Le grandi domande a cui la medicina non risponde

“Perché il male proprio a me?” Qual è il senso del dolore? Un nuovo libro sceglie Giobbe come simbolo di colui che si pone tali domande sul significato del soffrire e del morire, contestualizzandole ai tempi della BioTecnoMedicina che – nonostante il potente armamentario farmacologico a disposizione -, fatica a ricostruire il senso e a fornire risposte, specialmente a coloro che sperimentano strani sintomi di una malattia “rara” e “orfana di diagnosi” o che rimangono incastrati in situazioni iatrogene di “cadavere a cuore battente”, di “morto a livello cerebrale”, di “stato vegetativo permanente”, di “locked-in” e di altre “condizioni infernali in terra” sospese tra la vita e la morte. “Lascia stare Dio e muori!” di Luca Nave, PSB Pragma Society Books, 2020.

Nella sua offerta di salute e di guarigione di tutti i mali, la BioTecnoMedicina è la religione del tempo attuale. Solo quando fallisce si ricorre alle pratiche medicali “alternative” e, come Giobbe, ci si interroga sulla giustizia e sulla bontà divina innanzi all’esperienza delle atroci sofferenze che caratterizzano l’umana esistenza.

Questo libro si occupa dei lamenti dei tanti “Giobbe che popolano l’universo della BioTecnoMedicina. Pazienti che provano un dolore “inspiegabile” che non passa nonostante il potente armamentario farmacologico a disposizione, che sperimentano strani sintomi di una malattia “rara” e “orfana di diagnosi” o che rimangono incastrati in situazioni iatrogene di “cadavere a cuore battente”, di “morto a livello cerebrale”, di “stato vegetativo permanente”, di “locked-in” e di altre “condizioni infernali in terra” sospese tra la vita e la morte.

Facendo tesoro delle esperienze maturate nel contesto della Rete Interregionale per le Malattie Rare del Piemonte e Valle D’Aosta e delle storie dei tanti Giobbe che l’autore ha incontrato sul suo cammino, il libro propone delle riflessioni sospese tra filosofia e medicina, in merito ai temi del dolore e della fine della vita umana. Non si troveranno risposte chiare e distinte da offrire a Giobbe sul perché del dolore, della malattia e della morte ma si indicheranno luoghi e si forniranno strumenti per ricercare queste risposte con l’aiuto della filosofia.

Luca Nave è filosofo e bioeticista, presidente di Pragma. Società professionisti pratiche filosofiche, da anni impegnato nella diffusione della filosofia come praxis, in particolare nel contesto medico-sanitario delle malattie rare e complesse. Autore di numerose pubblicazioni, collabora con università, enti e organizzazioni.

Luca Nave, “Lascia stare Dio e muori. Il lamento di Giobbe ai tempi della BioTecnoMedicina”, PSB Pragma Society Books, Torino, 24 dicembre 2020.

Disponibile sulle principali piattaforme online e in libreria.

Edizione Ebook: 6,99 €

Edizione cartacea: 12,50 €

Related Posts
Aurora e il suo sogno di fare la nurse coach
Roma, 26 aprile 2022 - Le restrizioni della pandemia hanno cambiato il ritmo della vita di ciascuno di noi. Sono cambiati i bisogni e le necessità, ancor di più per chi soffre di particolari ...
READ MORE
Aurora e il suo sogno di fare la