Upcoming events

Spazi retail, superfici dal mood underground, metrature modulabili per ogni esigenza. Ma anche zone verdi, giardini e camminamenti. A Porta Nuova, anima cool di Milano, tante location ‘chiavi in mano’, pronte a ospitare progetti b2b e iniziative consumer di carattere transitorio.

Temporary shop, pop-up store, esposizioni e showroom transitori, eventi, installazioni artistiche e tanto altro ancora.
Pronte ‘chiavi in mano’, nel Distretto di Porta Nuova, cuore pulsante di Milano, tante location da utilizzarsi – anche per brevi periodi – per promuovere un brand, lanciare un nuovo prodotto, presentare un progetto o (speriamo ben presto) proporre un evento live. Il tutto in una landing area di assoluto richiamo, un contesto davvero unico in Italia, frizzante e vitale, frequentato ogni giorno da migliaia di persone. Alle spalle uno skyline mozzafiato, disegnato da torri e grattacieli, e il verde dei parchi e dei giardini circostanti.

Aree indoor e outdoor, superfici attrezzate e già arredate o ancora da personalizzare, modulabili su misura, di tagli diversi e di ogni metratura. Ce n’è davvero per ogni esigenza. Tutti gli spazi sono gestiti da Big Spaces, società di Venue Management guidata da Andrea Baccuini che dal 2013 ha siglato un accordo d’incarico con COIMA, l’SGR che ha in gestione i fondi che hanno contribuito alla nascita di Porta Nuova. È proprio nell’ambito di tale accordo che lo scorso giugno ha preso vita il progetto dei Milano City Studios, gli innovativi set di posa già diventati un punto di riferimento per le produzioni cine-televisive, pubblicitarie e per le realizzazioni di eventi.
Con l’obiettivo di ottimizzare l’utilizzo delle aree outdoor e di molti spazi retail liberatisi di recente nel distretto di Porta Nuova, Big Spaces ha studiato due nuovi pacchetti di proposte di locazione. Il primo, denominato Shop-Off, offre l’utilizzo temporaneo di alcuni punti vendita di varie dimensioni. Il secondo, Space-On, raggruppa tutti gli spazi outdoor gestiti dove poter fare installazioni o esposizioni di prodotto.

“Saper individuare il luogo giusto al momento giusto è da sempre una delle leve fondamentali per chi desidera promuovere un brand, lanciare un nuovo prodotto sul mercato, o anche solo proporre contenuti capaci di arrivare al pubblico di riferimento sulla scia delle emozioni suscitate. Come vuoi, quando vuoi: i nostri spazi, utilizzabili anche per brevi e brevissimi periodi, rappresentano una risposta concreta alle esigenze commerciali e di comunicazione di una grande platea di fruitori. Dall’automotive al food&beverage, dalla moda al luxury e alla cosmetica. Dall’elettronica alla telefonia. E ancora architettura e design, cinema e televisione, arte, musica e cultura. Sono questi i principali, ma non certo gli unici, ambiti di mercato a cui ci rivolgiamo.” sottolinea Andrea Baccuini.

Una nuova duplice offerta, dunque. Vediamone i dettagli.

SHOP OFF – Un negozio libero, un ristorante temporaneamente chiuso o un appartamento ancora non locato: ogni spazio può dar vita a progetti temporanei grazie a un utilizzo alternativo rispetto a ciò per cui è stato concepito. Spazi ricercati, esclusivi, capaci di soddisfare agenzie e aziende per la realizzazione di temporary shop, eventi, show-room e molte altre attività.

• The Bay (Piazza Gae Aulenti, 2) – Spazio retail libero (modulabile fino a 250 mq) con ingresso e vetrine in un’area di grande passaggio. Pop-up store, temporary shop, installazioni e lanci di prodotto, shooting fotografici, riprese cinematografiche e televisive… all’interno della piazza simbolo della rinascita milanese.

• The Glass (via Mike Bongiorno, 13) – Spazio retail libero caratterizzato da grandi vetrine panoramiche (modulabile fino a 320 mq). L’ampia metratura e la posizione strategica lo rendono perfetto per Pop-up store, Temporary shop, installazioni e lanci di prodotto, ma anche per accogliere eventi, shooting fotografici, riprese cinematografiche e televisive.

• The Ramp (Piazza Lina Bo Bardi) – Ampie metrature e alti soffitti: un’area dal mood underground (modulabile fino a 550 mq) dove è possibile dar vita a qualsiasi tipo di progetto. Dalle produzioni cine-televisive alla realizzazione di eventi, da un ristorante temporaneo a uno show room, da un’esposizione a un’installazione artistica.

• The Telescope (Piazza Alvar AAlto) – Un’area principale con dehor esterno e un open-space caratterizzato da una doppia esposizione alla luce solare e da ampie vetrine (modulabile fino a 280 mq). Ambienti già pronti per ospitare eventi di lunga durata ma perfetti anche per accogliere qualsiasi attività temporary.

… e tanti altri spazi – Big Spaces mette a disposizione nel perimetro del distretto di Porta Nuova numerose altre location (dai 70 ai 350 mq) a uso warehouse o temporary. Sono spazi esclusivi, situati in punti nevralgici e ad alto flusso tra Via Capelli, via Garibaldi e l’area delle ex-Varesine.

SPACE ON – Piazza Gae Aulenti, via Capelli ma anche Piazza Alvar Aalto e il Parco BAM sono solo alcune delle aree esterne che si possono utilizzare in Porta Nuova per realizzare installazioni, pop-up, esposizioni, ma anche show e attività di intrattenimento all’aperto. Sono aree di grande passaggio e molto frequentate che garantiscono un’importante visibilità dei brand.

• The Square – Ben otto aree distribuite tra Corso Como, Piazza Gae Aulenti, Piazza Alvar AAlto e Piazza Lina Bo Bardi, per circa 5.500 mq complessivi. Circondati da uffici, negozi, bar, ristoranti e residenze, gli Squares godono di un passaggio pubblico costante a qualsiasi ora del giorno e della notte. Professionisti, cittadini residenti ma anche tanti turisti rendono vivi gli spazi esterni di Porta Nuova rendendoli il luogo ideale per lanci di prodotto, installazioni e attività pop-up. Non a caso sono sempre di più i brand che decidono di presentarsi e di comunicare all’interno di questa straordinaria cornice.

• The Park – All’interno del Parco BAM – Biblioteca degli Alberi Milano – sono stati individuati 4 Fields of Play, aree outdoor in prato rasato a disposizione di agenzie, di aziende e di tutti coloro che desiderano realizzare progetti (aperti al pubblico o privati) dal carattere innovativo e sostenibile per accrescere e qualificare la propria ‘brand reputation’. Anche le Promenade – i passaggi pedonali larghi 5mt che attraversano il parco – sono aree, con locazione al metro quadro, a disposizione per l’organizzazione di mercatini, stand, foodtruck e installazioni temporanee. 4 aree verdi e 5 camminamenti per una superficie complessiva di 9.500 mq.

———————————————————————————————-
BIG SPACES è la Società di venue management incaricata dal 2013 da COIMA SGR con obiettivo la promozione, commercializzazione e gestione short term di tutti gli spazi indoor e outdoor del Distretto di Porta Nuova, finalizzata alla realizzazione di eventi, alle produzioni televisive, pubblicitarie e cinematografiche sotto il brand Milano City Studios. Nelle attività rientrano anche commercializzazione di temporary shop e l’attivazione di spazi pubblici in collaborazione con aziende/brand. – http://www.bigspaces.it

Related Posts
Rosewood Vienna apre a luglio 2022
Rosewood Hotels & Resorts  ha annunciato l'apertura prevista di Rosewood Vienna nel luglio 2022. La struttura si trova su Petersplatz, una delle piazze più famose del centro storico di Vienna. L'inaugurazione segnerà la prima ...
READ MORE
Matrimoni 2022 e Covid, meno restrizioni: ecco cosa è cambiato
Una buona notizia per tutti gli sposi che coroneranno il proprio sogno d’amore nei prossimi mesiMilano, 6 maggio 2022 - Le norme sui matrimoni nel 2022 riguardo il Covid, ...
READ MORE
Bacoli, un incanto
Descrivere Bacoli non è semplice Bacoli è tante cose insieme, un borgo di mare ma al contempo un borgo di campagna, si specchia in una laguna ma è anche una cittadina ...
READ MORE
Long life and prosperity with Camillo: a new book
It was once a heretical science fiction to turn back the biological time of the human race. Today it is science. I'll explain how and why.   Take note: Thu 30 June ...
READ MORE
Vieni con me a Miami
Le acque famose in tutto il mondo di Miami Beach ispirano esperienze di viaggio stagionaliLa Miami Beach Visitor and Convention Authority celebra le sette miglia di costa della destinazione e ...
READ MORE
“Tesoro, sono a casa:” La vita pandemica per le coppie sposate può portare alla tristezza, alla rabbia
Forse lo spazio è stretto in casa e condividi un ufficio remoto con il tuo coniuge. Oppure il tuo partner ti chiede di allontanarti dal lavoro per guardare i bambini perché ...
READ MORE
Ronco dei Fiori
Domenica 17 aprile 2022 lo spazio espositivo della Fondazione Marguerite Arp a Locarno-Solduno riapre con la nuova mostra: “Sono nato in una nuvola” Jean Arp a cura di Simona Martinoli «Sono ...
READ MORE
LA REGINA DELLA POP – ART ITALIANA IN MOSTRA A BARI PRESSO LA GALLERIA D’ARTE DI GIUSEPPE BENVENUTO
CONTEMPORANEA GALLERIA D’ARTE di Giuseppe Benvenuto presenta GIOSETTA FIORONI | Intreccia cura di Gemma Gulisano1 maggio – 31 maggio 2022BARIPer la prima volta nel capoluogo pugliese, Contemporanea Galleria D’Arte è ...
READ MORE
Balenciaga debutta “Le Cagole” nella boutique londinese di Mount Street
BALENCIAGA. Il direttore creativo di Demna Gvasalia  ha trasformato la sua boutique nel quartiere londinese di Mayfair in un lussuoso negozio pop-up per la nuova e molto  acclamata linea Le Cagole che è preceduta ...
READ MORE
Esports: come l’industria dell’ospitalità in difficoltà potrebbe trarre vantaggio da questo enorme business
Il campionato mondiale di League of Legends allo Staples Center di Los Angeles nel 2016. Patrick Knight/Wikipedia , CC BY-SA Durante la pandemia, il mondo dello sport si è fermato. Eventi globali come le Olimpiadi, ...
READ MORE
Rosewood Vienna apre a luglio 2022
Matrimoni 2022 e Covid, meno restrizioni: ecco cosa
Bacoli, un incanto
Long life and prosperity with Camillo: a new
Vieni con me a Miami
“Tesoro, sono a casa:” La vita pandemica per
Locarno: inizia la stagione espositiva alla Fondazione Marguerite
LA REGINA DELLA POP – ART ITALIANA IN
Balenciaga debutta “Le Cagole” nella boutique londinese di
Esports: come l’industria dell’ospitalità in difficoltà potrebbe trarre