Diverse fonti indicano che il direttore creativo Alessandro Michele dovrebbe lasciare Gucci . Né Gucci né la società madre Kering  hanno risposto a una richiesta di commento in questo momento. L’amministratore delegato di Gucci, Marco Bizzari, ha ripetuto le richieste di un cambiamento tanto necessario nella direzione creativa, per spostarsi maggiormente verso l’heritage del marchio. Un’altra fonte ha affermato che il CEO di Kering, François-Henri Pinault, sta cercando di portare il marchio di punta del gruppo in una direzione diversa.

Di recente, Kering ha fatto molte mosse di leadership creativa, tra cui l’espulsione di Daniel Lee da Bottega Veneta , nonostante l’ottima performance del marchio. Il successore di Lee è Matthieu Blazy, mentre Lee è stato ora nominato direttore creativo di Burberry. Negli ultimi 3 anni, la crescita di Gucci ha rallentato, i dati finanziari indicano una performance inferiore ad altri importanti marchi Kering come Balenciaga e Saint Laurent .

L’amministratore delegato di Gucci, Marco Bizzarri, ha nominato Michele come successore di Frida Giannini. Due giorni dopo il suo ultimo inchino al termine della sfilata autunno 2015 maschile di Gucci, ha iniziato nel ruolo di massimo creativo nel gennaio 2015. Un’altra fonte ha suggerito che “la luna di miele con Bizzarri è finita e il rapporto non è più forte come prima. ” Qualcuno ha detto che i segnali c’erano già, considerando che Michele non è volato per lo show di Seoul. Michele è in Gucci dal 2002

La notizia deve ancora essere formalmente confermata.

Alessandro Michele

Alessandro Michele