Tapestry, Inc. ha registrato un fatturato del quarto trimestre di 1,6 miliardi di dollari, che rappresenta una crescita del 7% rispetto ai livelli pre-pandemia FY19. Rispetto allo scorso anno, le vendite nette sono aumentate di circa l’1% su base riportata. Per l’anno fiscale 2022, Tapestry ha raggiunto 6,7 miliardi di dollari di entrate, con un aumento di oltre il 15% rispetto all’anno precedente o dell’11% in più rispetto ai livelli pre-pandemia dell’anno fiscale 2019.

Commentando i risultati finanziari, Joanne Crevoiserat, CEO di Tapestry, Inc., ha dichiarato: “Abbiamo ottenuto risultati straordinari quest’anno fiscale e ottenuto una crescita accelerata dei ricavi e degli utili in tutto il nostro portafoglio, un riflesso diretto della vivacità dei nostri marchi e del successo del nostro team esecuzione del Programma di Accelerazione”.

Su una base comparabile di 13 settimane ed escludendo un vento contrario di due punti dalla valuta dovuto all’apprezzamento del dollaro USA, le entrate sono aumentate del 9% rispetto allo scorso anno. La società ha registrato un aumento dell’EPS dell’8% e una crescita dell’EPS non GAAP del 20% rispetto all’anno precedente su una base comparabile di 13 settimane e del 29% in più rispetto ai livelli pre-pandemia dell’anno fiscale 2019.

L’utile netto è stato di 189 milioni di dollari su base dichiarata, con un utile per azione diluita di 75 centesimi. Su base non GAAP, l’utile netto del trimestre è stato di 197 milioni di dollari con un utile per azione diluita di 78 centesimi. L’azienda ha anche consegnato 2 miliardi di dollari di vendite digitali, più che triplicando rispetto all’anno precedente alla pandemia e rappresentando il 30% delle entrate totali.

La società ha registrato una crescita dell’EPS di circa l’8% rispetto all’anno precedente e ha registrato un aumento dell’EPS non GAAP del 20% rispetto all’anno precedente e una crescita di oltre il 35% rispetto all’anno fiscale 2019. L’utile netto della società è stato di 856 milioni di dollari su base dichiarata, con un utile per azione diluita di 3,17 dollari e su base non GAAP, l’utile netto dell’anno è stato di 936 milioni di dollari con un utile per azione diluita di 3,47 dollari.

Tapestry prevede che i ricavi dell’esercizio 23 aumenteranno tra il 3 e il 4%.

Tapestry prevede entrate fiscali per il 2023 nell’area di 6,9 miliardi di dollari. Ciò rappresenta un aumento dal 3% al 4% su base riportata, che include circa 300 punti base di pressione sui cambi. A valuta costante, la crescita dei ricavi dovrebbe essere compresa tra il 6% e il 7% circa.

La società prevede inoltre un utile per azione diluita di 3,80 dollari a 3,90 dollari, che rappresenta una crescita a doppia cifra rispetto all’anno precedente. Il consiglio di amministrazione della società ha approvato un aumento del 20% del dividendo della società, con un dividendo trimestrale in contanti di 30 centesimi per azione ordinaria pagabile il 26 settembre 2022 agli azionisti registrati alla chiusura dell’attività il 9 settembre 2022 per un anticipo tasso di dividendo annuo di 1,20 dollari per azione.

COACH Autunno Inverno 2022-23