Esce il libro “Io sono Linda” scritto da Claudio Raccagni e pubblicato dalla casa editrice Il Faro. Un libro poetico forte, con testi nati non solo per essere poesie, ma molti scritti volevano essere vere e proprie canzoni. Testi forti e dolci, che si tengono per mano in un libro difficile da scordare.

“Io sono Linda” racconta l’orrore delle violenze sulle donne, sui minori, le guerre, il menefreghismo delle persone e dello Stato nell’affrontare questi problemi, ma poi sono compresi testi più leggeri e pieni d’amore, cosi da rendere il libro un’opera prima.

Il libro è scritto dal bresciano Claudio Raccagni, scrittore e redattore per vari magazine online, e racchiude testi forti come “Linda”, in cui la piccola protagonista è una piccola bambina e non può parlare, ma subire in silenzio le violenze dei grandi. Poi arriva la poesia “Io sono Linda” in cui la stessa protagonista è grande e racconta il suo dramma, ma in maniera tranquilla, perchè aiutata dal suo amico “Lupo buono”.

Il dolore per questi testi crudi viene però alleggerito dall’amore e tenerezze di poesie come “Nonna Paola”, “Baci di neve” o “Il bimbo buono”. Si torna poi all’argomento principale leggendo “Le luci di Beslan”, “Le botte a Barbara” e “Un film minore”, per poi cambiare ancora percorso ed arrivare alla verità calda, meravigliosa e senza censura di “Sesso”.

Chiude il libro un testo magnifico: “Passo, dopo passo…” un lungo testo poetico scritto nell’arco di 12 anni e che racconta la vita di tutti i giorni, lasciando il lettore fermo a pensare…..

“Linda”
Balla bimba, balla su di me, piangi adesso, piangi fin che ce n’è.
Muoviti, piangi, fai venire anche me……..

“Io sono Linda”
In mezzo alle lenzuola mi portava l’uomo nero, che era pure amico di papà
e papà questo lo sapeva, perchè ci giocava a fare scopa”…….

“Nonna Paola”
Non era la mamma a coprirmi le spalle, ma la mia nonna che mi prestava lo scialle.
La nonna: la mamma, la donna.

“Sesso”
Ti ritrovo nella mano che mi cerca nei calzoni: duro e caldo nella mano,
che lo stringe sempre più.
La mia mano scende piano e risale nella gonna a cercare il fiume in piena,
che nascondi fra le gambe………

Claudio Raccagni nasce a Palazzolo sull’Oglio (Bs).
Scrittore, redattore. Tra i suoi premi più importanti la menzione d’onore al “Concorso internazionale Prader Willi” , il Primo premio ed il Premio speciale al concorso “Wilde” con il testo “Io sono Linda”, con il Patrocinio del Parlamento Europeo.
Nel Giugno 2009 viene invitato al convegno contro le violenze alle donne, ai minori ed in generale, presso l’Università Roma Tre, Roma.
Il suo impegno contro l’illegalità o le violenze in genere lo vede collaborare tra il 2009 e il 2011 con la ICAA (INTERNATIONAL CRIME ANALYSIS ASSOCIATION).
Fra le sue interviste più importanti quelle a Romina Power, Lorella Cuccarini, Cristina Chiabotto, Ilora Staller, Pamela Anderson, Anna Falchi, Nina Soldano, Loriana Lana, l’artista scultrice mondiale Rabarama, Sara Tommasi e molte altre