Papa Francesco è stato recentemente costretto a smentire le voci secondo cui stava per ritirarsi, chiarendo invece che non ha ancora intenzione di dimettersi.

Ma l’85enne leader cattolico, attualmente in Canada, è stato ripreso di nuovo su una sedia a rotelle . Infatti, in un’intervista prima del suo viaggio, il papa ha lasciato aperta la possibilità del pensionamento se le sue condizioni di salute gli venissero meno .

Francesco sarebbe solo il terzo papa della storia a ritirarsi, ma il secondo consecutivo. Le dimissioni di papa Benedetto nel 2013 hanno colto alla sprovvista i cardinali riuniti.

Indipendentemente dal fatto che Francesco si dimetta o meno, solleva importanti interrogativi sul futuro del papato di fronte ai progressi della medicina e alle mutevoli realtà dell’invecchiamento.

Papa fino alla morte?

Dato il significato spirituale di una morte “buona”, non è raro che capi religiosi muoiano in carica. Molti ricorderanno la grande folla che si è radunata in Piazza San Pietro e in tutto il mondo durante l’ ultima malattia di Papa Giovanni Paolo II .

Per i cattolici ci sono ragioni teologiche impellenti per cui un papa dovrebbe rimanere in carica fino alla sua morte. Come pastore universale, successore di San Pietro e vicario di Cristo, il papa incarna la Chiesa nel suo insieme e fornisce un legame visibile, apparentemente ininterrotto, con origini che si dice risalgano, tramite Pietro, a Gesù Cristo. Più papi viventi (attuali e in pensione) possono porre una sfida a questa visione tradizionale della Chiesa cattolica con un unico capo indivisibile.

Più facilmente trascurabile, ma altrettanto importante per questa tradizione papale di morte in carica, è la posizione del papa come governatore temporale della Città del Vaticano e, con essa, il metodo delle elezioni papali. Sebbene papa Francesco governi un territorio minuscolo, è comunque l’ultimo monarca assoluto d’Europa .

Per secoli, le famiglie aristocratiche di Roma hanno gareggiato per il trono di San Pietro e il controllo degli stati pontifici che un tempo occupavano gran parte dell’Italia centrale. Alcuni regni pontifici – Paolo III e Urbano VIII , per esempio – erano noti per la loro corruzione e nepotismo . Inevitabilmente, il potere e l’influenza della famiglia finirono con la morte di un papa e quindi scoraggiarono le loro dimissioni indipendentemente dalla loro salute.

Sebbene i papi moderni non abbiano chiaramente arricchito le loro famiglie allo stesso modo, il metodo di elezione non è cambiato in modo significativo. Neppure le motivazioni degli elettori, del collegio cardinalizio . La morte di un papa offre ancora loro una rara opportunità di esercitare un’influenza e, per il papabile (“papa-abile”) tra loro, l’ultima progressione di carriera.

I cardinali, quindi, hanno da tempo un incentivo a scegliere un papa più anziano . La vecchiaia può anche fare di un candidato un compromesso adeguato tra fazioni bloccate, desiderose di rivedere le loro opzioni prima o poi. La stessa strategia di eleggere uomini, si spera di breve durata, potrebbe essere efficace anche durante i periodi di crisi .

La mortalità umana e la monarchia elettiva, quindi, spiegano perché i papi sono stati di solito vecchi , specialmente per gli standard dei loro giorni. Francesco e Benedetto avevano rispettivamente 76 e 78 anni quando furono eletti (Giovanni Paolo II, 58 anni, era un anomalo in questo senso).

Il papato moderno

Anche i viaggi aerei e l’ascesa dei mass media hanno rimodellato il papato moderno. Paolo VI (che regnò dal 1963 al 1979) fu il primo papa a lasciare l’Italiadalla conquista di Roma da parte di Napoleone e il primo a visitare gli Stati Uniti, l’Australia e Israele. Giovanni Paolo II, esperto di media e ancora più viaggiato, divenne rapidamente noto come il papa “superstar” . E in questi giorni, ogni mossa, commento e annuncio papale può essere seguito dai fedeli su Twitter e YouTube.

Tuttavia, la modernità potrebbe ancora rivelarsi il calice avvelenato del papato. I progressi tecnologici hanno trasformato il papato, aumentandone la visibilità e creando aspettative tra i fedeli che i papi potrebbero faticare a soddisfare. Le richieste di copertura e comunicazione sui social media sono costanti e una parte meno familiare della vita per i papi anziani che potrebbero avere difficoltà a soddisfarle.

Poiché il ruolo è diventato più dinamico e gravoso, i progressi della medicina umana rappresentano una sfida sempre più grande quando le persone vivono più a lungo, ma la buona salute in età avanzata non tiene il passo.

Nel 2013 Benedetto XVI, allora coetaneo di papa Francesco, non si sentiva più in grado di portare il peso del suo ufficio. Le sue dimissioni dimostrano la difficile situazione della chiesa.

Ora, le dichiarazioni occasionali di Benedetto, come le sue opinioni sul celibato clericale , lo hanno reso una spina nel fianco di Francesco. La sua casa di riposo è stata persino presentata come il quartier generale non ufficiale dell’opposizione . Per arginare la proliferazione dei centri di potere rivali, papa Francesco potrebbe voler rimanere in carica, se non altro per ridurre al minimo il numero dei papi emeriti.

Eppure, attualmente all’età di 95 anni ed estremamente fragile , le cattive condizioni di salute di Benedetto illustrano anche la difficile situazione che la Chiesa avrebbe dovuto affrontare se non fosse andato in pensione. La Chiesa cattolica è in ritirata anche in America Latina , la regione natale di papa Francesco, sfidata dalla secolarizzazione e dalle fiorenti chiese evangeliche. La necessità di un papato attivo ed energico – e quindi probabilmente più giovane – non è mai stata più chiara.

Con la durata della vita umana destinata ad aumentare ulteriormente – forse fino a 150 anni – Papa Francesco ei cardinali che eleggono il suo successore hanno decisioni difficili da prendere.

Due ritiri papali in successione costituirebbero una sorta di precedente. La Chiesa cattolica apprezza la tradizione, ma se i papi più giovani e i ritiri papali diventano la norma, la chiesa del futuro potrebbe apparire molto diversa.

Non ci sono soluzioni facili. Un papato più dinamico e più giovane potrebbe essere una necessità urgente. Per i cardinali, affidare il papato a un uomo più giovane è una proposta rischiosa: potrebbero dover sacrificare la loro autorità per molto tempo a venire. Ma se un papato più giovane si traduce in una cerchia di papi in pensione, questo paradossalmente può anche minare le stesse tradizioni che hanno legittimato l’autorità papale per così tanto tempo.

 
Related Posts
Tommy Hilfiger e thredUP uniscono le forze per lanciare la rivendita negli Stati Uniti
Tommy Hilfiger , che è di proprietà di PVH Corp.   e thredUP , una delle più grandi piattaforme di rivendita online di abbigliamento, scarpe e accessori per donna e bambino, sono lieti di annunciare la ...
READ MORE
Gli itinerari estivi tra Valtellina e Valchiavenna
Valtellina e Valchiavenna sono un vero e proprio paradiso per gli amanti dell’escursionismo e degli sport all’aria aperta, con una straordinaria varietà di itinerari per camminare e pedalare fra natura, ...
READ MORE
Lo chef Charlie Palmer e il veterano dirigente dell’ospitalità Christopher Hunsberger lanciano un nuovo marchio alberghiero
Il celebre chef americano Charlie Palmer  e il veterano del settore alberghiero Christopher Hunsberger stanno entrando nel settore alberghiero. Questa settimana, i residenti della Napa Valley hanno annunciato il lancio del loro marchio ...
READ MORE
Milano Comics&Games al centro della cultura pop!
Il 17 e 18 settembre ritorna l’appuntamento con Milano Comics&Games, evento del circuito fieredelfumetto.it nel quartiere fieristico di Busto Arsizio. La comic convention lombarda, punto di riferimento per nerd, gamer ...
READ MORE
Grazie Zia
Anche oggi proseguo il viaggio nella semplicità gastronomica e culinaria con un’altra ricetta: L’INSALATA DELLA ZIA, che col caldo ci fa compagnia e non appesantisce la nostra tavola. Allora si ...
READ MORE
Cogli-ONE: t-shirt glamour e solidali
Un nuovo concetto moda che unisce stampe originali a progetti benefici Cogli-ONE, marchio di fabbrica sinonimo di irriverenza, nasce come brand di maglieria e vive del respiro internazionale dello street-wear, con ...
READ MORE
Club Ki'ama Bahamas
Il Club Ki'ama Bahamas offre residenze e yacht di lusso su un'isola privata Il Club Ki'ama Bahamas è il primo yacht & residence club al mondo completamente sostenibile, a zero emissioni ...
READ MORE
In autunno tutti in Barbagia!
Barbagia, cortes apertas d'autunno: dal 3 settembre al 18 dicembre 2022 Se vi serve un motivo in più per visitare la Sardegna quest’autunno, la manifestazione ‘Autunno in Barbagia’ ve ne offre ...
READ MORE
Zita Sempri
Presentato alla 68esima edizione del Festival di Taormina "Zita Sempri", il nuovo cortometraggio ideato e diretto da Stefania SpampinatoOpera della mente e della direzione di Stefania Spampinato, il cortometraggio autobiografico ...
READ MORE
Gentle Monster apre un nuovo negozio a Pechino presso Taikoo Li Sanlitun
Il marchio di occhiali di lusso Gentle Monster ha aperto il suo più grande flagship store fino ad oggi a Pechino a Taikoo Li Sanlitun, con "DATAIZED FUTURE" che funge da tema ...
READ MORE
Tommy Hilfiger e thredUP uniscono le forze per
Gli itinerari estivi tra Valtellina e Valchiavenna
Lo chef Charlie Palmer e il veterano dirigente
Milano Comics&Games al centro della cultura pop!
Grazie Zia
Cogli-ONE: t-shirt glamour e solidali
The less we are, the better we are
In autunno tutti in Barbagia!
Zita Sempri
Gentle Monster apre un nuovo negozio a Pechino