people, man, adult
Photo by skalekar1992 on Pixabay

Assistente Google si prepara ad accogliere una serie di funzioni che potrebbero tornare utili ai bambini (ma anche agli adulti). Le funzionalità verranno introdotte grazie a uno degli ultimi importanti aggiornamenti del 2020 per display intelligenti come Nest Hub .

Anzitutto, il colosso di Mountain View introduce la possibilità di aggiungere note adesive digitali agli smart display. In questo modo, gli utenti possono lasciare messaggi e ricordarsi meglio le cose da fare. Inoltre, Google intende migliorare la funzione Family Bell dell’assistente domestico con nuovi effetti sonori. Ma la novità più interessante e potenzialmente controversa è quella che consentirà a un bambino di chiedere ad Assistente Google “dove si trovano mamma e papà”. A condizione che il minore abbia almeno 13 anni, potrà domandare la posizione della sua famiglia con l’aiuto di Google Maps e Life360. Oltre agli altoparlanti e ai display intelligenti con l’assistente di BigG, questa funzionalità sarà disponibile su dispositivi Android e iOS.

Per rendere più facile trovare tutte queste nuove funzionalità, Google aggiunge una nuova scheda Famiglia agli smart display. La società afferma che gli utenti possono aspettarsi di vedere l’interfaccia ottimizzata entro la fine dell’anno.

A proposito del gigante della ricerca, di recente è stata introdotta la funzione Alza la mano in Google Meet , che consente di chiedere parola durante una videochiamata con tanti partecipanti. In questo modo, per esempio nel corso di una lezione, è possibile evitare che le voci degli studenti si sovrappongano. Una funzionalità analoga era già stata introdotta nei mesi precedenti in Microsoft Teams.