mushroom, nature, white
Photo by Josch13 on Pixabay

Uno studio sui topi suggerisce che i funghi possono sopprimere l’attività del recettore degli androgeni

WASHINGTON – Le sostanze chimiche presenti nei funghi champignon bianchi possono rallentare la progressione del cancro alla prostata, secondo uno studio sui topi presentato virtualmente all’ENDO 2021, l’incontro annuale della Endocrine Society.

“Gli androgeni, un tipo di ormone sessuale maschile, promuovono la crescita delle cellule del cancro alla prostata legandosi e attivando il recettore degli androgeni, una proteina espressa nelle cellule della prostata”, ha detto il ricercatore capo Xiaoqiang Wang, MD, Ph.D., MB (ASCP), del Beckman Research Institute of City of Hope, un centro oncologico completo a Duarte, in California. “I funghi champignon bianchi sembrano sopprimere l’attività del recettore degli androgeni”.

Shiuan Chen, Ph.D. della City of Hope, il principale ricercatore di questo progetto, ha precedentemente condotto uno studio clinico di fase uno con polvere di funghi bianchi in pazienti con cancro alla prostata ricorrente, che ha indicato che i funghi hanno ridotto i livelli di antigene prostatico specifico ( PSA) nel sangue, con effetti collaterali minimi. Livelli ematici elevati di PSA negli uomini possono indicare l’esistenza di tumori alla prostata.

Il nuovo studio mirava a comprendere il meccanismo alla base di questa scoperta. I ricercatori hanno studiato l’effetto dell’estratto di funghi sulle cellule del cancro alla prostata sensibili agli androgeni. Hanno anche studiato l’effetto dell’estratto sui topi a cui sono stati impiantati tumori della prostata umana, creando un modello animale i cui risultati sarebbero più affidabili man mano che la ricerca viene tradotta in studi clinici sull’uomo.

I ricercatori hanno scoperto che nelle cellule tumorali della prostata, l’estratto di fungo bianco ha soppresso l’attività del recettore degli androgeni. Hanno anche scoperto che nei topi trattati con estratto di fungo bianco per sei giorni, la crescita del tumore alla prostata è stata significativamente soppressa e i livelli di PSA sono diminuiti.

“Abbiamo scoperto che i funghi champignon bianchi contengono sostanze chimiche che possono bloccare l’attività del recettore degli androgeni nei modelli murini, indicando che questo fungo può ridurre i livelli di PSA”, ha detto Wang. “Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, è possibile che i funghi champignon bianchi possano un giorno contribuire alla prevenzione e al trattamento del cancro alla prostata”. 

Related Posts
“Un viaggio RICERCAto”: oltre 30 strutture prestigiose dell’hotellerie italiana si uniscono a supporto della ricerca della Fondazione IEO-CCM
Aperta l’asta su CharityStars per aggiudicarsi un soggiorno speciale (e che fa bene al cuore)Saranno una serie di aste online a fare tornare il piacere di pianificare una vacanza speciale ...
READ MORE
Radioterapia: apparecchi ancora inadeguati e migliaia di pazienti senza trattamento
L’appello di Clinici e Pazienti: “Il 60% dei malati oncologici potrebbe essere curato con la radioterapia. Prioritario utilizzare i fondi del PNRR per colmare il gap tecnologico, rafforzare le Reti oncologiche ...
READ MORE
“Un viaggio RICERCAto”: oltre 30 strutture prestigiose dell’hotellerie
Radioterapia: apparecchi ancora inadeguati e migliaia di pazienti