Entro il 30 settembre di quest’anno le aziende pubbliche e private con oltre 50 dipendenti devono redigere un rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile.

Entro il 30 settembre di quest’anno le aziende pubbliche e private con oltre 50 dipendenti devono redigere un rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile. È quanto stabilito da un decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, pubblicato in Gazzetta Ufficiale sabato 28 maggio, che dà attuazione a quanto previsto nell’art. 46 del D.lgs 198/2006, il cosiddetto “codice delle pari opportunità”.
In sostanza, queste imprese dovranno indicare, ogni due anni: la situazione del personale maschile e femminile “in ognuna delle professioni e in relazione allo stato di assunzioni, della formazione, della promozione professionale, dei livelli, dei passaggi di categoria o di qualifica, di altri fenomeni di mobilità, dell’intervento della Cassa integrazione guadagni, dei licenziamenti, dei prepensionamenti e pensionamenti, della retribuzione effettivamente corrisposta”.

Le società devono produrre il rapporto esclusivamente in modalità telematica e l’applicativo informatico sarà operativo dal 23 giugno 2022. L’ispettorato del Lavoro, le figure istituzionali preposte e il ministero del lavoro potranno visionare i rapporti, al fine di valutare lo stato di avanzamento delle politiche volte alle pari opportunità. Il rapporto deve essere redatto sia in relazione al complesso delle unità produttive e delle dipendenze, sia in riferimento a ciascuna unità produttiva con più di 50 dipendenti. Le aziende pubbliche e private che occupano fino a 50 dipendenti possono redigere il rapporto su base volontaria. La mancata trasmissione – anche dopo l’invito alla regolarizzazione da parte dell’Ispettorato del Lavoro competente per territorio – comporta sanzioni. Se nell’arco di un anno l’azienda non trasmette il rapporto, vede sospesi per un anno i benefici contributivi eventualmente goduti. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro verifica la veridicità dei rapporti e, in caso di rapporto falso o incompleto, è prevista una multa da 1.000 a 5.000 euro.

“Il decreto vuole dunque certificare”, commenta la Professoressa Rossana Berardi, Presidente di Women for Oncology Italy. “Auspichiamo che queste direttive, mirate ad avere un quadro più esaustivo del mercato del lavoro, servano a spingere le aziende ad assumere più donne”.

Nel 2021, come registra l’Istat, il tasso di occupazione femminile è al 50,5%. Il dato più alto di sempre, in risalita rispetto al 49% del 2020. Ma molto ancora c’è da fare e al Sud le medie scendono particolarmente. “Un problema di efficienza ma, molto probabilmente, anche culturale”, continua la Professoressa Berardi. “E che risente delle mancanze di strutture di welfare, il più possibile integrate con le esigenze femminili”.
Il divario di genere in quarant’anni è sceso da 41 punti a 18. Nel 1977 l’occupazione femminile era al 33,5%. Fino al 2018 è aumentato di 16 punti. Mentre per gli uomini nel complesso è sceso. Molto giocheranno in futuro gli incentivi e le condizionalità date dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ai fondi e agli investimenti, unitamente a politiche sempre più volte a favorire l’integrazione delle donne nelle varie attività sociali. I risultati verranno monitorati anche dagli osservatori esterni al Paese.

 

Related Posts
I ricercatori suggeriscono che i medici dovrebbero iniziare a prescrivere vibratori alle donne
Un team di ricercatori guidato da Alexandra Dubinskaya, del Cedar-Sinai Medical Center, ha scoperto che i benefici medici delle donne che usano i vibratori sono abbastanza forti da giustificare che ...
READ MORE
Falling in love on Istria
Autunno con gusto in Istria Dalle Giornate del Tartufo bianco (al via il 3 settembre) alle degustazioni di vini (Malvasia bianca e Terrano, per qualcosa di autenticamente locale), dall’olio EVO (Istria ...
READ MORE
Un anno di teatro nelle scuole con i Noidellescarpediverse
Un anno di teatro nelle scuole con i Noidellescarpediverse. L’associazione culturale aretina ha rinnovato il proprio impegno nella didattica teatrale e, negli ultimi mesi, ha coinvolto decine di alunni per ...
READ MORE
Donne: contro le violenze di genere esce il libro “100 Donne per Tutte”
Roma, 1 marzo 2021 – Uscirà l’8 marzo prossimo, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti della Donna, il libro intitolato “100 Donne per Tutte” a cura di Arianna Pigini, Presidente dell’ associazione “L’Abbraccio del ...
READ MORE
Maria Velleda Farnè, la prima laureata a Torino: l’Università la ricorda il 18 luglio
ll 18 luglio dalle ore 17.30 alle ore 19, nel Palazzo del Rettorato (Sala blu, piano terra) in via Verdi 8 a Torino, l’Università di Torino ricorda a 170 anni ...
READ MORE
Isabel Marant apre un flagship store globale a New York in Madison Avenue
Isabel Marant  ha aperto un nuovo flagship al 677 di Madison Avenue, il più grande negozio dell'azienda al mondo. Il negozio di 2.950 piedi quadrati sostituisce un negozio dei quartieri alti al ...
READ MORE
28 maggio – Giornata Mondiale del Gioco 2022: Assogiocattoli fa giocare e premia tutti i bambini
Grande ritorno per “Gioco per Sempre”, la Campagna Assogiocattoli che ha lo scopo di diffondere la cultura del gioco e celebrarne l’universalità. Sostenuta dall’International Toy Library Association, si festeggia il ...
READ MORE
Esports: come l’industria dell’ospitalità in difficoltà potrebbe trarre vantaggio da questo enorme business
Il campionato mondiale di League of Legends allo Staples Center di Los Angeles nel 2016. Patrick Knight/Wikipedia , CC BY-SA Durante la pandemia, il mondo dello sport si è fermato. Eventi globali come le Olimpiadi, ...
READ MORE
Baglioni Masseria Muzza, Puglia è ora ufficialmente aperta
Baglioni Hotels & Resorts ha assunto la gestione dell'acclamata Masseria Muzza in Puglia , nel sud Italia, che ha aperto a giugno 2022, come ultima aggiunta alla collezione. La Masseria Muzza si trova tra ...
READ MORE
Nasce SkillsJobs Fair, la prima Fiera Virtuale del Lavoro aperta tutto l’anno
Covid e lavoro: nasce in Italia la prima fiera virtuale del lavoro. Perché la ripresa passa attraverso le persone e le loro competenze Milano, 11 novembre 2020 – In questo difficile ...
READ MORE
I ricercatori suggeriscono che i medici dovrebbero iniziare
Falling in love on Istria
Un anno di teatro nelle scuole con i
Donne: contro le violenze di genere esce il
Maria Velleda Farnè, la prima laureata a Torino:
Isabel Marant apre un flagship store globale a
28 maggio – Giornata Mondiale del Gioco 2022:
Esports: come l’industria dell’ospitalità in difficoltà potrebbe trarre
Baglioni Masseria Muzza, Puglia è ora ufficialmente aperta
Nasce SkillsJobs Fair, la prima Fiera Virtuale del