La stagione dello shopping natalizio sarà pesantemente colpita nel Regno Unito a causa della crisi del costo della vita

Una nuova ricerca di Metapack e Retail Economics ha suggerito che la spesa durante l'”alta stagione” del Regno Unito subirà un aumento di svariati miliardi di sterline poiché i consumatori ridurranno gli acquisti non essenziali. Secondo i rapporti, quest’anno gli acquirenti britannici dovrebbero ridurre la loro spesa non alimentare di 4,4 miliardi di sterline, poiché la crisi del costo della vita continua a pesare sulla regione.

L’indagine di Metapack ha riguardato anche altri sette mercati, tra cui Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna, Italia, Canada e Australia, scoprendo che complessivamente le regioni intervistate spenderanno oltre 36 miliardi di sterline in meno durante l’alta stagione rispetto allo scorso anno.

Mentre i consumatori nel Regno Unito sembravano destinati a ridurre di più, il 58% degli acquirenti totali intervistati si aspettava di ridurre la propria spesa. Arriva mentre l’inflazione continua a vedere un’impennata decennale, aumentando i prezzi di cibo, carburante ed energia e mettendo sotto pressione gli standard di vita dei consumatori.

Nel rapporto, quasi il 30% dei consumatori in tutti i mercati ha citato l’inflazione come la principale preoccupazione, con il 18% che evidenzia l’incertezza sull’economia e il 12% che esprime preoccupazione per la mancanza di risparmi. Inoltre, nove aziende su 10 intervistate hanno affermato di aspettarsi un impatto negativo dall’aumento dei costi durante l’alta stagione.

Sembrava anche che i rivenditori di abbigliamento e calzature sarebbero destinati a essere i più colpiti nei prossimi mesi, con il 26% dei consumatori destinato a ridurre la spesa per l’abbigliamento. Tuttavia, nonostante le preoccupazioni, i rivenditori intervistati hanno affermato di voler aumentare i volumi di vendita quest’anno .

Secondo il rapporto, il 48% delle grandi aziende prevede un aumento del volume degli ordini, mentre il 27% dei piccoli rivenditori ha suggerito un aumento di oltre il 10%. Parlando del rapporto, Andrew Norman, direttore generale di Metapack, ha dichiarato: “La nostra ricerca evidenzia che i rivenditori prevedono una crescita in questa stagione di punta, mentre i consumatori stanno cercando di ridurre la spesa.

“C’è un abisso che deve essere affrontato tra le aspettative dei rivenditori e il sentimento dei consumatori, e uno che dovrà essere navigato con attenzione attraverso l’attuale clima economico”. Norman ha proseguito dicendo che i rivenditori dovrebbero prendere in considerazione l’implementazione di una strategia omnicanale che attiri un’ampia gamma di consumatori e l’adozione di misure proattive, come una più ampia scelta di opzioni di consegna.

Acquisti al dettaglio a Londra

Acquisti al dettaglio a Londra