hands, finger, tatoo

Gli inchiostri per tatuaggi contengono pigmenti e additivi. Secondo le disposizioni del Codice tedesco per alimenti, beni di consumo e mangimi (Lebensmittel-, Bedarfsgegenstände- und Futtermittelgesetzbuch, LFGB), gli inchiostri per tatuaggi non possono essere utilizzati in caso di dubbio sulla loro sicurezza per la salute. Le sostanze o le miscele per tatuaggi sono disciplinate dal regolamento REACH [voce 75 dell’allegato XVII del regolamento REACH (regolamento (CE) n. 1907/2006)]. Tuttavia, non esistono ancora criteri vincolanti in base ai quali effettuare una valutazione della sicurezza degli inchiostri tat-too. Mancano anche metodi di prova e dati adeguati per una valutazione del rischio per la salute. Ad esempio, si sa poco sugli effetti avversi che possono essere associati all’iniezione di inchiostri per tatuaggi nella pelle o sui possibili effetti che possono essere indotti in altri organi. Perciò,

Sono già disponibili metodi di prova per i requisiti tossicologici e analitici minimi presentati, in modo che possano essere applicati immediatamente. Inoltre, il BfR indica i requisiti per i quali sono necessarie ulteriori ricerche o dovrebbero essere sviluppati metodi, vale a dire, che quindi non sono attualmente ancora utilizzabili. I requisiti minimi BfR presentati di seguito hanno lo scopo di segnare la base per una futura valutazione del rischio per la salute degli inchiostri per tatuaggi e l’inizio di un processo di consultazione completo con tutte le parti interessate della scienza, dell’industria, della politica e del pubblico. Poiché i pigmenti costituiscono il componente principale degli inchiostri per tatuaggi, sono particolarmente importanti per la valutazione del rischio per la salute per la protezione dei consumatori. Pertanto, il BfR ha particolarmente considerato i pigmenti in questa dichiarazione. L’Istituto prevede che già applicando i requisiti minimi operabili qui descritti, il livello di protezione delle persone tatuate possa essere notevolmente aumentato rispetto alla situazione attuale. Da un lato, i requisiti minimi hanno lo scopo di aiutare a identificare i pigmenti per tatuaggi che non sono adatti ai tatuaggi. D’altra parte, l’uso di pigmenti che soddisfano i requisiti tossicologici minimi ridurrà i potenziali rischi per la salute secondo lo stato attuale della scienza e della tecnologia. Tuttavia, a causa della mancanza di dati, il BfR non fornisce attualmente alcuna raccomandazione per l’uso. i requisiti minimi hanno lo scopo di aiutare a identificare i pigmenti del tatuaggio che non sono adatti ai tatuaggi. D’altra parte, l’uso di pigmenti che soddisfano i requisiti tossicologici minimi ridurrà i potenziali rischi per la salute secondo lo stato attuale della scienza e della tecnologia. Tuttavia, a causa della mancanza di dati, il BfR non fornisce attualmente alcuna raccomandazione per l’uso. i requisiti minimi hanno lo scopo di aiutare a identificare i pigmenti del tatuaggio che non sono adatti ai tatuaggi. D’altra parte, l’uso di pigmenti che soddisfano i requisiti tossicologici minimi ridurrà i potenziali rischi per la salute secondo lo stato attuale della scienza e della tecnologia. Tuttavia, a causa della mancanza di dati, il BfR non fornisce attualmente alcuna raccomandazione per l’uso.

_________________________________________________________________________________

Il parere completo è disponibile sul sito web del BfR: https://www.bfr.bund.de/cm/349/tattoo-inks-minimum-requirements-and-test-methods.pdf

Lo studio BfR è disponibile anche su Open Agrar: https://doi.org/10.17590/20211014-085829

Ulteriori informazioni e opinioni del BfR su inchiostri per tatuaggi e tatuaggi: https://www.bfr.bund.de/en/a-z_index/tattoo-130164.html#fragment-2

Informazioni sul BfR

L’Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi (BfR) è un’istituzione scientificamente indipendente all’interno del portafoglio del Ministero federale dell’alimentazione e dell’agricoltura (BMEL) in Germania. Il BfR fornisce consulenza al governo federale e agli Stati (“Laender”) su questioni di sicurezza alimentare, chimica e dei prodotti. Il BfR conduce le proprie ricerche su temi strettamente legati ai propri compiti di valutazione.