Marriott International annuncia oggi l’apertura di W Toronto . Con 11 piani di crescita nel vivace e creativo quartiere di Yorkville, l’hotel è una celebrazione della leggendaria scena artistica di Toronto, della diversità culturale e dell’eredità della non conformità. Destinato a portare una nuova energia e raffinatezza nella scena dell’ospitalità di lusso della città, il W Toronto offre alla gente del posto un nuovo parco giochi e ai viaggiatori un autentico rifugio socialmente carico.

“Dalla sua scena artistica di strada e alla continua eredità musicale, Toronto è una scelta naturale per W Hotels”, afferma Benoit Racle, Vice President, Brand Management, W Hotels Worldwide . “La nostra interpretazione giocosa e senza pretese del lusso è pronta a rendere il W Toronto una tappa fissa per coloro che vivono e lavorano a Toronto, nonché il luogo perfetto per un ospite fuori città per divertirsi in città come un locale.”

Uno scontro culturale tra design

Progettato dall’agenzia creativa globale Sid Lee, W Toronto è una giustapposizione della biofilia della città, della griglia urbana artificiale e dell’architettura brutalista. Il contrasto inizia con l’esterno, dove la facciata brutalista è stata trasformata attraverso una calda illuminazione a LED che illumina il cielo notturno, incluso un ascensore arancione opaco e luminoso per portare gli ospiti al bar e al ristorante sul tetto.

Il viaggio inizia al 6° piano, dove il  Welcome Desk  and  Living Room  (la lobby/lounge caratteristica del marchio W) gocciola nei toni gioiello del rubino, dell’ametista e del topazio, con linee curve e mobili in velluto che ricordano la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70 di Toronto movimento di controcultura. Altri punti salienti dello spazio di 5.000 piedi quadrati includono un pozzo del “fuoco” comune, un bar circolare di destinazione con illuminazione ambrata a cascata e l’accesso a  The Yard , una terrazza all’aperto circondata da un atrio a tre piani di finestre delle camere degli ospiti, creando una tensione voyeuristica tra pubblico e privato.

W Toronto ora ufficialmente aperta

W Toronto ora ufficialmente aperto

Il W Toronto dispone di 254 camere, comprese 30 suite, due delle quali sono Extreme Wow (Presidential) Suites. Traendo ispirazione dall’illustre quartiere dei teatri di Toronto, i letti delle camere sono affiancati da lampade a sospensione ispirate al palcoscenico e situati di fronte a una tenda di velluto zaffiro che può essere aperta o chiusa automaticamente. I tocchi di design includono divanetti curvi, specchietti da toeletta in stile camerino, tavoli “da record” in onore dell’eredità musicale di Toronto e richiami alla natura, come la carta da parati floreale astratta e le luci d’accento a forma di fungo. Come scherzoso ammiccamento alla personale interpretazione artistica, le camere matrimoniali queen sono decorate con decorazioni murali che recitano “ Non tutto deve significare qualcosa. Alcune cose lo sono. ” dello scrittore e musicista canadese Charles de Lint.

Art + Soul: The Art Collection e Sound Suite di W Toronto La musica e l’arte creativa sono al centro della scena al W Toronto, che vanta la prima  W Sound Suite del Canada , l’esperienza in studio di registrazione del marchio. Situata fuori dal soggiorno, dietro un’anonima finestra unidirezionale oscurata, la W Sound Suite di W Toronto è dotata di apparecchiature professionali dove musicisti, podcaster e altri creativi esperti e principianti possono trarre ispirazione dalla scena cittadina e alberghiera.

Dal rock psichedelico degli anni ’60 e dall’hip hop di oggi, alla street art di Graffiti Alley, Toronto è nota per la sua eredità artistica multidisciplinare. W Toronto onora e si aggiunge a questo cannone con una raccolta di opere originali che iniziano con il  W Monument  in Bloor Street. Creato da Sid Lee, riflette la biofilia e la cultura hippie attraverso l’uso di motivi naturali di roccia cristallina e l’audace tavolozza della psichedelia.

Il viaggio continua con tre murales dell’artista olandese Mikael B. Sul vialetto c’è  “Below The Surface”,  un’interpretazione affascinante delle eruzioni vulcaniche sottomarine; “Hidden Gem”  – situata al livello dell’ascensore G – ispirata a Salvador Dalí, Jackson Pollock e Peter Saul con una gamma di colori e forme geometriche; e  “Clear Vision”,  una sperimentazione astratta del colore nello spazio delle riunioni e degli eventi.

W Toronto ora ufficialmente aperta

W Toronto ora ufficialmente aperto

Caffè. Cocktail. Scena di cucina.

A guidare la carica culinaria creativa del W Toronto è l’Executive Chef Keith Pears, noto agli appassionati di cucina. Il suo invidiabile curriculum – BC Chef of the Year, Gold Metal Plates, Bocuse d’Or National Selection e apparizione su  Chopped Canada  – porta la qualità delle star nei tre distinti locali di ristorazione e bevande di W Toronto, portando gli ospiti in un viaggio progressivo dalla mattina fino a tardi notte. Si comincia con  la SCUOLA PUBBLICA, il caffè ribelle, la cucina e il bar al piano terra guidati dalla cultura del barista di giorno e nuovi tonici scolastici, elisir e bevande alcoliche o senza alcol di notte. Il menu giocoso, senza pretese e vegetale è servito su due ampi livelli, accentuato da invitanti posti a sedere di fine anni ’60/inizio anni ’70 in una tavolozza di rilassanti tonalità della terra, nonché “Toronto Gush”, un murale originale dell’artista costaricano Alan Ganev, ispirato a Graffiti Alley di Toronto.

Ideale per un caffè da solista, un pranzo di lavoro informale, un cocktail dopo il lavoro o una baldoria a tarda notte, il  Living Room  rende omaggio alla reputazione di Toronto come la città più multiculturale del mondo. Caratterizzato da “Toronto Tapas” – spuntini leggeri e condivisibili che rappresentano i diversi quartieri della città – il menu include: Barbacoa Tacos (Kensington Market); Spiedini di pollo Jerk (Piccola Giamaica); e le guance di merluzzo dell’isola di Fogo (Little India). “Sparkling” è il tema del programma bevande Living Room, con Champagne, bottiglie rare e un sistema di tappatura Perlini che consentono esperienze di volo uniche, frizzanti al bicchiere e cocktail frizzanti, come il Celery Sour e il Green Goddess Bloody Mary .

W Toronto ora ufficialmente aperta

W Toronto ora ufficialmente aperto

Mentre il sole tramonta,  SKYLIGHT , il bar e ristorante sul tetto dell’hotel, incanta la scena notturna della città con allettanti cocktail curati e cucina di ispirazione mediterranea. L’oasi boho indoor-outdoor si affaccia sull’iconica Bloor Street di Toronto, celebrando lo spirito artistico e provocatorio della rivoluzione hippie di Yorkville degli anni ’60. Oltre alla sala principale ispirata al bazar – con la sua cabina DJ notturna e il palco per spettacoli – SKYLIGHT presenta  The Loft  (per eventi semi-privati); The Den  (un posto a sedere intimo, un angolo per osservare la gente); e  The  Terrace  (con posti a sedere in stile gabbia per uccelli).

Il menu comprende mezze, salate e maneesh in stile familiare serviti con tagine, oltre a una torre di frutti di mare esagerata con ostriche, vongole, cocktail di gamberetti, escabeche, tonno e capesante crude, cosce di granchio reale, aragosta e caviale. Il programma di cocktail di SKYLIGHT è incentrato su Vermouth e Amaro con una selezione di cocktail curati di alto livello, spritz stagionali e granite per adulti.

Gli affari sono un piacere
Con cinque spazi per eventi che comprendono 4.679 piedi quadrati, W Toronto è il luogo ideale per condurre affari o celebrare una pietra miliare. Industry, a 1.980 piedi quadrati, presenta carta da parati di ispirazione botanica decorata con illuminazione ellittica, che ricorda le piantine floreali, e può essere divisa in tre spazi intimi. Gli studi 1 e 2, fuori dal soggiorno, così come la strategia 1 e 2, offrono sessioni di lavoro più casuali. Prima di quella grande presentazione o del giorno del matrimonio, la palestra FIT di 3.300 piedi quadrati di W Toronto è il luogo perfetto per concentrarsi e ricaricare gli ospiti.

“W Toronto è un microcosmo delle persone, della cultura e della storia di questa incredibile città”, afferma Craig Reaume, General Manager, W Toronto. “Dal design intenzionale di ogni camera degli ospiti e dai menu autenticamente diversi alla musica e all’atmosfera di ogni spazio pubblico, il W Toronto offre un’alternativa attesa da tempo alla scena degli hotel di lusso. Non vediamo l’ora di accogliere gli ospiti più e più volte.”

W Toronto ora ufficialmente aperta

W Toronto ora ufficialmente aperto

Related Posts
A Orbetello c’è il suo bello: il Jazz
In uno dei luoghi più suggestivi della Toscana nuova edizione dell’Orbetello Jazz Festival Dl 1 al 10 settembre la terrazza sulla Laguna della Polveriera Guzman (Orbetello – GR) diventa palcoscenico d’eccezione ...
READ MORE
Alex Dilling aprirà il 1° settembre il primo ristorante autonomo all’Hotel Café Royal di Londra
Alex Dilling , di proprietà e indipendente dall'Hotel Café Royal di Londra, aprirà al pubblico il 1° settembre di quest'anno. Dopo il successo ricevuto con le due stelle nella Guida ...
READ MORE
Un viaggio con 15 criptovalute
Evolution Travel coglie le evoluzioni del settore del turismo: la novità è un sistema all’avanguardia che consente di pagare online le esperienze di viaggio con 15 tipologie di criptovalute diverse ...
READ MORE
L’arte giapponese che ti insegna a coltivare una vita determinata
La ricerca del significato nella vita è qualcosa che gli esseri umani hanno perseguito fin da quando abbiamo sviluppato le Scritture. Dai filosofi e artisti ai tuoi momenti di tranquillità ...
READ MORE
La domanda di banche alimentari aumenterà ulteriormente con l’aggravarsi della crisi del costo della vita
Un sondaggio suggerisce agli enti di beneficenza del banco alimentare di prepararsi a ulteriori aumenti della domanda per i loro servizi mentre la crisi del costo della vita peggiora quest'estate. ...
READ MORE
Come scegliere regali di lusso antichi
Quando qualcuno vuole scegliere un regalo, deve affrontare una scelta difficile. Vuoi sempre che la cosa sia necessaria al proprietario, ma allo stesso tempo risulti essere la più originale. Poiché sul mercato ...
READ MORE
L’Hotel Sacher si amplia con il nuovo pop-up Café a St Moritz presso il Paradiso Mountain Club
Il famoso Hotel Sacher di Vienna gestisce caffetterie nei suoi hotel a Vienna e Salisburgo , nonché caffetterie indipendenti a Graz e Innsbruck. C'è anche un Sacher Café nel centro outlet Parndorf , gestito da Benetton . Nell'ambito di una strategia di ...
READ MORE
Al Namm Show con Dophix Luca Arduini presenta “Voce del Verbo Raccontare”
Il prestigioso palcoscenico del Namm Show di Los Angeles ospiterà il debutto internazionale del chitarrista Luca Arduini per la presentazione del suo primo lavoro discografico dal titolo "Voce del Verbo ...
READ MORE
Kempinski Hotels gestirà la struttura precedentemente nota come Ritz-Carlton Cancun
Spiagge di sabbia bianca e un oceano cristallino attendono gli ospiti nella nuovissima aggiunta a cinque stelle al portafoglio dei Kempinski Hotels : a partire da settembre 2022, il gruppo di hotel ...
READ MORE
Capri Tiberio Palace, il più bel resort di lusso di Capri
In seguito ad aver un'ampia riprogettazione e ristrutturazione sotto la supervisione del famoso architetto Giampiero Panepinto , il Capri Tiberio Palace vanta il miglior prodotto globale tra tutti gli hotel di lusso ...
READ MORE
A Orbetello c’è il suo bello: il Jazz
Alex Dilling aprirà il 1° settembre il primo
Un viaggio con 15 criptovalute
L’arte giapponese che ti insegna a coltivare una
La domanda di banche alimentari aumenterà ulteriormente con
Come scegliere regali di lusso antichi
L’Hotel Sacher si amplia con il nuovo pop-up
Al Namm Show con Dophix Luca Arduini presenta
Kempinski Hotels gestirà la struttura precedentemente nota come
Capri Tiberio Palace, il più bel resort di