La ripetizione minuti è ampiamente considerata una delle complicazioni più complesse e difficili da produrre in tutta l’orologeria meccanica. Il processo di creazione di un meccanismo di suoneria per rappresentare musicalmente il tempo attuale è complesso, costoso e laborioso ed è solitamente riservato alle uscite di fascia più alta nel repertorio di un marchio di lusso.

Un cronografo rattrapante, o rattrapante, è un’altra complicazione ad alta complessità, che eleva il cronografo comune ai vertici dell’orologeria meccanica. Queste due complicazioni, da sole, rappresentano enormi sforzi nel design e nell’artigianato. Nessun marchio ha mai combinato questi due meccanismi estremamente complessi in un’unica complicazione unificata, fino ad ora.

Omega ha annunciato due iterazioni del suo nuovo Chrono Chime proprietario , che combina un cronografo rattrapante perfettamente funzionante con un meccanismo di suoneria progettato per leggere in modo udibile il tempo trascorso del cronografo al secondo più vicino. Rappresentando oltre sei anni di lavoro e oltre 575 componenti del movimento, il nuovo Omega Speedmaster Chrono Chime e l’Omega Olympic 1932 Chrono Chime rappresentano il nuovo picco della produzione di fascia ultra alta di Omega

Omega Speedmaster Chrono Chime

Omega Speedmaster Chrono Chime

L’Omega Speedmaster Chrono Chime sarà senza dubbio il più visivamente familiare dei due modelli agli appassionati. Ispirata allo Speedmaster CK 2998 “Ed White” degli anni ’60, la cassa in oro Sedna 18k larga 45 mm offre una versione più grande ma straordinariamente indossabile della classica forma Speedmaster con ansa dritta.

L’insolita disposizione dei pulsanti lo distingue immediatamente dal design Speedmaster standard al polso, con un monopulsante cronografo montato sulla corona a ore 3, un pulsante rattrapante a ore 2 bordato con un anello di accento in ceramica rossa e un campanello pulsante a ore 8, sormontato da un motivo di nota musicale.

La lunetta in stile “dot-over-90” mostra un cambiamento più sottile alla formula Speedmaster, con un inserto in innovativo smalto avventurina. Creato macinando il vetro avventurina in una pasta e applicandolo sulla superficie della lunetta con un processo di smalto Grand Feu. Sul retro, Omega aggiunge un fondello in zaffiro per catturare la complessità del suo nuovo movimento interno Calibre 1932 e monta l’orologio su una variante in oro Sedna del famoso bracciale Speedmaster “Nixon”.

Per il quadrante dello Speedmaster Chrono Chime, Omega estende lo smalto scuro e lunatico avventurina su tutta la superficie del quadrante principale. Il telefono alfa nitido del CK 2998 conferisce un’atmosfera vintage familiare, così come gli indici rettangolari applicati, ma i quadranti secondari e il rehaut esterno danno nuova vita al layout Speedmaster .

Omega nuovo Speedmaster Chrono Chime

Omega nuovo Speedmaster Chrono Chime

Omega rifinisce questi elementi in oro Sedna con un nuovo motivo guilloché brevettato destinato a somigliare alle onde sonore che si diffondono. In pratica, questo nuovo motivo offre un livello impressionante di riflettività e consistenza, in particolare se abbinato alle lancette del quadrante secondario CVD azzurrate, ma può sembrare visivamente occupato da determinate angolazioni.

Incorniciando premurosamente il sottoquadrante delle 9 in punto, questi martelli formano un punto culminante visivo luminoso e immediato sul polso e mantengono il focus del design generale davanti e al centro. Il testo del quadrante dorato rosa completa il pacchetto qui, mantenendo il senso generale di calore ricco e maschile.

Il vero fulcro sia dell’Omega Speedmaster Chrono Chime che dell’Omega Olympic 1932 Chrono Chime è il nuovissimo movimento Calibro 1932 a carica manuale. Sviluppato in collaborazione con il marchio gemello dello Swatch Group Blancpain, il Calibro 1932 è il primo movimento in assoluto ad accoppiare un meccanismo di suoneria con un cronografo.

Inoltre, il Calibro 1932 offre il primo scappamento coassiale Omega a raggiungere una frequenza di 36.000 bph, insieme a una solida riserva di carica di 60 ore. Omega ha anche il Calibro 1932 certificato secondo il rigoroso standard Master Chronometer da METAS . Esteticamente, Omega lavora per abbinare il design del Calibro 1932 alle sue prestazioni rivoluzionarie, con un’intricata serie di ponti e placche circolari in oro Sedna rifiniti in un mix ad alto impatto di glassa opaca con bordi rialzati e lucidati a specchio.

Omega Olympic 1932 Chrono Chime

Omega Olympic 1932 Chrono Chime

L’Omega Olympic 1932 Chrono Chime riprende lo stesso drammatico cuore meccanico e lo presenta come un tributo visivo a un paio di primati Omega, facendo riferimento sia alla prima ripetizione minuti montata al polso del 1892 che al primo cronografo olimpico ufficiale di Omega delle Olimpiadi di Los Angeles del 1932 Giochi. La cassa arrotondata e lucidata in oro Sedna 18k segue i contorni in stile orologio da tasca del suo antenato del 1892, offrendo un’esperienza d’uso unica e un po’ fluttuante al polso.

Rispetto al suo cugino Speedmaster, l’Olympic 1932 Chrono Chime ha un design più audace e barocco, con tre stili di pulsanti unici riorganizzati per ospitare una corona a ore 12 che spinge attraverso l’aletta a forma di T. Ciò richiede anche un montaggio unico per il cinturino in pelle di alligatore marrone miele.

Il quadrante dell’Omega Olympic 1932 Chrono Chime rende omaggio al primo cronografo tascabile Omega utilizzato per cronometrare ufficialmente le Olimpiadi e presenta una ricca superficie del quadrante in smalto Petit Feu bianco latte lucido. Il rehaut esterno insieme ai contatori incassati a ore 6 e ore 12 sono realizzati in argento 925 brillante, sormontato dalla stessa trama guilloché dell’onda sonora proprietaria. Omega consente a questo modello di giocare in modo più audace con il colore, combinando le lancette a forcella azzurrate CVD con una lancetta del cronografo in frazioni di secondo in rosso brillante.

Con una complicazione davvero nuova che combina due delle funzioni più difficili e ricercate nell’alta orologeria, l’Omega Speedmaster Chrono Chime e l’Omega Olympic 1932 Chrono Chime offrono nuovi picchi straordinari e brillantemente rifiniti per gli sforzi orologieri del marchio. Entrambi i modelli sono ora disponibili, ma sono edizioni numerate con circa cinque movimenti che dovrebbero essere realizzati ogni anno.

Omega Speedmaster Chrono Chime è stimato a $ 450.000 USD al momento della stampa, mentre il prezzo dell’Omega Olympic 1932 Chrono Chime è stimato a $ 420.000 USD.

Omega nuovo Olympic 1932 Chrono Chime

Omega nuovo Olympic 1932 Chrono Chime