Roma, 1 ottobre 2022 – Con un video di Lino Banfi sull’armonia di coppia parte la XV Campagna Nazionale di Promozione dell’armonia di coppia di AAF – Associazione Aiuto Famiglia, aderente al Forum delle Associazioni Familiari.

Armonia di coppia armonia non vi posso aiutare molto perché non sono musicista, io strimpellavo la batteria, non conosco le armonie musicali, di coppia sì, tanto!”, ha esordito Lino Banfi.

Poi l’attore ha spiegato poi come ha fatto a reggere 60 anni di matrimonio (festeggiati quest’anno) dopo 10 anni di fidanzamento e perché questa unione è così ferrea:

“Perché io e mia moglie siamo due muratori, non costruttori, non ingegneri, non geometri, muratori. Abbiamo costruito insieme questa casa e abbiamo utilizzato il materiale di prima qualità. Possiamo durare ancora 10 – 20 anni di matrimonio, tanto i tempi supplementari ci sono”, ha detto ancora Banfi.

La campagna prende il via il 1° ottobre e proseguirà fino a fine novembre offrendo un “check-up gratuito sull’intesa di coppia”, ovvero un test online ed un consulto gratuito di restituzione con oltre 300 psicologi presenti in tutte le provincie italiane che aiuteranno le coppie ad avere una relazione felice e affrontare e superare i momenti di crisi.

La Campagna ha ogni anno un tema diverso; quest’anno è stato scelto “Priorità alla coppia”, e la relativa locandina raffigura una coppia con sotto gli amici in una partita di pallone, le amiche in un bar, il lavoro, una figlia, a significare che non bisogna trascurare il proprio partner perché troppo impegnati nel lavoro, con gli amici o persino con i figli perché questi ultimi godono prima di tutto dell’unità dei genitori.

Aldo Vincenzo Delfino, presidente di AAF – Associazione Aiuto Famiglia ODV, spiega:

In una società spesso troppo individualista, il concetto di priorità alla coppia può sfuggire. Il nostro partner è una persona che scegliamo tra mille altre, con la quale sapremo di dover passare il resto della nostra vita insieme, ed è proprio per questo che ci diventa facile capire perché questa debba avere la priorità. Deve essere al primo posto. Non è al secondo, terzo o quarto: è più importante delle altre relazioni. E anche nel caso di un figlio, per quanto il genitore sia consapevole di quanto amore possa provare per lui, sa che alla fine, quando dopo anni andrà via di casa, rimarrà soltanto la coppia e la vita costruita insieme”.

Continua Delfino: “Ci rivolgiamo a tutti, anche alle persone che non hanno problemi conclamati a scopo preventivo. Spesso le persone arrivano a noi nell’emergenza, quando ormai l’aiuto diventa più difficile, nella speranza di ottenere una soluzione immediata. Invito ogni coppia a aderire alle nostre numerose proposte che sono tutte gratuite e di documentata efficacia: dall’ascolto e aiuto via mail attraverso persone che hanno già sperimentato e superato momenti difficili, agli incontri online in piccoli gruppi secondo la metodologia dell’auto mutuo aiuto, al check-up relazionale”.

Tutti i dettagli su: www.aiutofamiglia.org