Con la maggioranza della popolazione urbana cinese che deve affrontare l’ira di blocchi Covid estremamente severi, non è un ottimo momento per il mondo degli orologi cinesi, in particolare per il mercato dell’usato per beni di fascia alta a causa della stretta aderenza di Pechino allo zero-Covid.
 
Con normative severe e un prevedibile periodo economicamente difficile in vista, i prezzi dei beni di lusso di seconda mano sono scesi rapidamente in Cina. Tuttavia, anche i ricchi stanno esercitando cautela, riducendo le loro spese discrezionali e vendendo i loro orologi Rolex e borse Hermès per raccogliere denaro.
 
I proprietari di piccole imprese hanno speso la loro ricchezza risparmiata in vaste collezioni di beni di lusso in tempi migliori quando le regole si sono allentate. Tuttavia, quelle gioie sono state di breve durata e i blocchi del capitale finanziario e commerciale della Cina hanno danneggiato i loro flussi di cassa costringendoli a dare via le loro sottigliezze.
 
Il Financial Times ha  condiviso che Watcheco, un portale del settore per orologi di lusso usati, ha riferito che il prezzo dei Rolex Submariners di seconda mano, un orologio nella lista dei desideri di tutti gli amanti degli orologi, è sceso del 46% da marzo. Non solo orologi costosi, anche i rivenditori di borse di lusso a Shanghai e Hangzhou hanno ridotto i prezzi di classici come le borse Hermès Birkin fino a un quinto nello stesso periodo.
 
Con un fatturato di 10,3 miliardi di dollari nel solo 2022, la Cina è il più grande mercato di orologi di lusso al mondo. Gli Stati Uniti, al secondo posto, hanno registrato la metà delle vendite della Cina a 5,2 miliardi di dollari. “Il periodo del boom è finito”, ha affermato James Wang, un venditore di orologi di lusso di seconda mano nella città orientale di Nanchino.
 
“Stiamo entrando in un periodo di correzione che potrebbe durare a lungo”. Ha continuato: ” Patek Philippe dice che non possiedi mai il suo orologio ma ti occupi semplicemente di esso per la prossima generazione. Non è così in una crisi aziendale. Probabilmente è il più debole che ho visto nei miei 25 anni in Cina”. ha aggiunto Wang
 
Le aziende stanno giocando un gioco di andata e ritorno per aumentare e ridurre i prezzi in base alle normative Covid. Chi avrebbe potuto prevedere questa situazione quando il costo dei Rolex Submariner di seconda mano è aumentato del 240 percento appena sei mesi prima del blocco di Shanghai.

Negozio Hermes a Wuhan, Cina