Le bevande zuccherate e le bevande dolcificate artificialmente sono associate a un rischio più elevato di malattie cardiovascolari, il che suggerisce che le bevande zuccherate artificialmente potrebbero non essere l’alternativa salutare che spesso si afferma di essere, secondo una lettera di ricerca nel Journal of the American College of Cardiology .

La ricerca ha dimostrato che le diete comprese le bevande addolcite con lo zucchero possono avere un impatto negativo sulla salute cardio-metabolica. Le bevande zuccherate artificialmente sono state suggerite come un’alternativa più sana, ma il loro impatto sulla salute cardiovascolare non è del tutto noto. In questo documento, i ricercatori hanno esaminato i dati della coorte francese NutriNet-Santé per studiare la relazione tra il rischio di malattie cardiovascolari e il consumo di bevande zuccherate e bevande zuccherate artificialmente.

Sono stati inclusi record per 104.760 partecipanti. È stato chiesto loro di compilare tre registri dietetici 24 ore su 24 convalidati ogni sei mesi. Le bevande artificialmente zuccherate sono state definite come quelle contenenti dolcificanti non nutritivi. Le bevande zuccherate consistevano in tutte le bevande contenenti il ​​5% o più di zucchero. Per ciascuna categoria di bevande, i partecipanti sono stati suddivisi in non consumatori, consumatori bassi e consumatori elevati.

I ricercatori hanno esaminato i primi casi incidenti di malattia cardiovascolare durante il follow-up dal 2009-2019, che sono stati definiti come ictus, attacco ischemico transitorio, infarto miocardico, sindrome coronarica acuta e angioplastica. Dopo aver escluso i primi tre anni di follow-up per tenere conto del potenziale bias di causalità inversa, 1.379 partecipanti hanno avuto casi di primo incidente di malattia cardiovascolare. Rispetto ai non consumatori, sia i maggiori consumatori di bevande zuccherate che di bevande zuccherate artificialmente presentavano rischi maggiori di malattie cardiovascolari di primo incidente, dopo aver tenuto conto di un’ampia gamma di fattori di confusione.

Oltre a un rischio maggiore di problemi di salute del cuore, Eloi Chazelas, Ph.D. Lo studente, autore principale dello studio e membro del team di ricerca sull’epidemiologia nutrizionale (Università della Sorbona Paris Nord, Inserm, Inrae, Cnam) ha affermato che lo studio potrebbe avere ulteriori implicazioni normative.

“Il nostro studio suggerisce che le bevande zuccherate artificialmente potrebbero non essere un sostituto salutare delle bevande zuccherate, e questi dati forniscono ulteriori argomenti per alimentare l’attuale dibattito su tasse, etichettatura e regolamentazione delle bevande zuccherate e delle bevande zuccherate artificialmente”, ha detto Chazelas.

I ricercatori hanno affermato che per stabilire un nesso causale tra bevande zuccherate e zuccherate artificialmente e malattie cardiovascolari , saranno necessarie la replicazione in coorti prospettiche su larga scala e indagini meccanicistiche.