Danze Moderne pubblica una cd compilation dove undici artisti si misurano con brani usciti dalla penna di Carlo Furii, fondatore degli Hiroshima Mon Amour. All’ascolto l’incedere di un vero e proprio album, a dispetto della eterogeneità di stili e di interpreti.

Carlo Furii, oltre ad essere il patron della Fonoarte, si è dilettato e si diletta nella composizione di musica e conserva nel suo cassetto centinaia di fogli con su scritte parole e note. Fino ad oggi aveva affidato l’esecuzione dei suoi pezzi alla band Hiroshima Mon Amour, che ne ha rappresentato da sempre la sua emanazione sonora. In questa raccolta, invece, consegna i suoi brani ad illustri rappresentanti del rock sotterraneo italiano, che ne trasfigurano la forma a loro immagine e somiglianza. Nasce questo “Parlami di me”, undici brani per undici interpreti, artisti quasi tutti legati in qualche modo a Fonoarte. Si è unito al progetto anche qualche ospite conosciuto lungo la via dei palchi e dei vinili, come Miro Sassolini, KlownFish e Femina Faber. L’effetto è sorprendente, un alternarsi organico di rock, pop, elettronica, metal, classica e ambient, brani che si legano mirabilmente e fluiscono nonostante voci, mani, strumenti, studi di registrazione e città diversi. L’unico collante la penna che ne ha tracciato il solco e la dolce passione per le sette note di tutti i personaggi di questa (bella) storia.

Tracklist:
1- Officine Schwartz & Femina Faber: Ossessione
2- Steve Cotton Job: Disco
3- Klownfish: Uomo allo specchio
4- Viridanse: Il canto del diavolo
5- Cineteca Meccanica: La tragica fine del figlio di dio
6- Soundscape’s Activity & Bruno Romani: Due donne in una stanza
7- Ein Cadeau From Tokyo: Ingenuità
8- Massimo Baiocco: Non lasciarmi andare
9- Stardom: Luna
10- Alessia Martegiani: Ottobre
11- Miro Sassolini: Dedicata