Una nuova ricerca rileva che l’aggiunta di una porzione di funghi alla dieta ha aumentato l’assunzione di diversi micronutrienti, compresi i nutrienti carenti come la vitamina D, senza alcun aumento di calorie, sodio o grassi.

Comprendere l’impatto nutrizionale dell’aggiunta di una porzione di funghi sulle assunzioni abituali e sull’adeguatezza dei nutrienti della popolazione utilizzando i dati NHANES 2011-2016

1 febbraio 2021 – I ricercatori hanno identificato un altro buon motivo per mangiare più funghi. Una nuova ricerca, pubblicata su Food Science & Nutrition (gennaio 2021) ha scoperto che l’aggiunta di una porzione di funghi alla dieta aumenta l’assunzione di diversi micronutrienti, compresi i nutrienti carenti come la vitamina D, senza alcun aumento di calorie, sodio o grassi.

Il dottor Victor L. Fulgoni III e il dottor Sanjiv Agarwal hanno modellato l’aggiunta di funghi ai dati dietetici del National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2011-2016 esaminando un composto di funghi bianchi, crimini e portabella con un rapporto 1: 1: 1 rapporto; uno scenario che include funghi esposti alla luce UV; e uno scenario che include funghi ostrica sia per 9-18 anni che per 19+ anni sulla base di una porzione equivalente di 84 go ½ tazza.

I risultati principali includono:

 

  • L’aggiunta di una porzione da 84 g di funghi ha aumentato la carenza di molti nutrienti tra cui potassio e fibre. Questo era vero per il mix 1: 1: 1 bianco, crimini e portabella e per i funghi ostrica.
  • L’aggiunta di una porzione (84 g) di funghi alla dieta ha comportato un aumento di fibra alimentare (5% -6%), rame (24% -32%), fosforo (6%), potassio (12% -14 %), selenio (13% -14%), zinco (5% -6%), riboflavina (13% -15%), niacina (13% -14%) e colina (5% -6%) in entrambi adolescenti e adulti; ma non ha avuto alcun impatto su calorie, carboidrati, grassi o sodio.
  • Quando i funghi comunemente consumati sono esposti alla luce UV per fornire 5 mcg di vitamina D per porzione, l’assunzione di vitamina D potrebbe soddisfare e superare leggermente il valore giornaliero raccomandato (98% – 104%) per entrambi i gruppi di 9-18 anni e 19+. così come la diminuzione dell’inadeguatezza di questa mancanza di nutrienti nella popolazione.
  • Una porzione di funghi comunemente consumati esposti alla luce UV ha ridotto l’inadeguatezza della popolazione per la vitamina D dal 95,3% al 52,8% per il gruppo di età 9-18 anni e dal 94,9% al 63,6% per il gruppo di età 19+ anni.

 

“Questa ricerca ha convalidato ciò che già sapevamo che l’aggiunta di funghi al piatto è un modo efficace per raggiungere gli obiettivi dietetici identificati dalla DGA”, ha affermato Mary Jo Feeney, MS, RD, FADA e coordinatore della ricerca nutrizionale al Mushroom Council. “I dati provenienti da sondaggi come NHANES vengono utilizzati per valutare lo stato nutrizionale e la sua associazione con la promozione della salute e la prevenzione delle malattie e assistere nella formulazione di standard nazionali e politiche di salute pubblica (CDC, 2020)”.

I funghi sono funghi – un membro del terzo regno alimentare – biologicamente distinti dagli alimenti di origine vegetale e animale che comprendono i modelli alimentari dell’USDA, ma hanno un profilo nutritivo unico che fornisce nutrienti comuni sia agli alimenti vegetali che animali. Sebbene classificati in sistemi di raggruppamento alimentare in base al loro uso come verdura, l’uso crescente dei funghi nelle portate principali nelle diete vegetali è in crescita, supportando gli sforzi dei consumatori per seguire le raccomandazioni di orientamento dietetico basato sugli alimenti per ridurre l’assunzione di calorie, acidi grassi saturi, e sodio aumentando al contempo l’assunzione di nutrienti sotto-consumati tra cui fibre, potassio e vitamina D. Spesso raggruppati con verdure, i funghi forniscono molti degli attributi nutritivi dei prodotti, nonché attributi più comunemente presenti nella carne, nei fagioli o nei cereali.

Secondo FoodData Central dell’USDA, 5 funghi bianchi crudi medi (90 g) contengono 20 calorie, 0 g di grassi, 3 g di proteine ​​e sono a bassissimo contenuto di sodio (0 mg / <1% del valore giornaliero consigliato). Pochi alimenti contengono naturalmente vitamina D e i funghi sono unici in quanto sono l’unico alimento nel reparto di produzione che contiene vitamina D. In particolare, una porzione di funghi crudi, esposti ai raggi UV, bianchi (90 g) e crimini (80 g) ne contiene 23,6 mcg (118% RDA) e 25,52 mcg (128% RDA) di vitamina D, rispettivamente.

I funghi sono una delle migliori fonti alimentari di amminoacidi antiossidanti contenenti zolfo ergotioneina e glutatione tripeptide L’ergotioneina e il contenuto di glutatione nei funghi dipendono dalle varietà di funghi e i funghi ostrica contengono più quantità di questi antiossidanti contenenti zolfo rispetto ai funghi comunemente consumati: bottone bianco , crimini o funghi portabella. Ci si aspetta che l’aggiunta di una porzione di funghi e funghi ostrica comunemente consumati aggiunga 2,24 e 24,0 mg di ergotioneina, rispettivamente, e 3,53 e 12,3 mg di glutatione, rispettivamente, alle diete NHANES 2011-2016 sulla base dei valori della letteratura pubblicata.

Al momento, il database USDA FoodData Central non include dati analitici sull’ergotioneina. Tuttavia, il Consiglio dei funghi sta attualmente sostenendo la ricerca per analizzare i funghi per bioattivi / ergotioneina per la possibile inclusione nel database USDA FoodData Central.

Altre ricerche dal Consiglio dei funghi devono ancora venire

Con i funghi che crescono in consapevolezza e considerazione tra i consumatori a livello nazionale, nel 2019, il Consiglio dei funghi ha effettuato un investimento pluriennale di $ 1,5 milioni nella ricerca per aiutare ad ampliare la comprensione delle qualità nutrizionali del cibo e dei benefici per la salute generale.

Oltre all’analisi dei funghi per bioattivi / ergotioneina per l’inclusione nel database USDA FoodData Central, ulteriori progetti di ricerca approvati includono:

 

  • Effetti di promozione della salute dell’inclusione dei funghi come parte di un modello alimentare sano.
  • Relazione dei funghi con la salute cognitiva negli anziani.
  • L’impatto dei funghi sulla salute del cervello in un modello animale.
  • Impatto nutrizionale dell’aggiunta di una porzione di funghi ai modelli alimentari USDA.

 

Dal 2002, il Consiglio ha condotto una ricerca che sostiene una maggiore domanda di funghi scoprendo i benefici nutritivi e per la salute dei funghi. I risultati pubblicati da questi progetti costituiscono la base per comunicare questi benefici ai consumatori e agli influencer sulla salute. 

Related Posts
Bauer presenta il Granulare ai Funghi Porcini. Istantaneo, a base di funghi porcini, dona più gusto ai tuoi piatti!
L’autunno è una stagione magica in cui i colori caldi si fondono alle temperature fresche, i sapori della terra si uniscono all’odore delle caldarroste e dal sottobosco nascono preziose delizie ...
READ MORE
Quando la palma chiama la bresaola risponde
Con il fantastico antipasto: Bresaola con funghi e cuore di palma Difficoltà: Facile Variazione creativa sul tema di un classico antipasto della Valtellina: la bresaola si presta, più del salame e del prosciutto, ...
READ MORE
Pasta al pesto con funghi porcini
Pasta al pesto con funghi porciniRecipe Type: Primi asciuttiCuisine: ItalianaAuthor: Gerardo BiancoPrep time: 30 minsCook time: 10 minsTotal time: 40 minsServes: 4La pasta al pesto con funghi porcini , ...
READ MORE
La prima analisi di modelli dietetici di tutti e tre i modelli alimentari USDA indaga gli effetti dell'aggiunta di una porzione di funghi
La prima analisi di modelli dietetici di tutti e tre i modelli alimentari USDA indaga gli effetti dell'aggiunta di una porzione di funghi24 febbraio 2021 - Il secondo studio pubblicato ...
READ MORE
Pausa pranzo
Beh oggi una proposta “comune” ma dal contenuto personalizzabile, noi gli chiamiamo tramezzini, altri sandwich o semplicemente panini. Non sono il top della salubrità ma una tantum si possono fare.Tramezzini ...
READ MORE
Fai la pausa con me
Con le bruschette vegetariane Difficoltà: Facile Il supporto di pane abbrustolito si presta a qualsiasi matrimonio: le bruschette sono oggi diventate una delle attrazioni dei locali frequentati dai giovani, perché di rapida preparazione ...
READ MORE
Una proposta sedicente
In onore della saga di fantascienza “Star Trek” una ricetta spaziale che trasformerà il vostro piatto in un disco volante pronto per arrivare ai confini della galassia e. Buon appetito Pappardelle ...
READ MORE
Bauer presenta il Granulare ai Funghi Porcini. Istantaneo,
Quando la palma chiama la bresaola risponde
Pasta al pesto con funghi porcini
I funghi aggiungono nutrienti importanti se inclusi nella
Pausa pranzo
Fai la pausa con me
Una proposta sedicente