La tavola dei Savoia e i suoi preziosi argenti

A 161 anni dall’Unità d’Italia i Musei Reali di Torino festeggiano con “Splendori della Tavola” Ritorna a Torino il prestigioso corredo da tavola in argento commissionato da Carlo Alberto a Charles-Nicolas Odiot per la Sala da Pranzo del Palazzo Reale, ora nelle collezioni del Palazzo del Quirinale.

I Musei Reali celebrano il 161° Anniversario dell’Unità d’Italia ripercorrendo le vie della storia che uniscono Torino, prima capitale, a Roma. Dal 17 marzo al 17 luglio la Sala da Pranzo del Palazzo Reale ospita un inedito allestimento incentrato sul fastoso corredo da tavola in argento realizzato a Parigi per il re Carlo Alberto da Charles-Nicolas Odiot. Commissionato nel 1833 e trasferito al Quirinale tra il 1873 e il 1874, comprende oggi 1832 elementi ed è annoverato tra le maggiori committenze delle corti europee dell’epoca.

Il servizio, ammirato per l’eccellente qualità all’Expositions des Produits de l’Industrie di Parigi nel 1834, segna l’evoluzione dei modelli decorativi dell’oreficeria verso un eclettismo di gusto inglese, con forme arrotondate che si adattavano alle esigenze della nascente meccanizzazione industriale.

Sono esposti 164 esemplari in prestito temporaneo dal Palazzo del Quirinale, tra cui una grande zuppiera ovale, legumiere, casseroles à entremets, salsiere, oliere, saliere e mostardiere, cucchiai per la senape, sottobottiglie, posateria per dodici persone, piatti da portata, cloches, vassoi, zuccheriere, caffettiere, lattiere, teiere e una fontaine à eau chaude con il suo fornello.

Charles-Nicolas Odiot era figlio di Jean-Baptiste Claude, a guida di una fiorente bottega orafa che tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento forniva capolavori di oreficeria per l’aristocrazia francese e che annoverava tra i propri committenti anche Napoleone Bonaparte. La storia e l’identità del servizio sono state ricostruite grazie alle ricerche di Bertrand de Royere, che ha rintracciato anche i disegni preparatori della celebre maison parigina, purtroppo dispersi in aste recenti.

La mise en table del Palazzo Reale di Torino è impreziosita da cristalli e porcellane delle collezioni dei Musei Reali e presenta un allestimento scenografico realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Regio di Torino. Ai lati della tavola, quattro manichini con abiti da sera maschili e femminili di fine Ottocento – inizio Novecento, allestiti dalla scenografa Claudia Boasso.

Oltre alla visita della Sala da Pranzo, inclusa nel normale percorso, sarà possibile accedere ad altre suggestive tavole apparecchiate con visite guidate su prenotazione. Al piano terra, l’Appartamento della Regina Elena, con la Sala da Pranzo ornata dai vasi settecenteschi a motivo “palla di neve” e dal servizio Uccelli e insetti della manifattura di Meissen (1896), il Salotto con servizio da caffè e cioccolata, la Sala del Piano con servizio da tè realizzato a Berlino (1895) e la Sala della piglia con gli armadi storici contenenti prestigiosi servizi in porcellana e cristallo di produzione europea. Al primo piano, l’Appartamento dei Principi Forestieri, con una tavola di gusto orientale riservata agli ospiti, e l’Appartamento della regina Maria Teresa con lo splendido servizio a motivi floreali dipinti in tonalità porpora dalla manifattura di Berlino (1894) e biscuit centrotavola francesi nella Sala delle Cameriste, oltre a una selezione del pregiato servizio da dessert parigino detto delle “Donne più celebri d’Europa di tutti i tempi” (1852), realizzato dall’Atelier di Boyer.

La visita si conclude nella Sala del Lavaggio con la collezione di porcellane orientali conservate negli armadi storici del Palazzo Reale.

L’allestimento è stato realizzato con il sostegno del Soroptimist Club Torino, che ha finanziato l’acquisto di nuove tovaglie presenti sulle tavole lungo il percorso di Palazzo Reale.

Il nuovo allestimento Splendori della tavola è compreso nel biglietto ordinario dei Musei Reali.

Il percorso speciale Tavole imbandite è visitabile con CoopCulture.

Info e prenotazioni: Tavole imbandite | CoopCulture; 01119560449; info.torino@coopculture.it

ph fonte ufficio stampa

 

Related Posts
A Pienza, in mostra il Novecento secondo Leone Piccioni, a cura di Piero Pananti e Gloria Piccioni
“Mio vanto, mio patrimonio” è il titolo dell’importante mostra sull’arte del Novecento che il Comune di Pienza propone dal 29 agosto 2020 al 10 gennaio 2121, nel Museo della Città, ...
READ MORE
Stay Woke mi ha ricordato l’importanza di raccontare storie di ingiustizia da parte di coloro che ne sono più colpiti
Phoebe Powell/Darlinghurst Theatre Company Recensione: Stay Woke, di Aran Thangaratnam, diretto da Bridget Balodis. L'odore persistente dell'incenso e lo scricchiolio frettoloso di murukku e thattu vadai salutano il pubblico mentre ci si accomoda ai loro posti ...
READ MORE
Le icone dell’arredo in mostra nella “Sfilata seduta”, a Cambiago
Milano, 16 febbraio 2022 - Tradizione e innovazione si incontreranno a Cambiago (Milano) il 5 e 6 marzo prossimo, in un evento che metterà in scena l’effervescenza del design italiano tra gli ‘50 ...
READ MORE
Ronco dei Fiori
Domenica 17 aprile 2022 lo spazio espositivo della Fondazione Marguerite Arp a Locarno-Solduno riapre con la nuova mostra: “Sono nato in una nuvola” Jean Arp a cura di Simona Martinoli «Sono ...
READ MORE
A Roma apre venerdì 5 febbraio la mostra ‘Nude’ di Beatrice Pediconi
Z2O Sara Zanin è lieta di presentare Nude, la terza personale in galleria di Beatrice Pediconi, a cura di Cecilia Canziani. Dal 5 febbraio al 27 marzo 2021 Pediconi (Roma, 1972 ...
READ MORE
Four stories – The Human Voice
MIA Fair 2022: Tallulah Studio Art presenta il progetto“Four stories – The Human Voice” è il racconto contemporaneo della nostra umanità nelle sue diversità, una narrazione che raccoglie un detonatore ...
READ MORE
Wedding Tourism is back!
Wedding Tourism: il 6 e 7 maggio, oltre 40 buyer stranieri a Roma per BMII 2022 Torna a Palazzo dei Congressi, all'interno del Roma Travel Show, l’appuntamento con la Borsa del ...
READ MORE
Cervia Città Giardino, torna la mostra floreale a cielo aperto più grande d’Europa
Entra a far parte del circuito Viva Dante - Ravenna 2020/2021 Cervia, Maggio - Settembre, GRATUITO Ogni anno, a maggio, il territorio di Cervia, con Milano Marittima, Tagliata e Pinarella, indossa ...
READ MORE
Arte: al via la mostra “Picasso, Fontana, Burri e il Novecento”
I più grandi maestri del Novecento in mostra a Foggia, presso la Contemporanea Galleria d'Arte, dall'11 novembre al 7 gennaio prossimi: Picasso, Fontana, Burri, Andy Warhol, e poi Guttuso, D'Orazio, Haring Keith, Pomodoro, Nespoli ...
READ MORE
Al via mercoledì 4 maggio 2022, la prima mostra di Alfredo Pirri, Di luce e di fango, a cura di Cecilia Canziani e Davide Ferri
La mostra occupa entrambi gli spazi espositivi della galleria z2o di via della Vetrina e via Baccio Pontelli, articolandosi in maniera speculare attorno a una coppia di termini opposti che ...
READ MORE
A Pienza, in mostra il Novecento secondo Leone
Stay Woke mi ha ricordato l’importanza di raccontare
Le icone dell’arredo in mostra nella “Sfilata seduta”,
Locarno: inizia la stagione espositiva alla Fondazione Marguerite
A Roma apre venerdì 5 febbraio la mostra
Four stories – The Human Voice
Wedding Tourism is back!
Cervia Città Giardino, torna la mostra floreale a
Arte: al via la mostra “Picasso, Fontana, Burri
Al via mercoledì 4 maggio 2022, la prima