man, silly, expression
Photo by RyanMcGuire on Pixabay

Giocare ai videogiochi può fornire un supporto a basso costo, di facile accesso, efficace e privo di stigma

Irlanda, 17 giugno 2021: i videogiochi più diffusi hanno il potenziale per fornire un supporto a basso costo, di facile accesso, efficace e privo di stigmatizzazione per alcuni problemi di salute mentale, hanno scoperto i ricercatori di Lero, il Science Foundation Ireland Research Center for Software.

Il team di Lero, leader mondiale nella ricerca sulla salute connessa, ha affermato che i videogiochi potrebbero essere utilizzati laddove le terapie convenzionali non sono disponibili a causa dei costi o della posizione, o come aggiunta ai tradizionali trattamenti terapeutici per la depressione o l’ansia.

Il ricercatore di Lero, il dottor Mark Campbell, ha affermato che ci sono prove scientifiche crescenti a sostegno dell’efficacia dei videogiochi commerciali per migliorare i risultati sulla salute mentale dopo che il team ha esaminato la ricerca accademica esistente sull’impatto dei videogiochi sui problemi di salute mentale, in particolare la depressione e l’ansia.

“Vale la pena considerare i videogiochi commerciali come una potenziale opzione alternativa per il miglioramento di vari aspetti della salute mentale a livello globale”, ha aggiunto.

Il dottor Campbell ha guidato un team collegato all’Istituto di ricerca sulla salute dell’Università di Limerick e al dipartimento di educazione fisica e scienze dello sport per pubblicare il loro ultimo documento di ricerca Gaming your mental health: una revisione narrativa sulla mitigazione dei sintomi di depressione e ansia tramite videogiochi commerciali nella rivista accademica JMIR Serious Games .

Il dottor Campbell ha affermato che i videogiochi commerciali sono disponibili gratuitamente o disponibili a un costo relativamente basso una tantum e che ci sono circa 2,7 miliardi di videogiocatori in tutto il mondo.

“L’accessibilità complessiva e la pervasività dei videogiochi commerciali all’interno della società moderna li posizionano come un mezzo inestimabile per raggiungere le persone con disturbi di salute mentale, indipendentemente dall’età e dal sesso, e con accesso limitato alle cure per la salute mentale, particolarmente rilevante durante l’attuale COVID-19 pandemia”, ha detto.

L’autrice principale del documento Magdalena Kowal di Lero e UL ha affermato che la loro ricerca era nel contesto dell’onere dei servizi finanziari e sanitari della malattia mentale, che colpisce oltre il 14% della popolazione mondiale, con una percentuale significativa di persone con problemi di salute mentale non ricevere un trattamento.

“C’è un’accresciuta domanda di metodi accessibili e convenienti che prevengano e facilitino la gestione delle malattie mentali. Questa richiesta è stata esacerbata in seguito all’avvento della pandemia di COVID-19 e al successivo aumento dei disturbi della salute mentale, della depressione e dell’ansia in particolare ,” lei disse.

Magdalena Kowal ha affermato che i videogiochi di realtà virtuale (VR) disponibili in commercio hanno un grande potenziale anche nel trattamento dei problemi di salute mentale.

“Questi sono molto adatti per l’implementazione di tecniche cognitivo comportamentali per il trattamento della depressione e dei disturbi d’ansia in futuro. Data la natura immersiva della tecnologia VR e la controllabilità dell’ambiente virtuale, potrebbe essere particolarmente adatta per l’uso in terapia dell’esposizione”, ha aggiunto. 

Related Posts
Andar per giardini
Nel 2022 i Giardini di Castel Trauttmansdorff promuovono il concetto del tempo trascorso nel verde come risorsa per il benessere personale Workshop ed esperienze da regalarsi per stare bene Con l’inizio della ...
READ MORE
Il Prof. Andrea Militello, premiato come Miglior Urologo Andrologo d’Italia nel 2018
Milano, 21 ottobre 2020 – La popolazione mondiale si sta espandendo rapidamente, e allo stesso tempo l’aspettativa di vita aumenta e i tassi di fertilità diminuiscono. A causa di questi fatti, si ...
READ MORE
Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, premia 354 ospedali “in rosa”
Crescono ancora gli ospedali al fianco delle donne. Tre Bollini Rosa assegnati al Besta L'Istituto Besta è tra i 354 ospedali italiani premiati dalla Fondazione Onda per il suo costante impegno ...
READ MORE
A Reggio Calabria il Seminario di Costellazioni Sistemiche Familiari
A Reggio Calabria, sabato 2 e domenica 3 aprile, il Seminario di Costellazioni Sistemiche Familiari Reggio Calabria, 23 marzo 2022 - È una grandissima opportunità per sciogliere dinamiche disfunzionali di cui ...
READ MORE
L’impatto del doping nello Sport
SportGang ha eseguito un reportage riguardante l’impatto del doping sullo sport. La ricerca, basata su dati rilasciati dall’ISTAT e dal Ministero della Salute, mette in luce come il fenomeno del ...
READ MORE
Infografica che riassume i 10 principi - e gli indicatori corrispondenti - per aiutare i pianificatori urbani a integrare la salute pubblica nel loro lavoro.

CREDITO
ISGGoverno globale/catalano
Fino al 20% della mortalità prematura può essere attribuito a una cattiva pianificazione urbana e dei trasporti. Tuttavia, sono mancati indicatori quantitativi per guidare l'integrazione delle componenti sanitarie nella progettazione urbana. Per ...
READ MORE
Photo by geralt on Pixabay
Lo studio misura gli effetti immediatamente dopo il divorzio ed è il primo a dimostrare che livelli di conflitto più elevati predicono una salute mentale peggiore indipendentemente da altri fattori Il ...
READ MORE
La buona e sana cucina italiana viaggia in tutta Europa con l’Healthy Food Delivery di Antiaging Italian Food
L’innovativa startup lanciata dalla nutrizionista Chiara Manzi, che unisce l’amore per la buona tavola al desiderio di essere in forma e in salute, lancia un crowfunding per continuare a far ...
READ MORE
La salute al centro della conferenza sul futuro dell’Europa
Mariano Votta, responsabile Affari UE di Cittadinanzattiva e Direttore di Active Citizenship Network, propone la visione per un dibattito verso un'Unione Europea più sana. Le istituzioni europee hanno finalmente approvato la ...
READ MORE
Photo by geralt on Pixabay
Un anno che ha cambiato il punto di vista dei cittadini europei sulla salute: i risultati dello STADA Health Report 2021 • Presentati i risultati dell’indagine internazionale realizzata dal Gruppo STADA, in ...
READ MORE
Andar per giardini
Restare giovani: i segreti dell’andrologo per prevenire l’invecchiamento
Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna
A Reggio Calabria il Seminario di Costellazioni Sistemiche
L’impatto del doping nello Sport
10 chiavi per integrare la salute nella pianificazione
Misurare i cuori spezzati: il divorzio ha effetti
La buona e sana cucina italiana viaggia in
La salute al centro della conferenza sul futuro
Un anno che ha cambiato il punto di