Bottega Veneta lancia il “certificato di artigianato”, una sorta di garanzia con un servizio di manutenzione a vita. Il marchio di lusso del gruppo Kering desidera sottolineare la durabilità dei suoi prodotti artigianali, in particolare delle sue borse e dei suoi modelli utilizzando l’intrecciato, la tecnica dell’intreccio della pelle che è diventata la firma della casa.

Introdurrà questo servizio da metà novembre per le sue borse iconiche, con l’idea di estenderlo in seguito a tutte le borse e ad altre categorie di prodotti. All’atto dell’acquisto nelle boutique del marchio, il cliente riceverà questo certificato di artigianalità sotto forma di tessera fisica associata al numero di serie del prodotto. Questa card darà al cliente l’accesso gratuito a un numero illimitato di rinfreschi e riparazioni per la borsa acquistata.

Bottega Veneta intende incoraggiare ulteriormente l’utilizzo dei propri prodotti attraverso le generazioni. “Il Certificato di Artigianalità nasce dal desiderio di offrire ai nostri clienti un servizio superiore di conservazione a lungo termine dei loro prodotti. Puntiamo su una crescita responsabile. La nostra intenzione è quella di mantenere i prodotti in uso più a lungo, riducendo la necessità di sostituirli”, spiega il CEO Leo Rongone.

“La nostra visione rimane coerente con quella dei nostri fondatori. Volevano che Bottega Veneta rappresentasse la forma più alta e raffinata di lusso. Contiamo i giorni, non le ore, per realizzare i nostri prodotti. Sono progettati per durare per sempre”, continua.

Bottega Veneta non è la prima etichetta a offrire questo tipo di garanzia a vita. Altre case di lusso lo fanno, come la casa di pelletteria Maison Ravn . Ma questo certificato eleverà ulteriormente l’immagine del marchio, ricordandoci la sua esclusività attraverso prodotti realizzati con tecniche artigianali da materiali eccezionali.

Bottega Veneta lancia il "certificato di artigianato"

Bottega Veneta lancia il “certificato di artigianato”