Dal 9 al 17 luglio il Lungomare Caracciolo di Napoli  ospiterà il Bufala Village

Nel Giardino delle Idee cresceranno nuove idee e progetti pratici per la filiera bufalina all’insegna della sostenibilità

 

La VI edizione del “Bufala Fest” è pronta ad accogliere i visitatori nei 36 stand collocati di fronte al Golfo di Napoli. Tanti gli eventi in programma, come quelli musicali e le degustazioni guidate per far conoscere la mozzarella campana ma non solo, tutta la filiera bufalina con i suoi prodotti essenziali della nostra migliore tradizione gastronomica  legata al nostro territorio. Una  campagna di comunicazione sarà rivolta ai giovani, con l’obiettivo di promuovere un’idea di  sviluppo sostenibile, in grado di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere le generazioni future. Il tema di quest’anno è la “Sostenibilità” un concetto che deve essere perseguito attraverso un percorso lungo e costante. Il consumatore ormai è in costante evoluzione, attento ai cambiamenti sociali, tecnologici, economici e alimentari. Pertanto, in questi anni di allargamento della cultura di condivisione delle responsabilità, si è diffusa una forte attenzione ai temi della sostenibilità. Saranno nove giorni all’insegna del  gusto, dell’arte e della cultura. La filiera bufalina, legata al successo nel mondo della mozzarella ma che può dare di più, con il sapore e le proprietà della sua carne. Fino al 17 luglio i visitatori potranno accedere al Bufala Village gratuitamente, così come alla visione degli spettacoli  con musica e comicità e agli show coking nell’Arena del Gusto. “Bufala Fest – non solo mozzarella” è organizzato dalla Diciassette Eventi, in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP ed il patrocinio di Regione Campania e Comune di Napoli.

Il Sindaco Manfredi con gli organizzatori

Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli, ha dichiarato: «Bufala Fest è ormai un evento consolidato  e da anni è organizzato in collaborazione del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Una manifestazione capace di andare oltre gli aspetti meramente enogastronomici e di promuovere una filiera importante per l’economia della nostra regione come quella bufalina, toccando temi importanti come quelli della sostenibilità, del risparmio energetico e della transizione ecologica, configurandosi come iniziativa sì di promozione, ma con degli aspetti di conoscenza e culturali molto significativi». Antonio Rea e Francesco Sorrentino, organizzatori di Bufala Fest affermano:  «Le novità di questa edizione saranno tantissime e tutte di rilievo, a partire dal concept del villaggio, funzionale ad una fruizione completamente sostenibile. Inoltre, diversi nostri partner hanno scelto Bufala Fest, come vetrina di prestigio per presentare i loro progetti legati alla transizione green. Quest’anno abbiamo elaborato un ampio ed articolato programma di iniziative che, attraverso la valorizzazione dell’intera filiera, intende promuovere il territorio campano, esaltandone le risorse ambientali, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche. Bufala Fest, dunque, si configura come una vera e propria azione di marketing territoriale, creativa e fantasiosa ma anche rigorosamente concreta, orientata verso un target di operatori e di fruitori in costante crescita». Le competizioni tra chef, pizzaioli e pasticceri si terranno nell’Arena del Gusto, dove verranno proposte ricette esclusive a base di prodotti della filiera bufalina, nonché gli show cooking di importanti Chef che interagiranno con il pubblico presente all’evento. Inoltre la partnership con la Scuola di Cucina “Dolce & Salato” che, sotto la guida esperta di due autorevoli Chef come Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio, rispettivamente di cucina e pasticceria, coordinerà tutte le attività di degustazione del Bufala Village. Tutte le sere  i visitatori potranno assistere a spettacoli gratuiti, scelti dal  direttore artistico Francesco Sorrentino con un programma ricco di sonorità e comicità in grado di soddisfare i gusti più diversi. Ecco il programma: Radio Marte Show (sabato, 9 luglio); Riccardo Fogli, Michele Selillo e Rita Ciccarelli (domenica, 10 luglio); Monica Sarnelli e Simone Schettino (lunedì, 11 luglio); Tony Tammaro e i Ditelo Voi (martedì, 12 luglio);  Dolcenera (mercoledì, 13 luglio); Fabio Concato (giovedì, 14 luglio); Enzo Gragnaniello (venerdì, 15 luglio);  Nto’, Francesco Da Vinci, Moderup, Yoseba, Joka e Bles (sabato, 16 luglio); Francesco Cicchella (domenica, 17 luglio). Anche la cultura avrà nella kermesse il suo spazio, grazie alla partnership con l’Associazione  culturale “Il Giardino delle Idee”, che  promuoverà e valorizzerà l’intera filiera bufalina, coinvolgendo giornalisti, esperti ed operatori del settore. Una serie di talk tematici, coordinati dal Marketing Manager Vincenzo La Croce, organizzati per contribuire alla sensibilizzazione sulle potenzialità della filiera bufalina  che potrebbe far ulteriormente crescere l’indotto economico, con ricadute importanti sul territorio. Anche quest’anno ci sarà un connubio con l’arte, grazie alla collaborazione con “Fonderia Nolana – Del Giudice”. Infatti, il Maestro Dario Caruso, scultore di prestigio internazionale, che, tra le tante opere, ha realizzato la statua di Diego Armando Maradona,  ha creato in esclusiva per Bufala Fest, un’opera che richiama i valori della sostenibilità e della salvaguardia dell’ambiente. «Occorre valorizzare, un territorio, come la Campania, che rappresenta un valore inestimabile per l’economia, l’agricoltura, l’ambiente, la salute e la qualità della vita – così Rosario Lopa portavoce della Consulta Nazionale dell’Agricoltura – in questo quadro l’evento Bufala Fest rappresenta sicuramente un momento di confronto, conoscenza e promozione della filiera bufalina come attrattore, non solo economico ma anche sociale e turistico. Un plauso a Rea, Sorrentino e La Croce per crederci organizzando un evento in un momento di sostanziale crisi economica sanitaria e dei venti di guerra ad est». Per lo Chef Giuseppe Daddio «L’organizzazione del Bufala Fest ha richiesto un anno di intenso lavoro per onorare la mozzarella che è la Regina della manifestazione e che servirà  da volano al turismo del territorio». Nel “Giardino delle Idee” ci auguriamo verranno coltivati progetti pratici per parlare di disegni futuri e visioni.

 

È possibile acquistare i ticket online per evitare file su http://www.bufalafest.com  e ricevere un bellissimo gadget dell’evento

 

Harry di Prisco

 

 

 

Related Posts
Godo e vivo il cibo a maggio 2023
Gli in&out e le tendenze food dell’estate 2022 dalla voce di TUTTOFOOD TUTTOFOOD, la fiera agroalimentare con l’offerta merceologica più completa in Italia, che abbraccia tutte le filiere del Food & ...
READ MORE
L’antefatto nel piatto
Sembrerà un inutile preziosismo gergale ma per me l’antipasto a tavola rappresenta il preliminare di una relazione col cibo che, se ben riuscita, porta ad ottenere e mantenere un buon ...
READ MORE
E’ giusta la tua ora: e se non sei buone di fare questa puoi spararti
Un piatto a prova di: restate estate! La mozzarella è un formaggio fresco, a pasta molle, cruda e filata, a "sfoglie" sovrapposte dalla crosta sottilissima e dal gusto preciso. La ...
READ MORE
È tutto un sanatorio in cucina
Dal gelato alla pesca fatto in casa alla pizza mugcake: le ricette estive di Niklas Gustafson per nutrirsi in modo sano con gusto La banana congelata per fare il gelato senza ...
READ MORE
Il Divinity conquista le Tre Cocotte dalla Guida
Il Divinity Terrace, Lounge Bar & Restaurant del The Pantheon Iconic Rome Hotel, concept curato da Chef Francesco Apreda, ottiene il prestigioso riconoscimento Tre Cocotte 2023 targato Gambero Rosso Il The ...
READ MORE
Godo e vivo il cibo a maggio 2023
L’antefatto nel piatto
E’ giusta la tua ora: e se non
È tutto un sanatorio in cucina
Il Divinity conquista le Tre Cocotte dalla Guida