Samsung Italia, Pacini Editore e la Fondazione Renato Piatti onlus, con la partecipazione del Comune di Milano, hanno approfondito con i partecipanti di un incontro virtuale il tema del linguaggio CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) e il progetto di “Sandrino e i tre piccoli gnomi”, grazie al quale la tecnologia è diventata un potente mezzo di comunicazione inclusiva

Ieri si è tenuto l’incontro virtuale dedicato alla Comunicazione Aumentativa Alternativa (linguaggio CAA), organizzato da Samsung Italia, Pacini Editore e Fondazione Renato Piatti onlus, con la partecipazione di Laura Galimberti, Assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano. Durante l’evento, è stato presentato anche l’iniziativa di Sandrino e i tre piccoli gnomi, una delle favole pubblicate nel libro Bambini di oggi e di ieri. Otto storie oltre lo schermo, un progetto editoriale, e di inclusione sociale, nato dalla collaborazione tra Samsung e Pacini Editore.

“L’emergenza sanitaria che abbiamo affrontato ci ha privati di molte delle nostre abitudini e ci ha spinto, conseguentemente, a cercare delle alternative per continuare a essere vicini alle persone che amiamo. La tecnologia – per esempio quella che permette la comunicazione aumentativa alternativa – è uno strumento prezioso che è venuto in nostro aiuto e che ci permetterà di farci trovare pronti per le sfide del futuro, per affrontare le quali, siamo certi, avremo a fianco partner preziosi come Samsung”, commenta Laura Galimberti, Assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano.

“Da anni la nostra casa editrice dedica una particolare attenzione alla inclusività e alla accessibilità dei contenuti – spiega Patrizia Alma Pacini, Amministratore Delegato di Pacini Editore. Questo progetto consolida un indirizzo che percorriamo da tempo, legato all’utilizzo di più linguaggi e strumenti che facilitino persone con particolari bisogni di comunicazione e apprendimento, mantenendo alta la qualità dei contenuti. L’attenzione e la disponibilità di Samsung a collaborare a questa iniziativa ci rende orgogliosi di aver creato, ancora una volta, un piccolo strumento capace di creare un impatto sociale di qualità elevata”.

“Fondazione Renato Piatti onlus si prende cura da oltre vent’anni di persone con disabilità intellettive e disturbi dello spettro autistico di tutte le età. Accogliamo oltre 500 bambini, giovani, adulti e anziani in 16 centri sparsi tra le province di Varese e Milano. Tutti i nostri centri sono come delle “case” in cui ci occupiamo di tutte queste persone fragili, grandi e piccole, con la missione di dare risposte adeguate ai loro bisogni e assicurare loro la migliore qualità di vita possibile. Ci affidiamo alle conoscenze scientifiche e alle competenze che i nostri colleghi che operano sul campo – medici, psicologi, neuropsichiatri, educatori, terapisti – hanno maturato nel tempo, ma sempre con un’attenzione assoluta alla persona, prima ancora che alla sua disabilità. Alcuni di questi nostri colleghi hanno avuto una formazione specifica sulla Comunicazione Aumentativa Alternativa e la praticano in tutti i casi in cui può essere utile nel percorso educativo e riabilitativo dei nostri “ragazzi”. La devoluzione di parte del ricavato delle vendite di “Sandrino e i tre piccoli gnomi” alla nostra fondazione è un gesto molto “centrato”, oltre che prezioso, e di questo siamo molto grati a Pacini Editore”, commenta Maurizio Ferrari, Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi di Fondazione Renato Piatti onlus.

La favola di Sandrino e i tre piccoli gnomi: la genesi del progetto
Samsung Electronics Italia e Pacini Editore hanno scelto insieme questa storia per farle vivere una vita ancora nuova, traducendola in versione CAA, affinché la favola, da sempre mezzo di comunicazione universale, arrivi davvero a tutti i piccoli lettori, grazie all’ausilio della Comunicazione Aumentativa Alternativa, capace di ampliare il messaggio affinché sia compreso da tutti attraverso un linguaggio basato sulle immagini. Si tratta infatti di un “inbook”, ovvero un libro illustrato con testo integralmente espresso in simboli, capace di aiutare a comunicare una persona, un bambino, che non può parlare. Il libro, che esce proprio in ottobre, mese dedicato a livello internazionale alla Comunicazione CAA, si rivolge anche ai bambini con difficoltà di lettura e di apprendimento, grazie all’ausilio dei simboli e delle immagini.

Sandrino e i tre piccoli gnomi è stata scritto da Rosita Piccolo, una maestra delle scuole primarie in pensione – ma anche nonna di sette nipoti – che, come molti suoi coetanei, ha dovuto vivere questo “strano” 2020 lontana dall’affetto dei suoi cari. Il team di Corporate Citizenship di Samsung Italia, ha raccolto il suo racconto trasformandolo appunto in una storia da pubblicare. A curare la traduzione in simboli secondo il modello definito dal Centro studi inbook sono stati Antonio Bianchi e Eugenia Ratti, mentre le illustrazioni sono state realizzate da Sara Franci.
Parte del ricavato della vendita di questo volume verrà destinata alle attività di Fondazione Renato Piatti onlus, che si prende cura di circa 500 persone con disabilità gravi e autismo. Tra queste, 150 sono bambini con disturbi dello spettro autistico per cui Fondazione Piatti si sta impegnando molto in questi mesi a garantire le terapie necessarie in presenza e soprattutto a distanza, grazie a un progetto di teleriabilitazione.
L’iniziativa consente di comprendere come la tecnologia più avanzata, al pari delle storie del resto, possa diventare un potente mezzo di comunicazione e inclusione, in grado di superare non solo le barriere fisiche, ma anche quelle sociali e culturali.

“Il progetto del libro “Bambini di oggi e di ieri. Otto storie oltre lo schermo” è stato il frutto di un importante percorso nato durante il recente lockdown, durante il quale il team di Samsung si è reso conto ancora di più di quanto il digital divide abbia significato ancora più esclusione, isolamento e solitudine per tanti anziani in Italia, distanziati forzatamente per tante settimane dai propri figli e nipoti. In questo contesto, abbiamo deciso di coinvolgere un gruppo di over 65 in un progetto educativo insieme ad alcune classi di bambini della scuola primaria, con l’obiettivo di aiutare i senior a continuare a raccontare e a raccontarsi, davanti a un piccolo pubblico di nuovi ascoltatori. Abbiamo capito insieme ai grandi e ai piccini coinvolti nel progetto che il modo migliore per raccontarsi era quello di trasformare le proprie storie in favole, linguaggio universale che riesce a far toccare quasi con mano mondi lontani, nel tempo, nell’immaginazione e nello spazio. Partendo da questi presupposti, siamo orgogliosi di aver creato insieme ai nostri partner questa nuova versione in linguaggio CAA di una delle favole del nostro libro, nell’ottica di estendere ancora di più il valore di inclusività delle nostre iniziative di responsabilità sociale di Samsung in Italia”, afferma Anastasia Buda, Corporate Social Responsibility Manager di Samsung Electronics Italia.

Bambini di oggi e di ieri. Otto storie oltre lo schermo, rivolto a tutti i bambini delle scuole primarie e ai loro insegnanti, sarà diffuso gratuitamente in formato digitale in tutte le scuole primarie del territorio nazionale nelle quali Samsung attiverà dei laboratori multimediali on line incentrati sulle favole e sul racconto.

Il libro è scaricabile liberamente da tutte le famiglie e i bambini anche dai siti:

Bambini di oggi e di ieri


https://www.samsung.com/it/campaign/save-for-seniors/#bambini-di-oggi-e-di-ieri

Sandrino e i tre piccoli gnomi in CAA, rivolto a tutti i bambini con difficoltà di comunicazione e di apprendimento, sarà diffuso gratuitamente da Samsung in formato cartaceo in tutte le scuole primarie del territorio nazionale che avranno aderito al progetto Bambini di oggi e di ieri e in cui siano presenti degli alunni con bisogni speciali.

Sandrino è e i tre piccoli gnomi anche acquistabile dal sito: https://www.pacinieditore.it/prodotto/sandrino-tre-piccoli-gnomi/

Samsung Electronics
Samsung ispira il mondo e delinea il futuro attraverso idee e tecnologie rivoluzionarie, trasformando il mondo dei TV, smartphone, tecnologie indossabili, tablet, elettrodomestici, sistemi di rete e memorie, sistemi LSI e soluzioni LED. Per essere aggiornati sulle ultime novità, è possibile visitare la sezione Samsung Newsroom su http://www.samsung.com.
In Samsung, la visione della Global Corporate Citizenship è legata al concetto di “Enabling People” (“Abilitare le persone”). Offrendo momenti di formazione per le generazioni future, Samsung permette agli innovatori di domani di raggiungere il loro pieno potenziale, e diventare i nuovi leader che guideranno i processi di evoluzione positiva in ambito sociale. Samsung si impegna a fornire alle generazioni future tutti gli strumenti, le conoscenze, la creatività e l’empatia necessarie per prosperare in un futuro guidato dalla tecnologia.
In Italia, la vision di Enabling People si traduce in diversi progetti di formazione digitale, pensati per diverse classi di età, come Samsung LetsApp e Samsung Innovation Camp, per gli studenti delle scuole superiori e universitari, e Samsung SAVE for Seniors, nato per offrire le competenze tecnologiche del team di Samsung Electronics Italia a favore dell’educazione digitale dei senior.

A proposito di Fondazione Renato Piatti onlus
Fondazione Renato Piatti onlus è stata costituita nel 1999 a Varese per volontà di alcuni soci della locale Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) allo scopo di progettare, realizzare e gestire servizi a favore delle persone con disabilità intellettiva e relazionale e delle loro famiglie. Gestisce 16 unità di offerta nelle province di Varese e Milano, nelle quali si prende cura di 495 persone di tutte le età, grazie all’impegno di 500 tra operatori e volontari.

Samsung Electronics Italia
Via Mike Bongiorno, 9 – 20124 Milano
Luca Sbarra l.sbarra@samsung.com