L’anello “Ethereum Expedition” di Metagolden. Immagine per gentile concessione di CNW Group/Metagolden

La casa d’aste Sotheby’s mantiene vivo l’elemento dell’esclusività con un’arte favorevole al metaverso.

“Art as Jewelry as Art”, la prima asta di gioielli realizzati da artisti del commerciante di lusso, vanta pezzi di artisti iconici del ventesimo secolo. Sotheby’s sta anche collaborando con Metagolden, pioniere dei token non fungibili, per la vendita combinata di un anello in oro 18k e smeraldo e il suo unico NFT di accompagnamento.

“Per i consumatori sotto i 30 anni, le risorse digitali sono diventate importanti quanto quelle fisiche”, ha affermato Francine Ballard, fondatrice e CEO di Metagolden , in una dichiarazione.

“Il lusso si sta risvegliando a questo fatto ora”, ha detto. “È qui che si trova il nostro marchio”.

La proprietà “figitale”
di Sotheby’s sta rivolgendo la sua attenzione al metaverso, per la sua ultima attivazione.

Dal 24 settembre al 24 ottobre Il 4 2022, la prima destinazione per l’arte e il lusso presenterà opere uniche di artisti del calibro di Pablo Picasso e Salvador Dalí, nell’ambito di un’asta guidata dall’artista specialista di gioielli e responsabile delle vendite Tiffany Dubin.

Francine Ballard, fondatrice e CEO di Metagolden. Credito immagine: Rivista PaperCity

Di particolare rilievo è un anello “figitale”, o simultaneamente digitale e fisico, concettualizzato dalla signora Ballard appositamente per l’attivazione. “Ethereum Expedition” di Metagolden è in palio di persona, così come nel metaverso, tramite la sua controparte digitale NFT.

L’accessorio è emblematico di una cupola geodetica ed è stato acceso dallo spazio. L’artista fa riferimento traendo ispirazione dal futuro dei lanci di razzi intercontinentali, che potrebbero presto essere ridotti a mezz’ora, in meno rispetto ai loro soliti sedici, a causa dell’ingegnosità in erba di SpaceX.

Mentre l’attivazione prende in prestito dal progetto innovativo di Metagolden di utilizzare gli NFT come sistema di provenienza per l’autenticazione dell’arte, le case d’asta del patrimonio stanno gareggiando per portare il controllo dello spazio dell’arte digitale internamente.

A luglio, la casa d’aste britannica Christie’s ha annunciato l’intenzione di creare Christie’s Ventures, un fondo di investimento dedicato ai meccanismi Web3. In precedenza, il marchio di moda italiano Gucci ha utilizzato il rivenditore per il suo primo NFT – un cortometraggio – in una delle prime prove della tecnologia del lusso