Un nuovo ristorante completa l’offerta gastronomica del resort immerso nei colli bolognesi. Un viaggio nel tempo per assaporare una cucina eclettica, capace di fondere le asprezze e le dolcezze di terra e mare. Emilia e Romagna si incontrano seguendo i ritmi della natura in un contesto decorativo dal fascino unico.

Palazzo di Varignana presenta Il Grifone, il nuovo ristorante fine dining che completa l’offerta gastronomica del Resort, aggiungendo una nota inedita ed esperienziale al rapporto tra ospitalità, sapore e buon gusto. 

Si tratta di un viaggio nel tempo e nello spazio, per entrare in una dimora storica del ‘700 bolognese, immergersi in un paesaggio emotivo di stucchi, decori, dettagli artistici e di alto antiquariato che fanno da cornice all’esperienza dei sensi portata in tavola dall’Executive Chef Davide Rialti affiancato dallo Chef de cuisine Francesco Manograsso.

Un incontro tra sguardo e gusto, che restituisce all’ospite il sapore di una terra di mezzo: tra l’aspra dolcezza delle colline d’Emilia e la vibrante forza del mare di Romagna. La proposta gastronomica de Il Grifone parte infatti dall’incontro tra queste due visioni di un territorio baricentrico: culture contigue ma distinte, unite dalla storia ma divise dalla geografia degli uomini. In tavola le troviamo ridisegnate in percorsi di dialogo inaspettati: tra carne e pesce, dolcezza e sapidità, profumi di mare e consistenze terracquee. In un rimescolamento di sensazioni palatali e olfattive che si propone come la chiave di interpretazione di una cucina altrettanto eclettica quanto lo spazio che la ospita.

Una cucina che riparte ogni volta dalla vocazione all’amore per il territorio di Palazzo di Varignana, dai frutti della sua azienda agricola, dal suo Olio extravergine di Oliva.

Tecnica ed estetica si incontrano sotto i soffitti a cassettoni delle magnifiche sale, per suggerire memorie di altri modi di intendere il tempo e predisporre i sensi a nuovi percorsi gastronomici. La carta è il risultato di questa vocazione all’originalità.

Il Grifone completa l’offerta gastronomica di Palazzo di Varignana, affiancando l’Aurevo Restaurant con la sua cucina oliocentrica contemporanea; Le Marzoline, dedicata alla cucina tradizionale emiliana.

La proposta gastronomica

Le colline punteggiate di oliveti e vigneti, le erbe aromatiche dell’Orto Giardino del Rio Rosso, i frutti dimenticati, le bacche goji e le coltivazioni di zafferano del Resort si rivelano in abiti nuovi, dialogando con le carni e i pesci della regione nella carta de Il Grifone. 

Rispettare i tempi della natura è alla base della filosofia gastronomica, dove ogni piatto rispecchia la stagionalità delle materie prime e ne asseconda le inclinazioni territoriali, come la Tartare con maionese di mais, tartufo nero dell’appennino tosco emiliano e giardiniera di verdure dell’orto di Palazzo di Varignana: dove il mais che cresce rigoglioso in tutta la regione accompagna l’intensità del tartufo e la giardiniera con le verdure del resort che variano in base alla stagionalità. 

All’interno della carta sono 4 i piatti che esprimono, meglio degli altri, la filosofia dello Chef e l’identità del nuovo ristorante:

– Anguilla e Alici. Un tuffo nelle vicine Valli di Comacchio grazie al sapore deciso dell’anguilla arrosto che viene risaltato dall’estratto di alloro dell’orto. Le alici marinate a secco nello zucchero e sale riposano sulla crema ai due pomodori, ottenuta dalla lavorazione dei pomodori in 2 modi diversi, e patate dolci.

– Risotto del Podere Rio Rosso, mantecato con pesto verde delle erbe di campo aromatiche con burro di olio Extravergine addolcito dal latte di mandorla e rinfrescato dal gel di limone bruciato per conferire acidità al piatto.

– Capocollo di Mora Romagnola cotto a bassa temperatura si presenta morbido e croccante. Il contorno di funghi e carote al rafano celebra la bella stagione.

– Come un Babà: un impasto imbevuto nel liquore allo zafferano dell’orto del resort e unito alla pesca, presente in varie consistenze, che regalano un contrasto tra il morbido del pan di spagna e il profumo intenso dello zafferano.

L’ambiente e l’esperienza fine dining 

Palazzo Bentivoglio nasce nel 1705, su progetto dell’architetto Francesco Angiolini, autore di interventi decorativi anche del celebre Palazzo Pepoli Campogrande e di Palazzo Montanari, a Bologna. Gli stucchi, sia monocromi che patinati, i grandi soffitti affrescati e la qualità degli arredi danno forma a molteplici sale ricche di riferimenti eclettici che conservano lo spirito elegante tipico dell’architettura dell’epoca in cui è nato. Il restauro del Palazzo, ha coinvolto la scalinata, il loggiato, le volte dei soffitti a cassettoni, i decori parietali, e i rivestimenti di stoffe e broccati che costituiscono un fondale di suggestioni visive e tattili per dialogare con le opere d’arte.

 
Related Posts
Rovigno
Un viaggio  nelle isole della Croazia: Rovigno, Dugi otok, Murter, Pakleni, Biševo, Elafiti per  un sogno ad occhi aperti   In Croazia si va  per curare anima e corpo, le spiagge più ...
READ MORE
Bacoli, un incanto
Descrivere Bacoli non è semplice Bacoli è tante cose insieme, un borgo di mare ma al contempo un borgo di campagna, si specchia in una laguna ma è anche una cittadina ...
READ MORE
La moda non passa mai di moda
Moda e pubblicità in Italia 1850-1950. La nascita della moda italiana raccontata attraverso 150 affascinanti opere da fine Ottocento a metà Novecento A Fondazione Magnani-Rocca Mamiano di Traversetolo - Parma 10 ...
READ MORE
Louis Vuitton svela il nuovo ristorante con lo chef stellato Mory Sacko al White 1921 Hotel di Saint-Tropez.
Louis Vuitton svela il suo nuovo ristorante quest'estate con lo chef stellato Michelin Mory Sacko al White 1921 Hotel di Saint-Tropez. In linea con l'Art of Travel della Maison, la cucina vivace e moderna dello chef Sacko combina ...
READ MORE
Uomo e fauna selvatica: arriva il Coesistenza Festival
29 luglio 2022 - Manca meno di un mese al Coesistenza Festival, evento dedicato al tema della coesistenza tra uomo e fauna selvatica. Il Coesistenza festival si terrà il 2, 3 e 4 ...
READ MORE
Versilia: le donne ed il mare tornano all’Agorà della Versiliana
Uno sguardo al futuro della nautica fra storicità ed innovazione Marina di Pietrasanta, 26 luglio 2022 - Dopo il successo dell’edizione 2021 GoVersilia, in collaborazione con la Versiliana, si terrà aperto a tutti gratuitamente ...
READ MORE
Jumeirah Group apre a Muscat, Oman, ancora assente da molte destinazioni internazionali chiave
Jumeirah Muscat Bay  aprirà il 30 giugno. Il resort a cinque stelle gestito solo da Jumeirah segna il debutto del gruppo in Oman. Situato all'interno di una baia di Bandar ...
READ MORE
Risotto risolto con la Guida Gallo
Risotti e la storia del riso attraverso le inedite ricette dei grandi chef internazionali nella nuova Guida GalloNel contesto di Villa Necchi Campiglio, Riso Gallo - storica azienda risiera italiana ...
READ MORE
Pasqua al Majestic: benessere e ricette di stagione nel cuore di Bologna
Una mini-vacanza in città, perfetta anche per la famiglia. A Pasqua, nel fine settimana del 3 e 4 aprile e fino a lunedì 5, il Majestic invita i bolognesi “a ...
READ MORE
Orient Express, il mitico treno di nuovo in pista
Quasi 140 anni dopo che i primi treni di lusso Orient Express hanno cambiato per sempre il viaggio in treno, la leggenda continua. Orient Express, artigiano dei viaggi dal 1883, annuncia il ritorno ...
READ MORE
Le isole Croate per un’estate da sogno
Bacoli, un incanto
La moda non passa mai di moda
Louis Vuitton svela il nuovo ristorante con lo
Uomo e fauna selvatica: arriva il Coesistenza Festival
Versilia: le donne ed il mare tornano all’Agorà
Jumeirah Group apre a Muscat, Oman, ancora assente
Risotto risolto con la Guida Gallo
Pasqua al Majestic: benessere e ricette di stagione
Orient Express, il mitico treno di nuovo in