Le ultime tendenze Skin care? Sostenibili, mirate e pro-age

Alessandra Vasselli, cosmetologa AIDECO-Associazione Italiana Dermatologia a Cosmetologia, spiega le novità da provare in questo periodo post vacanze di ritorno alla quotidianità

fonte ufficio stampa NewsCast SrlIl rientro dalle vacanze è sempre traumatico, non solo per la mente ma anche per la pelle. Dopo mesi passati al sole e in cui anche la skin care ha subito qualche rallentamento è ora di rimettersi in carreggiata.
La Dott.ssa Alessandra Vasselli, cosmetologa AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia a Cosmetologia), spiega le ultime novità in tema skin care e da provare in questo periodo di rientro alla normalità.

COSMETICI SOLIDI, SOSTENIBILITÀ E CURA DELLA PELLE
“Shampoo, balsamo, detergenti, deodoranti, scrub, creme e dentifrici in versione solida sono ormai un must have per la nostra skin care routine. A prima vista sembrano delle normali saponette, ma in realtà questi prodotti solidi, formulati per evitare il consumo di acqua nella fase produttiva, sono ben altro. Attraverso l’innovazione nelle tecniche di formulazione in cosmetica, è possibile ridurre al minimo il consumo delle risorse idriche e questa è un’importante risposta dell’industria cosmetica alla domanda impellente di essere più sostenibili (Green Deal). Ed è quest’ultima caratteristica che li rende lodevoli dal punto di vista dell’eco-sostenibilità – afferma la Dott.ssa Vasselli – a contatto con l’acqua i detergenti (sia per la pelle) nel momento del lavaggio producono una morbida schiuma, le creme sprigionano tutti gli elementi necessari per idratare/nutrire la pelle”.
Inoltre i cosmetici solidi sono una possibile soluzione per ridurre l’impatto ambientale anche perché spesso sono confezionati con materiali meno impattanti, come ad esempio la carta a sua volta riciclabile, o con semplici e poco ingombranti packaging realizzati con materiali biodegradabili. Le loro dimensione, generalmente piccole e compatte li rende inoltre facili da trasportare e più pratici ad esempio in viaggio, specialmente se ci si sposta in aereo.

SKINIMALISM
“Lo Skinimalism è un diverso approccio alle scelte di beauty routine, più snello e semplice, basato sull’utilizzo di pochi prodotti specifici e mirati, il più delle volte multitasking, ovvero con multifunzione. Oltre a questo, si affronta da tempo la questione dei “pochi ingredienti” nel prodotto cosmetico, in una visione “less is more”.
Semplicità però non significa rinunciare ad una routine mirata ed efficace che punti a mantenere in buono stato la pelle ed i suoi annessi, bensì alla rinuncia del superfluo, rendendo la “skin care” più pratica e veloce favorendo ad esempio i cosmetici “2in1”, come ad esempio accade con una crema idratante con protezione solare, un rossetto che possa fungere anche da blush per le guance, le BB/CC/DD creams , perfette per chi non ama il fondotinta ma non vuole rinunciare ad un colorito uniforme e luminoso” spiega la cosmetologa AIDECO.

PRO-AGE vs ANTIAGE
La bellezza si sgancia dall’età anagrafica e l’invecchiamento non è più visto come una condizione da combattere ma piuttosto ha assunto una visione più ampia e soprattutto “positiva”.
“Tutto questo influisce anche sul campo cosmetico dove le formulazioni anti-ageing stanno lasciando il posto ai prodotti pro-age che non mirano a ridurre/cancellare i segni del tempo ma puntano invece sul benessere dell’individuo sempre, a tutte le età anche quella più avanzata. Eseguire ogni giorno una corretta beauty routine, utilizzando correttamente prodotti detergenti, esfolianti, idratanti, antiossidanti e protettivi solari, così come i prodotti di make-up, consente di mantenere la pelle bella ed in buono stato durante il tempo che passa. Ed ecco quindi che sulla scia generale della body positivity le donne, ma anche gli uomini, non devono più sentirsi costretti a sembrare a tutti i costi più giovani per essere attraenti, ma riescono a vivere più serenamente il loro passare degli anni” conclude Alessandra Vasselli.

Per maggiori informazioni: http://www.aideco.org