Carciofi in padella
 
Tempo prep.
Tempo tot
 
Con l'arrivo del freddo è tempo di carciofi! E ci si si può sbizzarrire cucinandoli e presentandoli in tavola in vari modi. I carciofi in padella sono la ricetta ideale per chi non è molto bravo fra i fornelli: si preparano semplicemente saltandoli in padella dopo averli puliti e tagliati e servono pochissimi altri ingredienti perché i veri protagonisti del piatto sono loro, i carciofi! Basta davvero poco per esaltarne il sapore: e così in poco tempo e con poca fatica avrete preparato un ottimo e più che salutare contorno! Stiamo infatti parlando di un ortaggio molto sano, depurativo e ricco di antiossidanti. Inoltre, grazie al loro sapore delicato, i carciofi sono la verdura ideale per accompagnare piatti di carne dal gusto intenso. Tuttavia, la ricetta che state per leggere è molto versatile: i carciofi preparati in padella, infatti, sono perfetti non solo come contorno, ma vanno benissimo anche per condire la pasta o per preparare squisiti piatti rustici come torte salate o frittate. Se volete usarli per questo genere di preparazioni o per la pasta, vi basterà tagliarli a fettine sottili prima di cuocerli.
Autore:
Tipo ricetta: Verdure
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • •8 carciofi•
  • •1 limone•
  • •Prezzemolo q.b.•
  • •1 bicchiere di vino bianco•
  • •2 cucchiai di olio extravergine d’oliva•
  • •Pepe q.b.•
  • •Sale q.b.•
Istruzioni
  1. Prima di mettere i carciofi in padella, è necessario pulirli accuratamente. Procedete in questo modo: prima eliminate la parte più estrema del gambo tagliandola con un coltello, dopodiché tagliate anche la punta del carciofo, che presenta le spine (basterà tagliarne più o meno 3 cm). Tirate via le foglie più esterne del fiore stesso, in quanto sono le più dure.
  2. Una volta arrivati al cuore del carciofo, che è la sua parte più tenera, con un coltellino affilato tagliatelo precisamente a metà in senso verticale: eliminate quindi la "barbetta" presente all'interno, che può essere amara.
  3. A mano a mano che pulite in questo modo i carciofi, metteteli a bagno in una ciotola che avrete precedentemente riempito d’acqua fredda e nella quale avrete spremuto il succo del limone: in questo modo eviterete che anneriscano.
  4. Una volta puliti tutti i carciofi, scaldate l'olio extravergine in una padella larga per un minuto circa, a fiamma non troppo alta. Unitevi quindi i carciofi, dopo averli prelevati dal loro ammollo e averli sciacquati sotto acqua corrente. Aggiungete un pizzico di sale, pepe a piacere, mescolate e fate rosolare bene i carciofi.
  5. Dopo una prima rosolatura versate sui carciofi il vino bianco, fatelo evaporare, dopodiché coprite la padella con il suo coperchio e fateli cuocere così a fiamma moderata per 10 minuti circa. Tuttavia il tempo preciso di cottura dipende dalla grandezza dei carciofi: vi consigliamo quindi di controllarli di tanto in tanto e di assaggiarne uno, prima di spegnere il fuoco. Se non è tenero al punto giusto, dovrete prolungare la cottura.
  6. Mentre i carciofi sono sul fuoco, preparate il prezzemolo: sciacquatelo e tritatelo finemente.
  7. Un volta pronti, servite i vostri carciofi in padella dopo averli spolverati con il prezzemolo tritato.
  8. Accorgimenti
  9. La parte di questa preparazione che richiede maggiore attenzione è sicuramente quella della pulizia dei carciofi. Nel maneggiarli e nel tagliare la punta - che in alcuni tipi di carciofo è ricca di spine - dovrete fare attenzione a non pungervi: per evitare di farsi male sarebbe meglio indossare dei guanti. L'utilizzo dei guanti serve anche ad evitare che le mani, a contatto con particolari sostanze presenti nel carciofo, possano annerirsi.
  10. Ricordatevi di tenere il coperchio sul tegame durante la cottura: in questo modo si creerà umidità all'interno e i vostri carciofi in padella non si bruceranno, mantenendosi belli teneri. Inoltre, se volete velocizzare i tempi di cottura, prima di metterli in padella potete tagliarli a fettine piuttosto sottili.
  11. Se vi piace il sapore dell’aglio, potete aggiungerne uno spicchio nella padella con i carciofi. Basterà lasciarlo intero, per poi toglierlo a fine cottura. Ci può stare anche aggiungere un pizzico di peperoncino!
  12. Idee e varianti
  13. La ricetta dei carciofi in padella è molto semplice: se volete renderla più gustosa potete servire i carciofi accompagnandoli con della salsa olandese. Si tratta di una salsa che si può tranquillamente fare a casa: vi basterà mescolare sul fuoco 2 tuorli d’uovo con del burro e un paio di cucchiai di vino bianco, insaporendo il tutto con sale e pepe.
  14. Per rendere i vostri carciofi più gustosi potete anche ricoprirli con abbondante Parmigiano Reggiano (o un altro formaggio a piacere) grattugiato, poco prima di spegnere il fuoco: il Parmigiano si scioglierà formando una succulenta cremina.
  15. Ecco un'altra possibile modifica delle ricetta riportata sopra: se preferite, anziché tagliare il cuore del carciofo a metà, potete lasciarlo intero, scavando la barbetta interna con un cucchiaio (o, ancora meglio, con uno scavino), per eliminarla. A questo punto andrete a disporre i cuori di carciofo uno accanto all'altro in padella, con il gambo verso l'alto. La presentazione del piatto sarà diversa, perché i carciofi saranno interi!
  16. I carciofi in padella con aceto sono una variante dal gusto e dal profumo più intensi, grazie all'aggiunta dell'aceto durante la cottura. Procedete come riportato sopra, ma dopo aver rosolato i carciofi bagnateli con mezzo bicchiere di acqua e mezzo di aceto bianco, anziché con il vino. Cuocete quindi come indicato nella ricetta principale: durante la cottura si formerà un sughetto che verserete sopra i carciofi al momento di servirli.