Prodotti di nicchia a filiera cortissima, cene gourmet in ristoranti stellati, corsi di cucina tipica. Quest’anno il regalo di Natale si fa goloso.

“Ho gusti semplicissimi, mi acconte sempre del meglio” scriveva Oscar Wilde e così pensano tutti i buongustai. Ecco perchè è molto facile impacchettare il regalo di Natale per i gourmet, basta scegliere prodotti di eccellenza ed esperienze gastronomiche fuori dall’ordinario. 

Il Parmigiano Reggiano a filiera cortissima (da 15 euro)
I cheese lovers sanno bene che il Parmigiano Reggiano è il re dei formaggi e non rinunciano mai a godersi qualche gustota scaglia di questa prelibatezza. Il Parmigiano Reggiano Parma2064 nasce nel cuore della Food Valley, col latte delle bovine degli allevamenti a conduzione familiare collocati in un raggio di 10 chilometri dai caseifici della Cooperativa Casearia Agrinascente. Si può anche scegliere tra le tanti varianti: dal Parmigiano Reggiano con diverse stagionature (12, 18, 24, 36 e oltre) a quello Halal. Esiste inoltre, un formaggio per vegetariani, il Verdiano, fatto con caglio vegetale da cardo. 
tel. 0524 597065, shop@2064.it, http://www.2064.it 

Lo scrigno coi prodotti del Molise (da 25 euro)
Un regalo di Natale a sostegno dell’agricoltura e del turismo green e di una comunità che fa squadra per vincere lo spopolamento, all’insegna dello sviluppo sostenibile. A Castel del Giudice (IS), in Molise al confine con l’Abruzzo, le piccole aziende e cooperativa del territorio si sono unite per produrre e commercializzare mele, composte e trasformati biologici, miele millefiori, birra agricola, dare origine a nuovi prodotti tipici che raccontano le loro storie di resilienza e di rinascita. È nata così l’idea dello scrigno di Natale di Castel del Giudice, che contiene i prodotti fatti nel borgo altomolisano. Nella confezione, che può essere spedita in tutta Italia, c’è una bottiglia di Nettare di Mela (720 ml) con 50% frutta e 8% zucchero di canna e una Confettura di Mela (220ml) dell’azienda agricola biologica Melise, una birra agricola “Maggiolata” del birrificio Malto Lento in stile American Blonde Ale 4,3% (0,50 cl) e un barattolo di Miele millefiori dell’Apiario di Comunità di Castel del Giudice (440 gr). Per ricevere lo scrigno di Natale di Castel del Giudice, bisogna scrivere un’email a: fattoacasteldelgiudice@gmail.com Il prezzo è di 25 euro più spese di spedizione
tel. 0865946820, http://www.borgotufi.it 

Innamorarsi di Ferrara (a partire da 105 euro) 
Cappellacci, zucca, salama da sugo: le buone forchette non possono tirarsi indietro davanti alle allettanti proposte gastronomiche di Ferrara, se poi si può aggiungere una visita alla bellissima città Estense, l’immersione nel territorio è completa. Visit Ferrara propone l’offerta “2 giorni per innamorarsi di Ferrara”, valida tutti i fine settimana, che comprende arrivo al sabato, 1 pernottamento, visita della città guidata e cena tipica in ristorante. La domenica colazione in hotel, visita libera della città e degustazione di prodotti tipici in centro. Noleggio bici gratuito. Prezzo a partire da 105 euro a persona. 
tel. 0532 783944, 340 7423984, http://www.visitferrara.eu 

Il prezioso Culatello (da 112 euro)
Da tre generazioni la famiglia Gli Spigaroli producono il Culatello: il bisnonno Carlo era il mezzadro di Giuseppe Verdi, i suoi sono i prelibati salumi di cui il Maestro parlava nelle sue lettere agli amici. Ancor oggi i Culatelli degli Spigaroli sono prodotti come la tradizione comanda, con pochissimi ingredienti naturali, la carne dei loro allevamenti di maiali bianchi e neri a km zero e stagionati nelle cantine più antiche al mondo, ancora attive, risalenti al 1320. Qui riposano lungamente – respirando l’aria unica della Bassa parmense (afosa d’estate e nebbiosa d’inverno) – sono diventati famosi nel mondo e oggetto del desiderio anche di grandi ristoranti, Chef come Alain Ducasse, Massimo Bottura e di principi come Carlo d’ Inghilterra e Alberto di Monaco. Sul negozio on line si possono comprare a tranci,
tel. 0524 936539, https://www.salumianticacortepallavicina.it/shop 

Cena 2 stelle Michelin (a partire da 249 euro)
Deliziare il palato con un’esperienza “a 2 stelle Michelin” e assaggiare un menu gourmet preparato da Peter Girtler (2 stelle Michelin e 4 Cappelli Gault Millau), è la proposta del Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ) per unire il piacere di un soggiorno nel bellissimo Alto Adige alle gioie della tavola. L’offerta da regalare comprende 1 pernottamento in camera doppia superior o in suite, un esclusivo menu degustazione gourmet nella Gourmetstube “Einhorn”, ricca colazione con piatti fatti in casa e prodotti del territorio, merenda con caffè, tè e dolci, utilizzo della spa Romantica con piscina, saune e sala relax, ActiveCard Light (utilizzo gratuito dei mezzi di trasporto pubblico e alcune funivie, ingresso gratis in più di 90 musei), piatto di frutta in camera e cancellazione gratuita fino a 72 ore prima dell’arrivo.
tel. 0472 771136, http://www.romantikhotels.com 

L’Emilia in tavola 
È (ri)nato da poco l’Executive Spa Hotel, smart hotel di lusso a Fiorano Modenese (MO), che ha la Food Valley nel cuore. Sono tante le esperienze gastronomiche che l’hotel propone nei suoi due ristoranti e alla scoperta del territorio.
Dai corsi di pasta fresca con la sfoglina, ai corsi di pasticceria, dalle visite guidate all’Acetaia Sereni o al caseificio dove si producono il Parmigiano Reggiano, fino alle cene esclusive. Il ristorante ALTO sul rooftop dell’hotel propone un menu degustazione servito dallo Chef Mattia Trabetti sullo Chef Table, che si affaccia sulla cucina e nel ristorante Exè gli Chef Paolo Balboni e Francesca Simoni rielaborano i piatti della tradizione. Sono a disposizione pacchetti con cena; cena e pernottamento; cena, pernottamento e SPA (in uso esclusivo e per trattamenti di benessere) e infine SPA e cena. 
tel. 0536 832010, http://www.executivespahotel.com