L’Hyatt’s Miraval aprirà un nuovo resort, Miraval The Red Sea, sull’isola di Shura in Arabia Saudita

Hyatt Hotels Corporation   ha annunciato oggi che un’affiliata Hyatt ha stipulato un accordo di gestione con The Red Sea Development Company per Miraval The Red Sea, un resort benessere di lusso con 180 camere. Miraval The Red Sea introdurrà le pratiche di benessere basate sulla consapevolezza del marchio del benessere in un nuovo angolo del mondo, fornendo agli ospiti strumenti e ispirazione per trovare l’equilibrio e supportare il loro benessere emotivo e mentale.

Situato sull’isola di Shura in Arabia Saudita, il fulcro centrale dell’attesissimo nuovo sviluppo dell’ospitalità, The Red Sea Project, il nuovo resort Miraval aprirà la strada portando esperienze di benessere trasformative e la più grande spa nella destinazione del Mar Rosso. L’apertura del resort benessere di lusso di fascia alta è prevista come parte della prima fase dello sviluppo del Mar Rosso. Quando aprirà, questa proprietà dovrebbe essere il quarto resort del marchio Miraval e il primo al di fuori degli Stati Uniti, unendosi a Miraval Arizona , la sede originale del marchio a Tucson, in Arizona; Miraval Austin , la sua seconda sede ad Austin, in Texas; e la sua posizione più recente, Miraval Berkshires a Lenox, Mass.

“Siamo onorati di elevare il marchio Miraval a un livello globale con piani per la prima proprietà del marchio al di fuori degli Stati Uniti. Siamo particolarmente grati che questa proprietà continuerà la missione del marchio di fornire esperienze di benessere autentiche, inclusive e coinvolgenti ai nuovi ospiti e al pubblico , consentendo loro di creare un viaggio consapevole verso una vita in equilibrio”, ha affermato Susan Santiago, responsabile di Miraval Resorts.

Miraval The Red Sea offrirà agli ospiti 180 camere e suite, comprese 20 ville, distribuite su un terreno di tre milioni di piedi quadrati (310.000 metri quadrati). Miraval The Red Sea riunirà esperienze di benessere fantasiose, compassionevoli e stimolanti che collegheranno gli ospiti con gli specialisti Miraval locali e spazi contemplativi che si fondono in armonia con la natura circostante. Progettato dai pluripremiati Foster+Partners, il design mozzafiato del resort trarrà ispirazione dall’ambiente unico del Mar Rosso, creando spazi semplici ed eleganti per promuovere momenti di consapevolezza, relax e introspezione.

La Life in Balance Spa, che dovrebbe essere la più grande all’interno della destinazione del Mar Rosso, sarà il cuore della proprietà e comprenderà quasi 40.000 piedi quadrati (3.700 metri quadrati) e 39 sale per trattamenti. Miraval The Red Sea sarà costruito per creare un santuario sereno che nutre relax, equilibrio e senso di benessere.

Oltre a offrire una selezione dei trattamenti e delle esperienze termali più ambiti di Miraval, la Life in Balance Spa di Miraval The Red Sea offrirà nuovi trattamenti rivoluzionari, esperienze ispirate alla destinazione e una serie di programmi benessere innovativi che rendono omaggio ai ricchi cultura e patrimonio locale del Medio Oriente. Il resort prevede di fornire ampio spazio per la contemplazione e l’esplorazione con aree dedicate come un sistema di sentieri pedonali, una passerella di mangrovie, avventure all’aria aperta e diverse sale appositamente allestite per arte, espressione creativa, musica, conferenze sul benessere e laboratori pratici guidato da specialisti Miraval.

Il lussuoso resort benessere presenterà anche diverse offerte culinarie, tra cui una sala da pranzo centrale, la firma Life in Balance Culinary Kitchen e un mercato che offre una cucina consapevole e salutare. Saranno offerti vari corsi di cucina e workshop per promuovere e ispirare uno stile di vita equilibrato in cui l’alimentazione è un obiettivo chiave. Miraval The Red Sea includerà anche circa 400 metri quadrati di spazio per riunioni per attività esperienziali incentrate sul benessere su misura per migliorare le connessioni e la comunicazione per i gruppi sociali e aziendali.

“Siamo entusiasti di annunciare i piani per il rinomato marchio Miraval in uno degli sviluppi turistici più impressionanti del Regno degli ultimi anni”, ha affermato Ludwig Bouldoukian, vicepresidente regionale per lo sviluppo di Hyatt per il Medio Oriente e l’Africa. “L’Arabia Saudita è diventata un fiorente hub per il business globale, l’arte e la cultura e per esperienze di ospitalità pionieristiche, e continua a rappresentare un importante mercato in crescita per Hyatt. Miraval The Red Sea amplierà la crescente offerta di resort di lusso di Hyatt in Medio Oriente, rivolgendosi ai viaggiatori di lusso di oggi che cercano esperienze di benessere attraverso l’allineamento di corpo, mente e spirito”.

Il Red Sea Project è uno degli sviluppi del turismo rigenerativo più ambiziosi al mondo. Si prevede che diventi la principale destinazione per il tempo libero internazionale del Regno e una pietra miliare per l’industria del turismo dell’Arabia Saudita. La destinazione di lusso è incentrata su uno dei tesori naturali nascosti del mondo e si impegna a preservare e migliorare attivamente l’ambiente naturale, che si estende su 10.800 miglia quadrate (28.000 chilometri quadrati). Comprende 124 miglia (200 chilometri) di costa incontaminata e un arcipelago di oltre 90 isole incontaminate, vulcani dormienti, deserto, montagne e un’ampia varietà di fauna selvatica. Miraval The Red Sea si unirà al Grand Hyatt The Red Sea, anch’esso in fase di sviluppo, come secondo hotel a marchio Hyatt all’interno dello sviluppo del Mar Rosso.

“Siamo entusiasti di lavorare con Hyatt per stabilire il prestigioso marchio Miraval in questa parte del mondo”, ha affermato John Pagano, CEO di The Red Sea Development Company. “Come nostra seconda proprietà a marchio Hyatt parte della prima fase di questo sviluppo, l’attenzione del marchio Miraval sulla consapevolezza e sulla creazione di equilibrio lo rende l’aggiunta perfetta al nostro portafoglio in crescita di marchi di lusso di livello mondiale. Miraval The Red Sea andrà incontro al crescente desiderio di percorsi benessere personalizzati e pienamente integrati con l’ambiente circostante. Non vediamo l’ora di accogliere gli ospiti per sperimentare un nuovo livello di lusso senza rivali e turismo del benessere immersivo”.

Una volta aperto, Miraval The Red Sea diventerà l’ottava struttura a marchio Hyatt nel Regno dell’Arabia Saudita, basandosi sul successo dell’attuale portafoglio di proprietà di Hyatt, tra cui Park Hyatt Jeddah – Marina, Club and Spa , Grand Hyatt Al Khobar Hotel e Residenze , Jabal Omar Hyatt Regency Makkah , Hyatt Regency Riyadh Olaya , Hyatt Place Riyadh Al Sulaimania e Hyatt House Jeddah Sari Street . Questo sviluppo rafforza l’impegno di Hyatt a crescere con i proprietari di hotel locali che condividono l’ambizione di Hyatt di una crescita ponderata.

Il progetto Mar Rosso (Arabia Saudita)

Il progetto Mar Rosso (Arabia Saudita)

Related Posts
Ehi raga ne facciamo di tutti i colori?
Sì perché MaxMayer entra nelle scuole italiane Il respiro dei colori: storia di aria buona con Max Realizzato in collaborazione con «La Fabbrica» http://www.lafabbrica.net, Ente formatore accreditato e riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, ...
READ MORE
Avvolti nel comfort della storia, in un volo di farfalle, nel prestigioso Hotel IL Tornabuoni di Firenze
Recentissima realizzazione dell'interior designer Andrea Auletta è l'Hotel 'IL Tornabuoni' di Firenze del Gruppo AG Hotels, un hotel a 5 stelle progettato per ospitare una clientela di livello internazionale. Lo studio ...
READ MORE
Nasce la Molino Presidential Suite: lasciatevi incantare dallo spettacolo di Venezia
Completamente ristrutturata, in cima alla torre dell'Hotel, è il luogo più esclusivo per vivere la magia della citta’ e dominarla dall’alto Hilton Molino Stucky è un Moderno Capolavoro Veneziano dove è ...
READ MORE
PUCCI “La Grotta Azzurra” di Camille Miceli
Camille Miceli, direttrice creativa recentemente nominata, ha presentato i suoi primi modelli per PUCCI a Capri, l'isola del jet set dove il fondatore  Emilio Pucci  ha aperto la sua prima boutique nel 1951. Miceli si ...
READ MORE
L’indiscussa destinazione mondiale dell’arte pasticcera: si amplia l’École Nationale Supérieure de Pâtisserie
YSSINGEAUX, Francia , 10 giugno 2022 /PRNewswire/ -- L' École Nationale Supérieure de Pâtisserie (ENSP), un riferimento di fama mondiale nell'arte della pasticceria, con sede a Yssingeaux nel dipartimento francese dell'Alta Loira , ha inaugurato oggi l'inizio dei ...
READ MORE
Fuga: il pittoresco resort Desert Rock dell’Arabia Saudita
L'architettura incontra la natura Il Red Sea Project (TRSP) ha rivelato i piani di progettazione per il suo nuovo resort di montagna chiamato Desert Rock. Ecco cosa devi sapere... Dieci anni fa, se ...
READ MORE
I migliori boutique hotel a Roma 2022: Dove soggiornare con stile per tutte le tasche
Con la sua abbondanza di tesori classici, chiese storiche e capolavori di Michelangelo , per non parlare dei negozi di stilisti, del traffico frenetico e degli uomini vestiti da gladiatori , Roma non è la città ...
READ MORE
Cosa vogliono davvero gli ospiti dell’hotel: potrebbe sorprenderti
Ciò che gli ospiti dell'hotel desiderano davvero: potrebbe sorprenderti — Foto di Stayflexi Non hai bisogno delle risorse di un grande marchio o catena globale per fare i passi che indurranno ...
READ MORE
Le suite ROMEO sono la fuga dell’autunno, con la nuova esperienza dedicata al benessere
Giardino privato Zen Wellness o una Spa esclusiva in camera? Non è solo “una notte a Napoli”, ma l'occasione per prolungare l'estate, con la nuova esperienza ROMEO hotel. Relax, benessere e ...
READ MORE
created by dji camera
La Toscana è una delle regioni vinicole  più famose   al mondo. Questa zona notoriamente panoramica beneficia di una varietà di climi, tipi di suolo e altitudini perfette per la coltivazione di varietà di uva ...
READ MORE
Ehi raga ne facciamo di tutti i colori?
Avvolti nel comfort della storia, in un volo
Nasce la Molino Presidential Suite: lasciatevi incantare dallo
PUCCI si arricchisce con una serie di eventi
L’indiscussa destinazione mondiale dell’arte pasticcera: si amplia l’École
Fuga: il pittoresco resort Desert Rock dell’Arabia Saudita
I migliori boutique hotel a Roma 2022: Dove
Cosa vogliono davvero gli ospiti dell’hotel: potrebbe sorprenderti
Le suite ROMEO sono la fuga dell’autunno, con
Borgo San Vincenzo riaprirà in Toscana, Italia dopo