Riportando i risultati del primo semestre dopo la chiusura del mercato mercoledì, il gruppo francese del lusso Kering ha dichiarato che sta guardando il segmento. Kering attualmente opera sotto un modello di licenza, con Coty Inc. che si occupa di Gucci, Alexander McQueen e Bottega Veneta; L’Oréal detiene i diritti di Saint Laurent e Interparfums responsabile di Boucheron.Parlando dopo che il gruppo ha rivelato che l’utile netto è aumentato del 34% nel primo semestre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, l’amministratore delegato del gruppo Jean-François Palus ha affermato che Kering è stato incoraggiato dal successo della sua divisione di occhiali, lanciata nel 2015, a cui punta ricavi a medio termine per 2 miliardi di euro.

“Per quanto riguarda la bellezza, è una naturale estensione del territorio dei nostri marchi e sai che attualmente operiamo su licenza. Ma il nostro successo con Kering Eyewear dimostra che possiamo creare molto valore per i marchi, da un lato, e, di conseguenza, per il gruppo, adottando alcuni approcci dirompenti e innovativi”, ha affermato in una teleconferenza con gli analisti. .

“Quindi la bellezza è sicuramente un’area in cui potremmo contemplare alcune iniziative in futuro e tutte le opzioni sono aperte”, ha aggiunto Palus. Alcuni anni fa ci sono state segnalazioni secondo cui Kering stava guardando The Estée Lauder Cos. Inc. come un potenziale obiettivo di acquisizione, ma le notizie non sono mai state confermate e, se vere, i colloqui chiaramente non sono andati da nessuna parte.

Palus ha rifiutato di commentare la durata delle licenze di bellezza esistenti di Kering, ma in passato il gruppo ha espresso insoddisfazione nei confronti di Coty Inc. per non aver capitalizzato completamente il segmento. “Il potenziale è assolutamente enorme e siamo piuttosto frustrati dalla velocità con cui questo potenziale viene sfruttato”, ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Kering François-Henri Pinault nel febbraio 2020.

Con un free cash flow di 2,05 miliardi di euro nella prima metà del 2022, Kering è in grado di effettuare acquisizioni. Ma da quando ha annunciato nel 2019 che la sua ricerca di fusioni e acquisizioni era tornata, ha raggiunto solo una manciata di piccoli affari, incluso il suo recente acquisto del marchio di occhiali statunitense Maui Jim per una somma non rivelata.

A dire il vero, il gruppo chiude il primo semestre in forma robusta, nonostante le numerose sfide che il settore del lusso deve affrontare. I ricavi del gruppo nei tre mesi fino al 30 giugno sono aumentati del 20% anno su anno a 4,97 miliardi di euro, con un aumento del 12% in termini comparabili, poiché le forti vendite con i clienti locali nel resto del mondo hanno più che compensato l’impatto di blocchi in Cina.

Il marchio di vacche da mungere di Kering, Gucci, ha continuato a sottoperformare rispetto agli altri marchi del gruppo, con un rallentamento delle vendite organiche nei tre mesi fino al 30 giugno, penalizzato dall’esposizione relativamente elevata dell’etichetta alla Cina. I ricavi sono stati pari a 2,58 miliardi di euro, in crescita del 4% a parità di perimetro, dopo un aumento del 13,4% nel primo trimestre.

Questo era leggermente al di sopra del consenso delle stime degli analisti, che richiedevano un aumento del 3,5% delle vendite comparabili presso il produttore di borse Dionysus e mocassini con morsetto.

In confronto, le vendite organiche della divisione chiave di moda e pelletteria di LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton sono aumentate del 19% anno su anno nel secondo trimestre, riflettendo la resilienza dei suoi marchi di punta Louis Vuitton e Dior, oltre a marchi più piccoli come Fendi, Celine e Loewe.

Kering, i cui marchi includono anche Saint Laurent, Bottega Veneta e Balenciaga, ha registrato nel primo semestre un utile netto di 1,99 miliardi di euro, un nuovo record. L’utile operativo ricorrente è aumentato del 26% a 2,82 miliardi di euro, con un margine operativo del 28,4%, rispetto al 27,8% dello stesso periodo dell’anno scorso.

“Il gruppo ha registrato vendite nettamente superiori nella prima metà del 2022, sostenendo lo slancio più alto dell’anno scorso: le solide prestazioni del retail in tutto il mondo hanno più che compensato l’impatto delle misure legate al COVID-19 in Cina nel secondo trimestre”, Pinault detto in una dichiarazione.

Lo scivolamento dell’euro verso la parità rispetto al dollaro USA ha aumentato i ricavi di prima linea per le aziende che vendono molti dei loro beni all’estero. Inoltre, i turisti statunitensi hanno approfittato dell’euro a buon mercato per concedersi il lusso di beni di lusso a Parigi quest’estate. “Siamo al di sopra del livello del 2019 in termini di acquisti da parte dei consumatori americani in Europa”, ha affermato durante la telefonata Jean-Marc Duplaix, chief financial officer di Kering. Si aspetta che il fenomeno acceleri nel terzo trimestre.

Durante la pandemia di coronavirus, quando i viaggi internazionali si sono fermati, Kering si è unito ad altri attori del lusso nel corteggiare i clienti locali per compensare la mancanza di entrate. “La quota di locali in Europa e negli Stati Uniti, ma anche in Cina, è notevolmente aumentata. Quindi, quando il turismo riprenderà, ne trarremo vantaggio e non dimenticheremo i nostri clienti locali, ovviamente, quindi sarà tutto aggiuntivo”, ha affermato Palus.

Descrivendo in dettaglio l’impatto delle misure cinesi progettate per frenare la diffusione del COVID-19, Kering ha affermato che in media il 20% dei negozi nella Cina continentale sono stati chiusi nel secondo trimestre. Di conseguenza, le sue case di lusso hanno registrato un calo del 30-35% delle vendite locali durante il periodo, ha affermato Duplaix. “La situazione si è gradualmente attenuata da giugno, ma rimane instabile”, ha aggiunto.

Nonostante una performance dinamica di Corea del Sud, Taiwan, Singapore, Malesia e Australia, tra gli altri, i ricavi in ​​Asia Pacifico sono diminuiti del 15% nel secondo trimestre. Le vendite in Europa occidentale sono aumentate del 94%, mentre il Nord America si è normalizzato con un aumento dell’8%. I ricavi nel resto del mondo sono aumentati del 24%, alimentati dalla crescita in Medio Oriente e America Latina.

Mentre la Cina ha sofferto, l’Europa occidentale e il Nord America hanno guadagnato quote di mercato. Hanno rappresentato rispettivamente il 26% e il 27% dei ricavi nel primo semestre, rispetto al 21% e al 25% dello stesso periodo dell’anno scorso. Nel frattempo, l’Asia Pacifica ha perso 8 punti, pari al 34% delle vendite complessive.

Il prezzo delle azioni Kering è sceso di oltre il 25% dall’inizio dell’anno sullo sfondo di una recessione incombente, l’aumento dell’inflazione, le interruzioni della catena di approvvigionamento, i blocchi cinesi e la guerra in Ucraina. Ma Piral Dadhania, analista di RBC Capital Markets, ritiene che il titolo sia maturo per essere raccolto.

“Pensiamo che Kering sia un titolo interessante, dato il suo profilo di valutazione e il potenziale di miglioramento di Gucci”, ha affermato in un rapporto del 5 luglio. “Apprezziamo anche il modello di business del portafoglio e la forza di alcuni marchi tra cui YSL e Balenciaga con un potenziale a lungo termine per Bottega Veneta e l’espansione di Kering Eyewear a seguito di due recenti acquisizioni”.

Kering ha detto di recente che punta a ricavi per 15 miliardi di euro da Gucci. Descrivendo in dettaglio il suo piano d’azione all’evento Capital Markets Day a Parigi il mese scorso, il gruppo ha affermato che la crescita a medio termine di Gucci è imperniata sulla moda e sui prodotti senza tempo e che c’è un forte potenziale nelle categorie uomo e viaggio.

Gucci prevede di aumentare la percentuale di pelletteria nel suo mix di vendita ed espandere la clientela della Gen Z con categorie ambiziose, rafforzando allo stesso tempo l’offerta di fascia alta per sedurre i clienti maturi. “La casa sta facendo buoni progressi nella sua tabella di marcia”, ha riferito Duplaix.

Gucci è tornato in cima alla classifica del marchio trimestrale più caldo di Lyst dopo che il posto è stato preso da Balenciaga negli ultimi nove mesi, secondo un rapporto pubblicato mercoledì.

I dati compilati dalla piattaforma di shopping di moda hanno mostrato che le ricerche di Gucci sono aumentate del 286% nelle 48 ore successive al rilascio della sua collezione con Adidas a giugno. L’annuncio della sua collaborazione con il cantante britannico Harry Styles sulla collezione Ha Ha Ha, che sarà nei negozi ad ottobre, così come la sfilata del resort 2023 in Puglia, ha anche rafforzato l’engagement online del brand.

A giugno, Kering ha delineato il potenziale di Saint Laurent per diventare un megabrand, con un obiettivo di fatturato a medio termine di 5 miliardi di euro, il doppio dei 2,5 miliardi di euro di fatturato registrati lo scorso anno. La casa ha registrato ricavi per 742 milioni di euro nel secondo trimestre, in crescita del 31% a parità di perimetro, e il suo margine operativo ha raggiunto il record del 29,6% nel primo semestre.

Le vendite di Bottega Veneta nel secondo trimestre sono state pari a 438 milioni di euro, in crescita del 10 per cento in termini comparabili, beneficiando del ritorno del turismo nell’Europa occidentale. I ricavi all’ingrosso del marchio sono diminuiti del 15% durante il periodo mentre continua a razionalizzare la sua rete.

“Bottega Veneta è proprio dove ci aspettavamo che fosse in questa fase del suo viaggio”, ha detto Duplaix. Le sue divisioni “altre case”, che raggruppano marchi tra cui Balenciaga, Alexander McQueen e Boucheron, hanno registrato un fatturato di 982 milioni nel secondo trimestre, con un aumento del 24% in termini organici. Il marchio di abbigliamento maschile Brioni ha confermato un forte rimbalzo, mentre il gioielliere Qeelin ha risentito della sua esposizione alla Cina.

Anticipando l’impatto dell’inflazione, Gucci ha aumentato i prezzi di alcuni prodotti a una cifra da bassa a media a febbraio, e di nuovo a una cifra da medio a alta a giugno. Altri marchi hanno spinto verso l’aumento dei prezzi di scarpe e borse a maggio, ma Duplaix non ha commentato se nel secondo semestre fossero previsti ulteriori aumenti dei prezzi.

Gucci AI 2022

Gucci AI 2022

 
Related Posts
Photo by bhofack2 on Deposit Photos
Pink Spritz: Bottega lancia lo Spritz analcolico La cultura del bere miscelato ha incluso da tempo nel proprio mondo i cosiddetti mocktail, ovvero i cocktail analcolici, che appagano il gusto di ...
READ MORE
Photo by route66 on Deposit Photos
Palazzo Reale di Milano celebra Richard Avedon con la mostra dal titolo Richard Avedon: Relationships in scena dal 22 settembre 2022 al 29 gennaio 2023 Centosei immagini, che raccontano oltre sessant’anni ...
READ MORE
Il famoso “Red Cross Diamond” potrebbe raccogliere fino a $ 11 milioni all’asta
La pietra è stata venduta l'ultima volta nel 1973 per circa 4,75 milioni di dollari in dollari di oggi. “The Red Cross Diamond ” ha già dimostrato di essere un successo per Christie's ...
READ MORE
Panerai nuovo Submersible S BRABUS Blue Shadow Edition
Panerai Drops debutta la seconda collaborazione Brabus: Submersible S BRABUS Blue Shadow Edition Il produttore di orologi di lusso Panerai ha abbandonato il secondo orologio in collaborazione con Brabus , l'edizione limitata Submersible S BRABUS ...
READ MORE
Gucci – Gucci Love Parade
Gucci  ha confermato la sua prima posizione nella classifica BrandZ 2022 Top 30 Most Valuable Italian Brands di Kantar , che misura il valore dei marchi combinando i dati finanziari con la ricerca ...
READ MORE
Burberry lancia la collezione di borse virtuali su Roblox
Burberry ha lanciato una collezione di borse virtuali ispirandosi alla sua borsa Lolo sulla piattaforma open-world Roblox . L'esclusiva gamma Lola virtuale in edizione limitata è composta da cinque borse uniche che attingono allo spirito di ...
READ MORE
#CR7 Cristiano Ronaldo apre il 5° hotel di lusso a Marrakech
La superstar del calcio portoghese Cristiano Ronaldo ha inaugurato il suo quinto hotel nella città marocchina di Marrakech. La superstar del Manchester United possiede già la catena alberghiera Pestana CR7 Lifestyle ...
READ MORE
Una nuova specie di pianta è stata scoperta a Six Senses Ninh Van Bay
NINH VAN BAY, Vietnam – 10 maggio 2022 – Il team di Six Senses Ninh Van Bay è stato entusiasta quando ha ricevuto la notizia che un nuovo stabilimento è stato ufficialmente riconosciuto ...
READ MORE
Chanel apre una nuova boutique a Praga, Repubblica Ceca
Chanel ha recentemente aperto la sua prima boutique a Praga, nella Repubblica Ceca. La nuova boutique Chanel che si trova nella prestigiosa via Parízska si sviluppa su 2 piani per una superficie ...
READ MORE
Four Seasons Tamarindo, un naturale sbocco per Costalegre in Messico
Il Costalegre in Messico è da decenni una tranquilla enclave di lusso. Per anni, gli esperti si sono allontanati dalle spiagge selvagge e battute dal vento che costeggiano la costa per ...
READ MORE
Compriamo Bottega
Esclusivo: Mostra Richard Avedon a Milano Palazzo Reale
Il famoso “Red Cross Diamond” potrebbe raccogliere fino
E’ ora che cambi orologio
Gucci si classifica come il marchio più prezioso
Burberry lancia la collezione di borse virtuali su
#CR7 Cristiano Ronaldo apre il 5° hotel di
Una nuova specie di pianta è stata scoperta
Chanel apre una nuova boutique a Praga, Repubblica
Four Seasons Tamarindo, un naturale sbocco per Costalegre