Phoebe Powell/Darlinghurst Theatre Company

Recensione: Stay Woke, di Aran Thangaratnam, diretto da Bridget Balodis.

L’odore persistente dell’incenso e lo scricchiolio frettoloso di murukku e thattu vadai salutano il pubblico mentre ci si accomoda ai loro posti per guardare Stay Woke, una nuova commedia oscura sull’amore, la perdita e il dolore.

Due fratelli Tamil separati, Niv (Dushan Philips) e Sai (Kaivu Suvarna) stanno trascorrendo il fine settimana a Mount Buller con i loro partner.

All’inizio, Niv cerca di appianare le tensioni tra i vecchi fratelli.

I suoi tentativi falliscono presto quando scopre di più su Sai e sulla sua partner Kate (Rose Adams).

La partner di Niv, Mae (Brooke Lee) è una consulente antirazzista non binaria per il settore aziendale.

Nonostante sia stata mal interpretata da Kate in diverse occasioni, Mae accetta molto di più Kate di Niv, che affronta Kate e il suo privilegio storico durante la cena, i giochi e le conversazioni a tarda notte.

Immagine di produzione: quattro persone che giocano a sciarade.
La tensione è alta durante le partite a tarda notte. Phoebe Powell/Darlinghurst Theatre Company

Niv rimprovera Kate per non aver saputo del massacro di Tamil da parte del governo dello Sri Lanka durante la guerra, inclusi più di 100.000 morti durante le fasi finali nel 2009.

Niv e Sai sono ripetutamente immersi in scambi imbarazzanti e tesi: la loro relazione reciproca è mediata dai loro interessi amorosi.

La trama si infittisce poiché sono costretti a negoziare importanti rapporti personali con il desiderio di “stare svegli”.

Alte tensioni

Il termine “svegliato” ha origine dai neri americani e significa semplicemente essere attenti alle ingiustizie nella società, in particolare al razzismo.

In un discorso di apertura al college di Oberlin nel 1965, il reverendo Martin Luther King Jr pronunciò un discorso affermando :

la grande sfida che ogni membro di questa classe di diplomati deve affrontare è rimanere sveglio, vigile e creativo attraverso questa grande rivoluzione.

In Stay Woke, gli spazi intimi e suggestivi (design Matilda Woodroofe) creano un rilassante contrasto con le alte tensioni. I mobili in legno e l’angolo cottura rappresentano un rifugio sciistico accogliente e ordinario. Le assi lisce del pavimento in legno della casa si comportano come un pendio di montagna: consentono scambi grezzi, dando l’impressione che il pubblico stia osservando momenti fugaci fuori dalla vista del pubblico.

Immagine di produzione: un rifugio sulla neve in legno
Lo spazio calmo del rifugio sulla neve è in forte contrasto con le tensioni che contiene. Phoebe Powell/Darlinghurst Theatre Company

Niv esplode in furia più di una volta con Kate, anche quando condivide le sue fotografie in “brownface” durante una festa a tema Aladino.

Il fatto che il padre di Kate sia un agente di polizia non aiuta la situazione.

 

Nel finale drammatico della commedia, Niv rivolge la sua attenzione al pubblico. Parlando direttamente con noi, ci invita a testimoniare la discriminazione che i neri e i marroni subiscono per mano della polizia .

Niv affronta il pubblico per l’ipocrisia di tutto ciò. Il suo senso di ingiustizia è palpabile.

Una commedia oscura intelligente

Niv, Mae, Sai e Kate rappresentano una società in continua evoluzione nella lotta per raggiungere l’uguaglianza e la giustizia. La commedia oscura attira brillantemente il pubblico nel significato personale e politico di rimanere svegli, prima di ribaltare la situazione su di noi.

Sono possibili cambiamenti positivi incrementali. Alla fine Niv e Kate decidono di iniziare a svelare le dinamiche di potere che li tengono polarizzati; Niv e Sai accettano di rimanere in contatto.

La genialità di Thangaratnam sta nel catturare la fragilità di queste relazioni che si trovano all’interno di più ampi sistemi di oppressione.

Stay Woke è una narrazione spiritosa e intelligente. Rimanere svegli è un esercizio di resistenza per tutta la vita a regimi brutali di potere e violenza.

Thangaratnam fa parte di un numero crescente di tamil della diaspora che raccontano nuove storie sulle lotte e le gioie della vita in nuove terre.

Immagine di produzione: tre persone su un divano
Thangaratnam esplora la fragilità delle relazioni. Phoebe Powell/Darlinghurst Theatre Company

Nel dopoguerra, queste storie offrono spazi per elaborare, riflettere e guarire da un passato difficile.

Essendo un Eelam Tamil cresciuto in Australia, ho apprezzato lo spettacolo al di là delle appassionate interpretazioni recitative e dell’alta qualità della produzione. Mi ha ricordato l’importanza di raccontare storie di ingiustizia da parte di coloro che ne sono più colpiti.

La patria di Niv e Sai sta attualmente affrontando la peggiore crisi economica dall’indipendenza , ma Stay Woke ci porta ad essere cautamente ottimisti sulla creazione di un dialogo rispettoso, un cambiamento sistemico e relazioni di fiducia.

Stay Woke è alla Darlinghurst Theatre Company fino al 17 aprile.

This article is republished from The Conversation under a Creative Commons license. Read the original article

Related Posts
Fai Peckato
Il brand di alta gastronomia lancia la sua linea di cocktail già pronti: Negroni, Martini Dry e Cosmopolitan a marchio Peck. Tre dei miscelati più amati di sempre celebrano il ...
READ MORE
Montblanc Haus ad Amburgo
Montblanc apre la Montblanc Haus ad Amburgo, una destinazione unica che unisce elementi di un museo, una galleria d'arte, una hall of fame e una scuola. Situata accanto alla sede di Montblanc e agli ...
READ MORE
Ritorneranno
Credi di esser qui per la prima volta? No no, ti sbagli, forse sei qui da sempre. Guardati intorno. Cos'è che vedi? Anime! Gente che va, gente che viene ... Ritorneranno Ritorneranno, sì ritorneranno  e tu, piccolo dio ...
READ MORE
Arriva Cocktail Mastery, il primo corso online gratuito per creare cocktail come un vero bartender
Torino, 21 ottobre 2020 – È online Cocktail Mastery, il primo corso online in Italia che insegna a creare cocktail come un bartender. Il corso, che può essere seguito da ...
READ MORE
Il potere dell’Amore
Om Shanti, il potere dell’amore. La piccola parola io è importante. Usandola parlate di voi, ma non solo. Usandola parlate di altri e spesso questo include il paragone, il giudizio ...
READ MORE
A Sacile parte “Sosteniamo chi ci Cura”, per il benessere degli operatori sanitari
Al via Sosteniamo chi ci Cura, Programma Benessere per Operatori Sanitari Pordenone, 26 aprile 2021 – La Fondazione Maharishi con l’Associazione Meditazione Trascendentale Maharishi ha avviato, presso la Residenza Protetta per anziani, nel comune di Sacile, ...
READ MORE
Turismo come cura
Molti di noi avranno probabilmente sentito parlare di musicoterapia e arteterapia, ma che dire della "terapia del viaggio"? Un nuovo documento interdisciplinare propone di cambiare il modo in cui vediamo il ...
READ MORE
Le icone dell’arredo in mostra nella “Sfilata seduta”, a Cambiago
Milano, 16 febbraio 2022 - Tradizione e innovazione si incontreranno a Cambiago (Milano) il 5 e 6 marzo prossimo, in un evento che metterà in scena l’effervescenza del design italiano tra gli ‘50 ...
READ MORE
Il potere della Parola
Om Shanti, “il potere della parola”. Provate a pensare di essere angeli che parlano ad angeli, anime ad altre anime. Nei vostri pensieri non dovreste accettare gli errori di qualcuno ...
READ MORE
Il vuoto è la pratica dello zazen (meditazione) – Shunryu Suzuki-roshi
Il punto più importante del Sutra della Prajnaparamita è, naturalmente, l'idea di vuoto. Prima che si comprenda l'idea di vuoto, ogni cosa sembra dotata di un'esistenza sostanziale. Ma, una volta presa coscienza ...
READ MORE
Fai Peckato
Monblanc Haus apre ad Amburgo con museo, galleria
Ritorneranno
Arriva Cocktail Mastery, il primo corso online gratuito
Il potere dell’Amore
A Sacile parte “Sosteniamo chi ci Cura”, per
‘Terapia di viaggio’: le vacanze possono aiutare la
Le icone dell’arredo in mostra nella “Sfilata seduta”,
Il potere della Parola
Il vuoto è la pratica dello zazen (meditazione)