Dopo Verona e Milano, la società di ingegneria e consulenza energetica apre nella Capitale. Grezzani: «Quella del centro Italia sarà un’area di grande impegno per noi»

Roma, 3 novembre 2022 – Dabster Engineering, la società veronese che si occupa di progettazione ingegneristica e consulenza energetica, ha annunciato l’apertura di una nuova sede a Roma, dopo quella di Milano e i due piani nella storica di Via Sommacampagna a Verona.

Il nuovo ufficio sarà in Via Silicella, nel quartiere Torre Maura e sarà un punto d’appoggio fondamentale per il piano di sviluppo intrapreso dall’azienda che guarda anche al mercato del centro e del sud Italia, dopo aver consolidato quello nelle regioni del nord: «Le opportunità imprenditoriali in costante aumento hanno reso sempre più necessaria una presenza fisica in un’area di grande impegno per noi – ha spiegato il presidente di Dabster Giorgio Grezzani – L’obiettivo principale sarà quello di fornire una base di appoggio sia ai nostri collaboratori che ai numerosi studi di professionisti con cui collaboriamo, in modo da poter affiancare tutti gli attori coinvolti nel processo di progettazione».

E proprio dalla collaborazione con questi partner sono nati alcuni tra i progetti più importanti del centro Italia, come l’hub Amazon di Ardea, una struttura da oltre 45mila metri quadrati; il mercato coperto del quartiere Monteverde della Capitale e, ultimo in ordine di tempo, la riqualificazione energetica e impiantistica completa della sede di una delle principali istituzioni governative italiane eliminando completamente l’utilizzo del gas, iniziativa in collaborazione con la prestigiosa società di architettura e ingegneria One Works.

I nuovi uffici di Roma apriranno ufficialmente nei primi giorni di novembre.

«Dopo la sede di Milano la naturale evoluzione della nostra società non poteva che orientarsi sull’altra grande città italiana – ha proseguito Grezzani – proprio dalle metropoli e soprattutto in un momento come quello attuale, deve partire quella transizione energetica ecologica che passa solo attraverso il rimodernamento degli impianti e la misurazione della necessità reale di energia degli edifici.

Allargando queste operazioni a tutti gli edifici pubblici delle due città più popolate della Penisola potremmo risparmiare centinaia di tonnellate di CO2 ed avere strutture moderne e al passo con la necessità di rivedere la politica di consumo energetico».

Dabster Engineering collabora attivamente con alcuni tra i grandi colossi del commercio mondiale, i quali per primi stanno puntando sull’efficientamento energetico che si trasforma in vantaggio economico.

«È uscito dai nostri uffici il prototipo che permette ai supermercati Aldi di essere ad emissioni zero e uno dei nostri settori di punta e fortemente richiesto dalla clientela in questo momento è proprio quello di trovare soluzioni ai problemi di consumo energetico che mai come oggi si traduce in un vantaggio economico ed ecologico.

Ora i nostri partner nella transizione energetica li possiamo accogliere anche a Roma e proseguiamo nel nostro percorso di crescita iniziato appena 5 anni fa assieme agli altri due soci Marco Rossi e Alessandro Gecchele», ha concluso Grezzani.

 

L’ING GIORGIO GREZZANI – PRESIDENTE

 

Amazon Ardea