Bugatti ha mostrato la sua ultima auto con motore a combustione interna al “The Quail: a Motorsport Gathering” a Monterey oggi, soprannominandola W16 Mistral e annunciando che l’intera serie di 99 veicoli è già esaurita. Il W16 Mistral è un roadster da 1.600 CV basato strettamente sulla Chiron e avrà un prezzo netto di 5 milioni di euro (attualmente 5,0 milioni di dollari USA), con consegne a partire dal 2024. L’intera serie di produzione del W16 Mistral è già stata esaurita

“Per l’apparizione finale del leggendario motore W16 di Bugatti, ci era chiaro che dovevamo sviluppare una roadster. Più del 40 percento di tutte le automobili mai realizzate da Bugatti sono veicoli a tetto aperto, formando una lunga serie di icone delle prestazioni che sono ancora venerate in tutto il mondo fino ad oggi”, ha affermato Mate Rimac, CEO di Bugatti Rimac.

Bugatti W16 Mistral Roadster

La Bugatti W16 Mistral Roadster sarà l’auto scoperta più veloce al mondo, utilizzando una versione da 1600 CV dello stesso motore che attualmente detiene quel titolo: la Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse da 1200 CV. Quell’auto ha stabilito un record mondiale di velocità di 254,04 mph (408,84 km/h) nel 2013, quando il suo quad-turbo W16 da 8,0 litri aveva 1.200 CV. Il W16 Mistral utilizza lo stesso propulsore che ha spinto il Chiron Super Sport 300+ a una velocità record mondiale di 304,773 mph nel 2019.
“Nell’era della Bugatti Chiron 1 non esisteva una roadster fino ad oggi. Il lancio del W16 Mistral ora continua l’eredità, alimentata dall’enorme richiesta da parte dei nostri clienti di un modo completamente nuovo di sperimentare le potenti prestazioni del nostro iconico motore. Ispirato da oltre un secolo di leggende aperte, il W16 Mistral apre il prossimo capitolo nella storia delle roadster Bugatti.

Bugatti W16 Mistral Roadster

La roadster prende il nome dal famoso vento offshore che soffia dal Mediterraneo nel sud della Francia e presta il nome anche al lungo e velocissimo rettilineo di Maestrale del Circuit Paul Ricard. Le due nuove prese d’aria del motore montate sul tetto della moderna Mistral sono un cenno al Roadster Grand Raid di tipo 57, così come alla prima Bugatti scoperta dell’era moderna: la Veyron 16.4 Grand Sport.

Bugatti W16 Mistral Roadster

Il W16 Mistral utilizza la versione finale del motore W16 da 1.600 CV, e quindi offre prestazioni maggiori che nessun altro veicolo open top ha mai eguagliato prima. La monoscocca esistente della Chiron non è stata semplicemente rimossa sopra i montanti anteriori per fare spazio al nuovo design aperto. È stato rimodellato per creare una silhouette più arrotondata senza sacrificare le prestazioni.

“Sappiamo che il W16 Mistral giocherà un ruolo importante nella storia di Bugatti . Perché segna l’ultima volta che quello che forse è il più grande propulsore nella storia dell’automotive sarà utilizzato in un’auto di serie. Come team di progettazione, eravamo molto motivati ​​a offrire uno stile che trasmettesse immediatamente questo momento significativo e ci siamo ispirati ad alcune delle più belle roadster nella storia di Bugatti”, afferma Achim Anscheidt, Bugatti Design Director.

Bugatti W16 Mistral Roadster