solo i lavoratori; aiuta anche i profitti dei loro datori di lavoro.

“Questo studio fornisce la prova di un mezzo molto conveniente per migliorare il sonno dei dipendenti e i risultati di lavoro, e il ritorno sull’investimento implicito è gigantesco”, ha detto Barnes, professore di management e Evert McCabe Endowed Fellow presso la University of Washington’s Foster School of Attività commerciale. “Personalmente non conosco altri interventi che sarebbero così potenti a un costo così basso”.

In due studi, il ricercatore ha raccolto dati da 63 manager aziendali e 67 rappresentanti di call center presso gli uffici con sede in Brasile per una società finanziaria multinazionale statunitense e ha misurato le prestazioni delle attività dei clienti. I partecipanti sono stati scelti casualmente per testare occhiali che filtravano la luce blu o quelli che erano occhiali placebo.

“I dipendenti sono spesso tenuti a lavorare la mattina presto, il che può portare a un disallineamento tra il loro orologio interno e l’orario di lavoro controllato esternamente”, hanno detto i ricercatori, aggiungendo che le loro analisi hanno mostrato uno schema generale secondo cui la filtrazione della luce blu può avere un effetto cumulativo sulle variabili chiave di performance, almeno a breve termine.

“L’esposizione alla luce blu dovrebbe anche preoccupare le organizzazioni”, ha detto Guarana. “L’ubiquità del fenomeno suggerisce che il controllo dell’esposizione alla luce blu può essere un primo passo praticabile per le organizzazioni per proteggere i cicli circadiani dei loro dipendenti dalle interruzioni”. 

Related Posts
EssilorLuxottica registra un aumento dei ricavi del 38,1% nel primo trimestre 2022
Il gruppo italo-francese di occhiali  EssilorLuxottica SA ha registrato un forte aumento dei ricavi del primo trimestre, aiutato da una buona performance nella maggior parte delle regioni. Il produttore di occhiali da sole Persol , Oakley  e  Ray-Ban  ha ...
READ MORE
Da non perdere: La mostra Louis Vuitton e Nike Air Force 1 di Virgil Abloh apre a Brooklyn
Virgil Abloh  ha dato tutta la sua creatività al mondo della moda e delle calzature, e per questo è giusto che  Louis Vuitton  onori i suoi modelli in modo significativo. La Louis Vuitton e  ...
READ MORE
Valentino svela i primi look della sua nuova offerta di occhiali
Valentino ha svelato il primo sguardo alla sua nuova offerta di occhiali progettata per incarnare l'artigianato couture della casa di moda dopo aver firmato un accordo di esclusiva con Akoni Group , con ...
READ MORE
Questo prototipo di dispositivo crea una luce bianca calda senza le tonalità blu che possono causare problemi di salute.
Per essere più efficienti dal punto di vista energetico, molte persone hanno sostituito le loro luci a incandescenza con lampadine a diodi a emissione di luce (LED). Tuttavia, quelli attualmente sul ...
READ MORE
Discovering a New World: How One Man’s Passion for Cycling Inspired Omnivear, the World’s First Smart Glasses with Augmented Frames
Come la passione di un uomo per il ciclismo ha ispirato Omnivear, i primi occhiali intelligenti al mondo con montature aumentate Dotato di montature in metallo memory per qualsiasi vestibilità e ...
READ MORE
Il diamante blu più grande del mondo è stato venduto per 57,5 ​​milioni di dollari all’asta di Sotheby’s a Hong Kong
Il più grande diamante blu del mondo è stato venduto per 57,5 ​​milioni di dollari a  un'asta di Sotheby's  a Hong Kong. Soprannominata "The De Beers Blue", l'enorme gemma con taglio a gradino ...
READ MORE
In barca sul mare Bandiera Blu
Aperitivo romantico o giornata di tuffi? La dolce vita per gli ospiti di Villa Gelsomino di Santa Margherita LigureLa Liguria vanta il primato italiano di regione con il numero più ...
READ MORE
Una guida privilegiata a Barcellona a cura dei portieri del Majestic Hotel & Spa Barcelona
Navigazione ed Enologia La giornata inizia a Port Bell dove, dopo essere saliti a bordo di una barca a vela, gli ospiti possono godersi una crociera ricca di meravigliosi e inediti ...
READ MORE
Con il nuovo ME BARCELONA, Melia ottiene il massimo posizionamento nell’ospitalità di lusso
A 14 anni dalla prima apertura del ME by MELIA Barcelona, ​​il gruppo alberghiero spagnolo Melia è tornato a Barcellona con un nuovissimo hotel di lusso eccezionale – elegante, discreto, sereno ma ...
READ MORE
#Julboeyewear In montagna ogni sport ha il suo occhiale: lo dicono gli atleti!
Per un’estate attiva e all’insegna degli sport all’aria aperta, Julbo lancia una collezione di occhiali tecnici e performanti. Modelli scelti e consigliati da François Cazzanelli, Giorgio Tomatis, Daniel Jung, Davide ...
READ MORE
EssilorLuxottica registra un aumento dei ricavi del 38,1%
Da non perdere: La mostra Louis Vuitton e
Valentino svela i primi look della sua nuova
Ridurre la luce blu con un nuovo tipo
Alla scoperta di un nuovo mondo
Il diamante blu più grande del mondo è
In barca sul mare Bandiera Blu
Una guida privilegiata a Barcellona a cura dei
Con il nuovo ME BARCELONA, Melia ottiene il
#Julboeyewear In montagna ogni sport ha il suo