Se sei un utente assiduo dei social media, è saggio pensare agli impatti negativi dei social media su di te e sui tuoi colleghi.

Se non riesci a immaginare la tua vita senza i social media, probabilmente sei caduto vittima del forte potere che i siti di social network hanno sul pubblico. È probabile che tu abbia anche sperimentato alcuni degli effetti negativi dei social media sulle persone.

Sfortunatamente, gli effetti negativi dei social media sono fin troppo reali per molti di noi. Diamo un’occhiata agli impatti negativi dei social media sulle persone reali, che accadono ogni giorno.

In che modo i social media fanno male a te

Potresti essere sorpreso di apprendere che gli effetti negativi dei social media sono sia fisici che mentali. Possono cambiare la tua percezione del mondo e di te stesso. Mentre i social media hanno alcuni effetti positivi e ci sono certamente storie positive sui social media , hanno anche molto nella colonna degli svantaggi.

Non ci credi? Continua a leggere per un elenco degli effetti negativi dei social media. Se riconosci qualcuno di loro come un problema nella tua vita, potrebbe essere il momento di ridurne l’utilizzo o addirittura smettere del tutto di usare i social media.

1. Depressione e ansia

Trascorri diverse ore al giorno navigando sui social media? Trascorrere troppo tempo sui social network potrebbe influire negativamente sul tuo umore. In effetti, gli utenti sociali cronici hanno maggiori probabilità di segnalare problemi di salute mentale, inclusi sintomi di ansia e depressione.

Non ci vuole molto a pensare per capire perché. I social media ti consentono di vedere le parti migliori accuratamente selezionate della vita di tutti gli altri, che poi confronti con gli aspetti negativi della tua vita. Confrontarsi con altre persone è una via sicura verso l’ansia e l’infelicità, e i social media lo hanno reso molto più facile da fare.

Quindi, come usi i social media senza provocarti disagio psicologico? Se ti rivolgi alla stessa ricerca (e al buon senso), la quantità di tempo consigliata da trascorrere sui social network è di circa mezz’ora al giorno. Come per molti altri potenziali mali nella vita, è tutta una questione di moderazione.

Se ti senti arrabbiato dopo una sessione sui social media, considera anche le reti che usi e le persone che segui. È molto più probabile che tu ti senta ansioso dopo aver letto argomenti politici e notizie apocalittiche piuttosto che dopo aver visto gli aggiornamenti dei tuoi musicisti preferiti.

2. Cyberbullismo

Ragazza adolescente vittima di bullismo tramite messaggio di testo
Credito immagine: HighwayStarz/ Depositphotos

Prima dei social media, il bullismo era qualcosa che era possibile fare solo faccia a faccia. Tuttavia, ora le persone possono intimidire gli altri online, in modo anonimo o meno. Oggi tutti sanno cos’è il cyberbullismo e la maggior parte di noi ha visto cosa può fare a una persona.

Mentre i social media rendono più facile incontrare nuove persone e fare amicizia, consentono anche alle persone crudeli di fare a pezzi gli altri con poco sforzo. Gli autori di bullismo possono utilizzare l’anonimato fornito dai social network per ottenere la fiducia delle persone e quindi terrorizzarle di fronte ai loro coetanei. Ad esempio, potrebbero creare un profilo falso e comportarsi in modo amichevole con un compagno di classe, per poi tradirlo e metterlo in imbarazzo online.

Questi attacchi online spesso lasciano profonde cicatrici mentali e in alcuni casi spingono persino le persone a farsi del male o a togliersi la vita. E a quanto pare, il cyberbullismo non colpisce solo i bambini. Anche gli adulti possono diventare vittime di abusi online. Poiché gli schermi nascondono i nostri volti, puoi finire per essere un idiota sui social media e su altri siti Web senza nemmeno rendertene conto.

Scopri come nascondere i tuoi profili sui social media se soffri di questo problema.

3. FOMO (Paura di perdersi)

Fear of Missing Out (FOMO) è un fenomeno che è diventato importante nello stesso periodo dell’ascesa dei social media. Non sorprende che sia uno degli effetti negativi più diffusi dei social media sulla società.

FOMO è proprio quello che sembra: una forma di ansia che provi quando hai paura di perdere un’esperienza positiva che sta vivendo qualcun altro. Ad esempio, potresti controllare costantemente i tuoi messaggi per vedere se qualcuno ti ha invitato o concentrarti tutto il giorno sul tuo feed di Instagram per assicurarti che nessuno stia facendo qualcosa di interessante senza di te. Potresti anche vedere le immagini di qualcosa di divertente che i tuoi amici sono stati in grado di fare, sentendosi esclusi dal fatto che non potevi andare perché avevi un’altra responsabilità.

Questa paura riceve carburante costante da ciò che vedi sui social media. Con un maggiore utilizzo dei social network, c’è una migliore possibilità per te di vedere che qualcuno si sta divertendo più di te in questo momento. Ed è esattamente ciò che causa FOMO.

4. Aspettative irrealistiche

Ragazza che si fa un selfie esagerato
Credito immagine: prometeus/ Depositphotos

Come la maggior parte delle persone probabilmente sa, i social media formano nella nostra mente aspettative non realistiche di vita e amicizie.

La maggior parte dei siti di social media ha una grave mancanza di autenticità online. Le persone usano Snapchat per condividere le loro emozionanti avventure, postare su quanto amano il loro altro significativo su Facebook e caricare la loro pagina Instagram con foto pesantemente allestite.

Ma in realtà, non hai modo di sapere se questa è tutta una farsa. Anche se in superficie sembra fantastico, quella persona potrebbe essere indebitata in modo massiccio, in cattivi rapporti con il suo altro significativo e solo alla disperata ricerca di Mi piace su Instagram come forma di convalida.

Un modo semplice per uscire da questo pasticcio è che tutti smettano di mentire sui social media. Ma nell’era degli influencer di Instagram e degli YouTuber che guadagnano milioni dal non essere autentici, ciò non accadrà presto.

Ricorda un adagio importante: non dovresti giudicare la tua vita quotidiana rispetto ai punti salienti di quella di qualcun altro.

5. Immagine negativa del corpo

Parlando di celebrità di Instagram, se guardi i popolari account Instagram, troverai persone incredibilmente belle che indossano abiti costosi sui loro corpi perfettamente modellati.

E con sorpresa di nessuno, l’immagine del corpo è ormai un problema per quasi tutti. Naturalmente, vedere ogni giorno così tante persone che si suppone siano perfette (secondo gli standard della società) ti rende consapevole di quanto sembri diverso da quelle foto. E non tutti arrivano a conclusioni salutari in questa situazione.

È davvero importante ricordare che tutti sono umani. Nessuno si sveglia ogni giorno con l’aspetto di una top model, e anche se molte persone hanno fatto di tutto per allenare il proprio corpo, non è così per tutti quelli che sembrano in forma. Molte persone, in cerca di fama sui social media, hanno sicuramente preso strade malsane per apparire più attraenti.

Circondati di persone che ti amano per quello che sei e non dovrai preoccuparti della falsa bellezza di Instagram.

6. Modelli di sonno malsani

Oltre ad aumentare gli episodi di ansia e depressione, un’altra cosa negativa dei social media è che passare troppo tempo su di essi può portare a dormire male. Numerosi studi hanno dimostrato che un maggiore utilizzo dei social media ha un effetto negativo sulla qualità del sonno.

Se ritieni che i tuoi schemi di sonno siano diventati irregolari, portando a un calo della produttività, prova a ridurre la quantità di tempo che navighi sui social media.

Questo è particolarmente vero quando si utilizza il telefono a letto di notte. È fin troppo facile dire a te stesso che passerai cinque minuti a controllare le notifiche di Facebook, solo per realizzare un’ora dopo che stai scorrendo senza pensare tra alcune sciocchezze su Twitter di cui non ti interessa nemmeno.

Non lasciare che gli algoritmi dei social media, progettati per mantenere la tua attenzione il più a lungo possibile, rubino anche il tuo prezioso sonno. Dormire di meno, combinato con il fatto che il sonno è di qualità inferiore, è una combinazione pericolosa.

7. Dipendenza generale

relazioni di dipendenza dai social media

I social media possono creare più dipendenza delle sigarette e dell’alcol. Ha un forte richiamo per molte persone che li porta a controllarlo tutto il tempo senza nemmeno pensarci.

Se non sei sicuro di essere dipendente dai social network, prova a ricordare l’ultima volta che sei stato un giorno intero senza controllare alcun account sui social media. Ti senti rifiutato se qualcuno smette di seguirti? E se domani i tuoi social preferiti sparissero del tutto, l’assenza ti farebbe sentire vuoto e depresso?

Alla fine della giornata, i siti di social media vogliono farti scorrere il più a lungo possibile in modo che possano mostrarti molti annunci e guadagnare di più. A causa dell’economia dell’attenzione , questi siti hanno bisogno dei tuoi occhi su di loro il più a lungo possibile.

Solo perché hai esagerato nell’uso dei social media non significa che devi necessariamente cancellare tutti i tuoi account di social network. Tuttavia, se pensi che smettere sia la soluzione migliore per te, non è una cattiva idea. Consulta la guida per uscire definitivamente dai social media se desideri aiuto.

Come gestire gli effetti negativi dei social media

Come per tutto il resto, ci sono aspetti positivi e negativi dei social media. Abbiamo discusso alcuni degli impatti negativi che i social media hanno per molti, ma sei tu quello che deve decidere se c’è più aiuto o danno per te personalmente.

Se scopri che i social media stanno avendo un impatto negativo sulla tua vita, smetti di usarli. Tuttavia, se decidi di rimanere, ci sono modi per perdere meno tempo sui social media, e mantenere così un rapporto più sano con essi.