Hermès sta facendo una dichiarazione importante sul futuro della vendita al dettaglio in mattoni e malta con l’apertura tanto attesa della sua nuova enorme ammiraglia di Madison Avenue. Dopo oltre otto anni di pianificazione, la casa di moda francese sta finalmente aprendo le porte a un monumento al lusso di sette piani e 45.000 piedi quadrati che cambierà senza dubbio il volto del retail di strada.

Dai giardini all’aperto e il cavaliere a cavallo sul tetto al vasto assortimento che comprende di tutto, dalle selle e cucce per cani alla pelletteria, orologi con diamanti, valigie a rotelle e prêt-à-porter e accessori per uomo e donna, il negozio si unisce al Ginza a Tokyo come il più grande della flotta di oltre 300 unità dell’azienda.

Quattro dei piani, o circa 20.250 piedi quadrati, sono dedicati alla vendita di spazi e un quinto è dedicato esclusivamente alle riparazioni dei prodotti Hermès e agli studi artigiani. I due livelli inferiori sono uffici e magazzini. Non c’è miglior tributo alla vendita al dettaglio”, ha affermato Florian Craen, vicepresidente esecutivo delle vendite e della distribuzione di Hermès International. “Non solo offre spazio per tutti i nostri mestieri, ma offre anche l’opportunità di scoperte incantate e un posto dove sorridere.”

Il negozio, al 706 di Madison Avenue all’angolo con la 63rd Street, comprende tre edifici, uno un’ex banca costruita in stile federalista che risale al 1921 e due case adiacenti che creano una forma a L attorno alla banca. progettato dallo studio di architettura parigino RDAI . Sostituisce i due negozi Hermès più piccoli, uno per l’abbigliamento maschile e l’altro per la donna, che ora sono stati chiusi.

Hermès nuovo flagship store di Madison Avenue (New York)

Hermès nuovo flagship store di Madison Avenue (New York)

Nella nuova sede, ci sono due ingressi su Madison Avenue . Uno è per il negozio maschile, che è stato ampliato da circa 3.000 piedi quadrati a oltre 6.000 piedi quadrati su due piani. Entrando, gli acquirenti hanno un assaggio della portata del mix con sciarpe, gioielli, abbigliamento, pelletteria e prodotti di bellezza tutti offerti. Il piano principale ospita anche fragranze e postazioni per il trucco.

E oltre ai prodotti, è presente anche l'”estensione dei servizi” con il reparto riparazioni al quinto piano, che ora è il principale sito di riparazione negli Stati Uniti, oltre a un concierge, sale VIP in ogni reparto e come barre. In tutto il negozio ci sono più di 150 dipinti e opere d’arte, tra cui una carrozza per bambini della Londra del 1830 al piano principale che rende omaggio sia all’eredità di Hermès che ai taxi di New York City, ha detto Craen.

Alcune delle caratteristiche dell’ex edificio della banca sono state mantenute, inclusa una targa sul retro del piano nobile dedicata ai fondatori della Bank of New York, tra cui Alexander Hamilton; la scala originale; la griglia dall’ex ingresso alla zona delle cassette di sicurezza e un orologio antico che è ancora sul muro fissato alle 7:06.

Uno dei più grandi cambiamenti è il negozio maschile notevolmente ampliato. “Siamo davvero entusiasti di riunire di nuovo uomini e donne; sono separati dal 2010”, ha affermato Robert Chavez, presidente e CEO di Hermès USA. “Sarà un cambiamento dinamico per noi. L’altra cosa nuova per noi sono questi display multiprodotto in modo che le persone abbiano un’idea dell’entità dell’offerta che abbiamo”.

Nel reparto uomo, che comprende cravatte, camicie, accessori e fragranze oltre all’abbigliamento. Il retro del reparto uomo mostra anche alcune delle offerte creative del marchio come biciclette, pattini a rotelle, skateboard, guantoni da boxe, tende per cani e altri articoli di novità. Anche qui è esposta una selezione di selle.

“Ecco da dove veniamo”, ha detto Craen, aggiungendo che Hermès continua a fornire equipaggiamento per i migliori ciclisti del mondo. Il secondo piano è un “universo maschile”, ha detto Craen, mostrando prêt-à-porter e calzature insieme a orologi, guanti, borse, fragranze e un salone su misura dove i clienti possono creare i propri abiti, camicie, maglieria e altri prodotti.

Il terzo piano ospita un grande reparto di alta gioielleria e orologeria. “Siamo in grado di mostrare gioielli raffinati come mai prima d’ora”, ha detto Craen. C’è anche un’ampia area accessori donna per guanti, cinture, cappelli e altri prodotti oltre al prêt-à-porter. “Nessun altro negozio Hermès può presentare una tale varietà di offerte.”

Hermès nuovo flagship store di Madison Avenue (New York)

Hermès nuovo flagship store di Madison Avenue (New York)

Il quarto piano è dedicato alla pelletteria e presenta un gigantesco bassorilievo in fibra di vetro disegnato da disegni a inchiostro dell’artista francese Francois Houtin che presentano alberi americani. Un grande lucernario porta sole e luce sul pavimento. Il pezzo forte è un giardino pensile progettato da Miranda Brooks che verrà utilizzato per ospitare eventi speciali e sarà aperto anche ai clienti.

In tutto il negozio ci sono diverse aree salotto dove i clienti sono invitati a sedersi e rilassarsi, ha detto Craen. Ci sono wet bar su ogni piano e per la prima volta un servizio di maggiordomo in modo che gli acquirenti possano farsi portare caffè, champagne o altre bevande mentre stanno riposando. C’è una vetrina al quarto piano con una collezione di borse in pelle degli anni ’20 e ’30 in prestito dall’archivio di Parigi.

Sebbene gli studi artigiani siano attualmente privati, Chavez ha affermato che la speranza è di permettere ai clienti di interagire con gli artigiani e vederli lavorare. Craen ha affermato che uno dei motivi principali per la scelta di questa posizione non era solo la sua dimensione, ma anche la “caratteristica dell’edificio stesso”, con le sue numerose finestre che consentono alla luce di fluire.

Ci sono 32 negozi negli Stati Uniti, ha detto Chavez, il che significa che c’è “un enorme potenziale di crescita”. Alcune delle aggiunte più recenti includono il negozio di 7.600 piedi quadrati di Austin, in Texas, che non si trova in un centro commerciale di lusso, ma su South Congress Avenue, con la sua vivace scena musicale e di ristoranti. Altri piccoli negozi dovrebbero aprire a Palmer Square, a Princeton, così come Aspen, Colorado, e Williamsburg a Brooklyn, New York.

L’azienda non ha più un’attività all’ingrosso, fatta eccezione per le fragranze, ma vende esclusivamente attraverso la propria rete di negozi oltre che online. Nel riportare i dati del primo semestre alla fine di luglio, la società ha affermato che le vendite sono aumentate del 26% e per la prima volta l’azienda ha raggiunto profitti operativi record di oltre il 42%. I guadagni sono stati guidati dalla forte crescita del commercio al dettaglio negli Stati Uniti e in Cina e dal ritorno dei turisti in Europa.

La pelletteria continua a rappresentare circa la metà delle vendite del marchio e negli Stati Uniti, ha affermato Chavez, sono le scarpe, la gioielleria e i prodotti per la casa ad aprire la strada. “Stiamo diventando un marchio di lifestyle ora”, ha detto. “Non siamo più conosciuti solo per le sciarpe e le borse. Ed è fantastico vederlo mentre continuiamo ad espandere la nostra rete in tutto il paese”.

Anche l’e-commerce è un business in crescita. La categoria lanciata negli Stati Uniti nel 2002, che secondo Craen ha causato “un terremoto nell’azienda”, ma si è rivelata un grande successo e continua a crescere. “I mattoni e malta sono tornati forti”, ha detto Chavez, “ma l’e-commerce è ancora più forte. La nostra distribuzione è così limitata che dovevamo avere una porta spalancata”.

Craen ha affermato che, nonostante il macro-ambiente difficile, Hermès continua a vedere “una forte crescita ovunque”. L’obiettivo è continuare a far crescere il marchio in Europa, America e Asia, ha affermato.

“Il nostro compito è quello di adattarci a un mondo imprevedibile e in rapido movimento. E tutto ciò che sta accadendo in questo preciso momento non era pianificato e non poteva essere previsto. Quindi ci stiamo adattando. Produciamo in Francia, quindi non abbiamo la complessità delle catene di approvvigionamento in cui la produzione è sparpagliata in tutto il mondo. Siamo di fronte all’inflazione in Francia, ma direi che siamo in una situazione più gestibile, perché abbiamo il pieno controllo della nostra produzione”.

Hermès nuovo flagship store di Madison Avenue (New York)

Hermès nuovo flagship store di Madison Avenue (New York)