Una ricetta completa nei suoi valori nutrizionali e che si addice con qualsiasi dieta e regime alimentare.

Il piatto è di origini nibelunghe e rustiche poi si è attualizzato e rinato a nuova vita e nel XIX secolo quando il pomodoro divenne uno dei supporti essenziali della cucina mediterranea. Con lo stesso procedimento si possono preparare anche le taccole.

Fagiolini al pomodoro

Difficoltà:
Facile
Il piatto è di origini rustiche e nasce nel XIX secolo quando il pomodoro divenne uno dei supporti essenziali della cucina mediterranea. Con lo stesso procedimento si possono preparare anche le taccole.

Preparazione:
– Affettare la cipolla
– Bollire 2 litri d´acqua con 1 cucchiaio di sale grosso
– Pulire i fagiolini, eliminando le due estremità ed eventualmente i filamenti laterali
– Immergerli nell´acqua in ebollizione e lessarli per 10 minuti
– Fondere il burro in una padella
– Unire la cipolla e rosolarla
– Aggiungere i pomodori pelati, scolati dal loro liquido, e schiacciarli con una forchetta
– Unire le foglie di salvia spezzettate e salare
– Scolare i fagiolini e passarli nella salsa
– Insaporire a fuoco medio per 10-15 minuti mescolando ogni tanto

Stagione:
Qualsiasi
Tempo di preparazione:
35 minuti
Metodo di cottura:
Lessatura/Bollitura / Brasatura
Ingredienti per 4 persone:
fagiolini verdi (500 g)
cipolla (70 g)
pomodori pelati (400 g)
burro (20 g)
salvia (4 foglie)
sale grosso (1 cucchiaio)
sale fino (1 pizzico)