In Ucraina il ristorante-bar solidale “Basilik” è la prima iniziativa per venire incontro alle categorie bisognose della popolazione e dove far conoscere la cucina italiana

 

Nella ripresa dalla pandemia vi è il pericolo di “Dimenticare chi è rimasto indietro” la misericordia invece “non abbandona chi rimane indietro” è il monito di Papa Francesco

 

Si dice che quando si mette in gioco una donna, il successo è assicurato. A Leopoli (Lviv in ucraino) una donna aveva un folle desiderio di fare del bene e aiutare gli altri. Ulyana Kuzyk è la fondatrice della Charitable Foundation senza fine di lucro, trae forza e ispirazione per essere utile al cambiamento in meglio del mondo per venire in soccorso delle persone fragili e vulnerabili. La sfera sociale per Ulyana è quella che vive da molti anni da volontaria la cui vita è cambiata radicalmente con l’inizio della Rivoluzione della Dignità. A Leopoli vi è una grande necessità di aiutare chi ha bisogno per chi si è trovato in circostanze di vita difficili. Laboriosa, persistente e allo stesso tempo femminile, ha deciso di realizzare un progetto per sostenere le persone socialmente vulnerabili. Nasce così l’idea di creare il “Basilik“,  un caffè sociale dove far conoscere anche la cucina italiana. Lo scopo di questa iniziativa sociale è quello di impiegare i gruppi vulnerabili della popolazione e di destinare loro i proventi in beneficenza. Si tratta della prima iniziativa del genere in Ucraina nella città di Leopoli. L’imprenditoria sociale è il più grande progetto di sviluppo del business sociale in Ucraina nel campo della fornitura di servizi alimentari, per consentire di risolvere le necessità sociali delle categorie bisognose della popolazione. Basilik è quindi un esempio concreto di come un progetto sociale può  creare utili da destinare ai più bisognosi. Il piano è stato presentato al concorso regionale dei microprogetti ed è stato accolto nella categoria dell’imprenditoria sociale, i fondi ricevuti sono serviti per acquistare l’attrezzatura necessaria per il locale. «L’impresa più ardua è stata quella di riparare l’edificio assegnato dal consiglio comunale di Lviv, era poco più di un rudere. Con l’aiuto di volontari, amici e persone premurose, siamo riusciti in dieci mesi di duro lavoro ad effettuare le riparazioni necessarie», afferma Ulyana Kuzyk.

A volte le forze venivano meno e il tempo trascorreva, ma la volontà di realizzare l’impresa dava sicurezza che il sogno si sarebbe presto realizzato. Tanto impegno è stato premiato, oggi il caffè solidale “Basilik”, costituito da due locali uno per 50 persone ed uno per 20,   in una zona accogliente e affascinante della città di Leopoli in via T. Chuprynky n. 67-69 General Street è il punto di riferimento di tante persone della ridente città ucraina. Sono cinque le persone che collaborano con Ulyana, fra cui uno chef ed una madre di un bambino gravemente ammalato. Tutto il guadagno, tolte le spese (il costo maggiore è la bolletta per la luce poiché la società elettrica non ha voluto fare sconti e il fitto al Comune), serve per fare beneficenza, appena mettono da parte qualche soldo  fanno una festa: una volta una pizza per i bambini le cui famiglie non possono permettersi svaghi, in un’altra occasione un pranzo per madri vedove che hanno perso ogni sostegno. Oggi il caffè solidale è diventato una istituzione ed è molto apprezzato dai visitatori. Pizza, focaccia, grissini: queste ed altre le prelibatezze che si possono gustare della cucina italiana oltre alle specialità della cucina ucraina ed europea. Questo il commento di un cliente: «È delizioso, accogliente, con una particolare atmosfera, voglio tornare qui ancora e ancora». Ulyana Kuzyk commenta: «Tutto è possibile, l’essenziale è desiderarlo con fermezza, a volte i sogni diventano realtà».

Infatti non bisogna dimenticare che ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare e se si sogna da soli è solo un sogno che svanisce presto, se invece si sogna insieme è la realtà che comincia, siamo pertanto più che certi che saranno sempre di più le persone che vorranno aiutare Ulyana a realizzare completamente questo progetto che era solo un sogno.

 

Harry di Prisco 

Related Posts
Emergenza Ucraina, parte il baratto solidale  di Barterforgood.com
Dopo il supporto nell'ondata pandemica l’aiuto all'emergenza Ucraina del portale che promuove il baratto per fini solidali Roma, 10 marzo 2022 - “Il momento è critico. La solidarietà è necessaria. Tutti noi ...
READ MORE
WIKIPEDIA: una voce, tante voci
WIKIPEDIA lancia una maratona per l'Ucraina Indetto anche il Mese della Diplomazia Culturale dell’Ucraina insieme all’editathon WikiGap “Il patrimonio e le identità culturali possono giocare un ruolo fondamentale nelle relazioni tra ...
READ MORE
Le voci degli adolescenti ucraini dal mezzo della guerra: “Inizi ad apprezzare ciò che per te era comune e noioso”
Un edificio residenziale distrutto dai bombardamenti dell'esercito russo a Borodyanka, nella provincia di Kiev. Hennadii Minchenko/Ukrinform/NurPhoto via Getty Images Una collega di Kiev, in Ucraina, che chiamerò NM, mi ha inviato brevi ...
READ MORE
Le piattaforme a sostegno dei rifugiati ucraini devono dare la priorità alla loro sicurezza o rischiare di esporli alla tratta e allo sfruttamento
Yomiuri Shimbun/APL'inimmaginabile tragedia dell'invasione russa dell'Ucraina ha costretto 4,5 milioni di rifugiati ucraini a fuggire nei paesi vicini, in cerca di protezione. Sono stati accolti con schiacciante sostegno e generosità da persone comuni ...
READ MORE
Photo by designerpoint on Pixabay
Bambole russe tradizionali in legno matrioska che mostrano il presidente russo Vladimir Putin e l'ex dittatore sovietico Josef Stalin in vendita in un negozio di souvenir di strada a Mosca. (Foto ...
READ MORE
Persone in tutto il mondo stanno prenotando notti su Airbnbs in Ucraina che non hanno intenzione di utilizzare. Ha lo scopo di aiutare a portare denaro alla gente del posto. Ma sta aiutando?
Soprannominato il movimento "paga, non restare", le persone in tutto il mondo stanno prenotando Airbnb in Ucraina come un modo per mettere i fondi nelle mani della gente del posto. Ma ...
READ MORE
Prada AI 2022
La dichiarazione di Patrizio Bertelli, CEO del Gruppo Prada. «Ci ​​sono segnali negativi sulla guerra in Ucraina. Gli effetti si vedranno da settembre in poi. Bisogna pensare alle PMI della moda”: le parole ...
READ MORE
Lions Clubs International logo.  (PRNewsFoto/Lions Clubs International)
OAK BROOK, Illinois , 11 marzo 2022 /PRNewswire/ -- Lions International, la più grande organizzazione umanitaria del mondo, sta lavorando per aiutare gli oltre due milioni di uomini, donne e bambinidalle loro case ...
READ MORE
Emergenza Ucraina: la raccolta della Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus
Monza, 19 aprile 2022 - A partire dal 19 aprile parte un’iniziativa di raccolta fondi in favore dei profughi ucraini in Italia che vedrà coinvolti l’English Coach brianzola, Monica Perna e gli studenti della sua ...
READ MORE
Il corpo di un militare vicino a un veicolo militare russo distrutto. Sergey Bobok/AFP tramite Getty Images
Coloro che iniziano le guerre spesso iniziano con un presupposto eccessivamente ottimista che i combattimenti saranno rapidi, controllabili e che le vittime saranno basse. Quando molti corpi iniziano a tornare a casa o ...
READ MORE
Emergenza Ucraina, parte il baratto solidale di
WIKIPEDIA: una voce, tante voci
Le voci degli adolescenti ucraini dal mezzo della
Le piattaforme a sostegno dei rifugiati ucraini devono
La guerra di Putin alla storia è un’altra
Prenotare Airbnb in Ucraina aiuta davvero le persone
La guerra avrà effetti negativi a lungo termine
Lions International offre sostegno e speranza ai rifugiati
Emergenza Ucraina: la raccolta della Fondazione della Comunità
È difficile trovare un bilancio affidabile delle vittime