“Il problema di fondo per il settore manifatturiero italiano è quello dei livelli salariali, che non sono più adeguati. Occorre investire nelle risorse umane, a cominciare dalle fabbriche e dagli operai, per alzare il salario base. Le opzioni sono due: o le aziende si accollano l’aumento dei costi o deve intervenire lo Stato».

“Se non si interviene, il malcontento popolare sarà diffuso”, ha dichiarato Patrizio Bertelli, amministratore delegato del Gruppo Prada, in un’intervista a  La Repubblica . “Nelle fabbriche si avverte un disagio diffuso, le persone sono infelici e non c’è crescita senza energia positiva, tutto diventa più difficile”, ha aggiunto. Prada è uno dei principali datori di lavoro nella produzione di abbigliamento e tessuti in Italia.

Bertelli insiste sul fatto che “i livelli salariali dei lavoratori sono un problema che riguarda tra gli 8 ei 10 milioni di persone [in Italia], persone che attualmente non sanno come affrontare l’aumento del costo della benzina, delle bollette e dei prezzi dei generi alimentari. Una strategia specifica deve essere messa in atto dal governo, indipendentemente dal colore di quest’ultimo, per mettere più soldi nelle tasche dei lavoratori. È l’unico modo per suscitare rinnovato entusiasmo, consentendo all’economia di riprendersi”.

“L’Italia ha bisogno di cambiare marcia, così come è cambiata l’inflazione, dopo quasi un decennio di prezzi stabili, con un’inflazione praticamente inesistente”. Bertelli ha detto che il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, “deve prendere una decisione strategica molto forte in questa direzione. Molte delle aziende italiane sono redditizie e [l’Italia] è il secondo paese manifatturiero in Europa. La forza lavoro è la locomotiva dell’Italia”.

I fringe benefit e i bonus possono aiutare? “Molte aziende, compresa la nostra, danno bonus di fine anno ai propri dipendenti, ma è un approccio frammentario. Serve un intervento più strutturato, non lasciato all’iniziativa del singolo imprenditore”, ha concluso Bertelli.

Patrizio Bertelli, Amministratore Delegato Gruppo Prada

Patrizio Bertelli, Amministratore Delegato Gruppo Prada