Il 19 luglio è stata la giornata più calda mai registrata nel Regno Unito, con temperature che hanno superato i 40 gradi Celsius (circa 104 gradi Fahrenheit). L’ondata di caldo serve come una prima anteprima di quello che le previsioni del clima hanno teorizzatosarà il tipico clima estivo nel Regno Unito nel 2050. Il caldo continua oggi in tutta Europa, così come negli Stati Uniti, dove più di un terzo del paese è sotto allerta termica .

Le temperature risalgono a poco più di un anno fa, quando quasi 1.500 persone sono morte durante un’ondata di caldo di fine giugno che ha più che raddoppiato le temperature medie negli Stati Uniti e in Canada.

Le temperature continueranno ad aumentare, portando a eventi di caldo estremo più frequenti?

Sì, secondo l’ultima analisi dei modelli di circolazione atmosferica e delle emissioni causate dall’uomo che hanno portato all’ondata di caldo del 2021 in Nord America. I risultati, pubblicati il ​​22 luglio su Advances in Atmospheric Sciences , potrebbero anche spiegare l’attuale ondata di caldo nel Regno Unito.

Il team di ricerca ha scoperto che i gas serra sono la ragione principale dell’aumento delle temperature in passato e probabilmente continueranno a essere il principale fattore che contribuisce, con simulazioni che mostrano che gli eventi di ondata di caldo estremo aumenteranno di oltre il 30% nei prossimi anni. Quasi due terzi di questa maggiore probabilità è il risultato di gas serra, secondo i loro risultati.

“Un’ondata di caldo straordinaria e senza precedenti ha colpito il Nord America occidentale alla fine di giugno del 2021, provocando centinaia di morti e una massiccia morte di creature marine al largo della costa, nonché orribili incendi”, ha affermato il co-autore Chunzai Wang, ricercatore nel Southern Marine Science and Engineering Guangdong Laboratory e capo del State Key Laboratory of Tropical Oceanography presso il South China Sea Institute of Oceanology, Chinese Academy of Sciences (CAS).

“In questo documento, abbiamo studiato i processi fisici della variabilità interna, come i modelli di circolazione atmosferica e la forzatura esterna, come i gas serra di origine antropica”.

I modelli di circolazione atmosferica descrivono come l’aria scorre e influenza le temperature dell’aria superficiale intorno al pianeta, che possono entrambe cambiare in base al riscaldamento naturale del Sole e alla variabilità interna dell’atmosfera, nonché alla rotazione della Terra. Queste configurazioni sono responsabili del clima quotidiano, nonché dei modelli a lungo termine che comprendono il clima. . Utilizzando dati osservazionali e modelli climatici, i ricercatori hanno identificato che tre modelli di circolazione atmosferica si sono verificati contemporaneamente durante l’ondata di caldo del 2021: il modello del Pacifico settentrionale, il modello del Canada artico-pacifico e il modello del Nord America.

“Il modello del Pacifico settentrionale e il modello Artico-Pacifico del Canada si sono verificati in concomitanza con lo sviluppo e le fasi mature dell’ondata di caldo, mentre il modello del Nord America ha coinciso con il decadimento e i movimenti verso est dell’ondata di caldo”, ha detto Wang. “Ciò suggerisce che l’ondata di caldo ha avuto origine dal Pacifico settentrionale e dall’Artico, mentre il modello del Nord America ha inaugurato l’ondata di caldo”.

Ma i modelli di circolazione atmosferica possono coesistere – e si sono verificati prima – senza innescare un’ondata di caldo estrema, quindi quanto l’evento del 2021 è stato influenzato dalle attività umane? Wang e il team hanno utilizzato i modelli curati, testati e valutati a livello internazionale dal Programma di ricerca sul clima mondiale , in particolare i modelli di confronto del modello di attribuzione del rilevamento del progetto di intercomparazione del modello accoppiato Fase 6 (CMIP6).

“Dai modelli CMIP6, abbiamo scoperto che è probabile che il riscaldamento globale associato ai gas serra influenzi queste tre variabilità del modello di circolazione atmosferica, che, a loro volta, hanno portato a un evento di ondata di caldo più estremo”, ha detto Wang. “Se non vengono prese misure appropriate, la probabilità che si verifichino ondate di caldo estremo aumenterà e avrà un ulteriore impatto sull’equilibrio ecologico, nonché sullo sviluppo sociale ed economico sostenibile”.

Altri contributori includono l’autore co-corrispondente Jiayu Zheng e due studenti dell’Università del CAS: Wei Lin e Yuqing Wang.

L’ombreggiatura rappresenta le anomalie della temperatura dell’aria superficiale e il vettore verde indica la corrente a getto (una banda stretta di correnti d’aria occidentali molto forti vicino all’altitudine della tropopausa).
Due vettori blu indicano che l’ondata di caldo è correlata a circolazioni anomale nel Pacifico settentrionale e nell’Artico.
CREDITO: Jiayu Zheng
 
Related Posts
Giornata Mondiale del Genitore: come fare la mamma e il papà con più piacere e meno stress
Occuparsi di un figlio può essere faticoso. In occasione della Giornata Mondiale del Genitore (1 giugno) la pedagogista di Parentsmile, la prima piattaforma a livello europeo in cui è possibile ...
READ MORE
The mentalist
Presentato il Festival della Mente XIX edizione, in programma a Sarzana dal 2 al 4 settembre 2022 La XIX edizione del Festival della Mente, il primo festival europeo dedicato alla creatività ...
READ MORE
Bricks and the City”, dal 23 aprile la casa al centro di un programma televisivo
Roma, 30 marzo 2021 – E’ giunta alla sua terza stagione “Bricks and the City”, la prima trasmissione televisiva in Italia interamente dedicata al mondo della “casa”. La trasmissione andrà in onda ogni venerdì, dalle ore 22,20 ...
READ MORE
DIESEL presenta un progetto residenziale a Las Vegas
DIESEL , il marchio di punta del Gruppo OTB , svelerà un progetto residenziale a Las Vegas, in collaborazione con BelVillage, una divisione guidata dalla comunità dello sviluppatore immobiliare Bel Invest Group, con ...
READ MORE
A Orbetello c’è il suo bello: il Jazz
In uno dei luoghi più suggestivi della Toscana nuova edizione dell’Orbetello Jazz Festival Dl 1 al 10 settembre la terrazza sulla Laguna della Polveriera Guzman (Orbetello – GR) diventa palcoscenico d’eccezione ...
READ MORE
Tutta nella NORMA
BELLINI FESTIVAL. Sulle sacre pietre: la "Norma" al Teatro Antico di Taormina la mostra fotografica a cura di Domenick Giliberto Dal 23 settembre al 3 novembre 2022 a Palazzo Biscari di ...
READ MORE
Slappa anche tu i Cookies al cacao SENZA ZUCCHERI ,Buoni, golosi e ricchi in fibre
Cookies al cacao SENZA ZUCCHERI Buoni, golosi e ricchi in fibre Per un momento di puro piacere senza sensi di colpa, Céréal presenta i Cookies al cacao SENZA ZUCCHERI. Golosi biscotti al cacao e gocce ...
READ MORE
Residenze Kempinski L'insenatura
Le maestose montagne Hajar che costeggiano il fianco orientale degli Emirati Arabi Uniti sono attraversate da wadi: antichi letti di fiumi punteggiati da oasi costellate di palme e cascate nascoste. Queste ...
READ MORE
A Barcellona c’è quel che fa per te!
Il miglior hotel di lusso di Barcellona , ​​Mandarin Oriental Barcelona, ​​ora con una più ampia gamma di Spa, tra cui Valmont Il miglior hotel di lusso di Barcellona e uno ...
READ MORE
Mi hai trovata tu
"Mi hai trovata tu" di Maria Rita Concilio, un viaggio introspettivo ai confini della felicità "Mi hai trovata tu" parla di vite sospese, come barche dondolanti sul mare al tramonto. Di ...
READ MORE
Giornata Mondiale del Genitore: come fare la mamma
The mentalist
Bricks and the City”, dal 23 aprile la
DIESEL presenta un progetto residenziale a Las Vegas
A Orbetello c’è il suo bello: il Jazz
Tutta nella NORMA
Slappa anche tu i Cookies al cacao SENZA
Kempinski gestirà residenze di lusso a Dubai
A Barcellona c’è quel che fa per te!
Mi hai trovata tu