Il dollaro forte significa che l’Europa è il posto migliore per acquistare beni di lusso, poiché le strategie di prezzo equo nei mercati globali hanno dimostrato di non funzionare dopo la pandemia, insieme alle attuali fluttuazioni valutarie.

A Milano e Parigi, due delle capitali europee della moda e dei beni di lusso, i turisti americani spendono l’80% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. I dati dell’azienda di pagamenti Planet , che ha analizzato i dati sui rimborsi IVA, mostrano i prezzi europei sulla media dei beni di lusso circa il 38 per cento in meno rispetto agli Stati Uniti, come riportato dal Wall Street Journal.

Un buon esempio è Louis Vuitton , dove la sua iconica borsa monogram Boétie MM viene venduta al dettaglio a 1.700 euro in Europa e 2.240 dollari negli Stati Uniti, una differenza di circa il 30%.

Nel Regno Unito, la caduta della sterlina ha fatto sì che gli hotel di lusso di Londra siano pieni di visitatori americani. In generale, la sterlina e l’euro indeboliti consentono agli americani di sfoggiare rispetto a un anno fa, quando il dollaro era meno alto. Mentre la valuta più debole rende le importazioni più costose, la moda e gli accessori realizzati in Europa insieme alla parità del dollaro sono stati vantaggiosi per i viaggiatori statunitensi.

Ciò rimarrà così fino a quando le case di lusso europee non decideranno di aumentare i loro prezzi locali.

Negozio Louis Vuitton

Negozio Louis Vuitton